Salta il menu

Paesaggi che tolgono il fiato, una ricca storia e tanto cibo delizioso renderanno indimenticabile il tuo viaggio in Italia.

  • In evidenza
  • Città
  • Siti UNESCO
  • Regioni
  • Borghi
  • Castelli
  • Enogastronomia
Musei e monumenti
Photo by: wwikiwalter

Castelli del Ducato nel piacentino e parmense

Lungo la Via Emilia, un itinerario antico Questo itinerario si snoda lungo la Via Emilia e precisamente nel tratto tra il Parmense e il Piacentino dove, tra il 1545 e il 1859, dominò il Ducato di Parma e Piacenza. Tra le più antiche del mondo, oggi diventata Strada Statale 9, la Via Emilia è uno dei vanti dell’Emilia Romagna, oltre ad essere all’origine del nome stesso della regione. Strada romana dal sapore epico, in alcuni tratti mantiene l’originale acciottolato. Molti secoli di storia sono racchiusi qui, dal Medioevo all’Illuminismo, che hanno disseminato tracce di cultura e architettura. Si susseguono vicinissimi castelli, rocche, fortezze e manieri, straordinari esempi di arte della fortificazione. Nel percorso, il paesaggio passa dalla Bassa Padana all’Appennino Emiliano, in un panorama di colline ricoperte da vigneti, torrenti, valli verdeggianti. Ci si tuffa nelle atmosfere medievali e si assiste a rievocazioni storiche in costume. L’itinerario è entusiasmante per tutti, bambini compresi; a loro sono dedicati laboratori didattici ed esplorativi e perfino un magico Parco delle Fiabe, a Gropparello. Per rendere la giornata davvero piacevole non mancate di organizzare un picnic sul prato, così come una tappa nelle taverne e nei mercatini dei castelli. Se amate i ristoranti sinceri, in questo tratto di strada ne troverete molti dove gustare i rinomati salumi accompagnati dai vini locali DOC.
Enogastronomia
I borghi toscani dell’olio extravergine di oliva

I borghi toscani dell’olio extravergine di oliva

Non è semplice trovare in Toscana esperienze e località che non siano state già minuziosamente raccontate ed esaltate da viaggiatori di ogni epoca e provenienza. Questa regione, con le sue meraviglie di arte e paesaggio, occupa infatti un posto privilegiato nell’Olimpo del turismo mondiale. Cambiando il punto di vista però, e andando a ricercare non solo i luoghi dell’architettura e della storia ma anche, ad esempio, le aree più conosciute per la produzione di uno specifico prodotto di eccellenza enogastronomica, si possono ancora fare scoperte inaspettate, visitando una terra, quella toscana, che non smette mai di stupire. È intorno all’olio extravergine di oliva e ad altri sapori toscani che si basa questo itinerario, sviluppato attraverso alcuni borghi dell’entroterra nelle province di Firenze, Pisa e Lucca; borghi che hanno saputo mantenere intatta la propria identità, legata ad antiche tradizioni contadine, oltreché, e questo è inevitabile in Toscana, ai monumenti che ne hanno fatto la storia. Si passerà quindi leggermente al di fuori delle rotte toscane più frequentate, tra i centri storici e gli immediati dintorni di Barberino Tavarnelle, Vicopisano e Montecarlo, piccoli paesi dall’aspetto autentico, destinazioni ideali per un turismo lento e consapevole. Partendo da queste premesse, non sorprende sapere che le tre località si fregiano del riconoscimento Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, a testimonianza dell’eccellente qualità della loro proposta turistica.
Italia

Scopri le regioni