Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Milano, la metropoli che si muove in equilibrio perfetto e dinamico tra storia e modernità

È considerata una delle capitali mondiali della moda e del design, oltre che un polo finanziario nevralgico, ma Milano non dimentica di essere anche una città di cultura e pensiero. Così, mentre tende sempre a proiettarsi verso il futuro, il capoluogo lombardo valorizza la sua storia attraverso musei di alto livello e alcune tra le più monumentali chiese d’Italia.

  • In evidenza
  • Posti imperdibili
  • Luoghi
  • Nei dintorni
Arte & Cultura
Small colourful street in the fashionable district of Brera in Milan, Lombardy, Italy

Brera

Uno dei quartieri più affascinanti di Milano Brera nel cuore di Milano, noto come il quartiere degli artisti, con il suo charme senza tempo è considerato da molti la zona più suggestiva di Milano. Fu proprio qui che nel 1776 l’imperatrice Maria Teresa d’Austria fece costruire l’Accademia delle Belle Arti e così sin dal XIX secolo, il quartiere è stato meta di artisti che hanno contribuito a trasformarlo nel distretto culturale della città. Ancora oggi, questa vivacità artistica è incarnata dal progetto Brera Design District, il più importante distretto di promozione del design in Italia. D’obbligo una visita al Palazzo di Brera che oltre all'Accademia di Belle Arti ospita al suo interno la famosa Pinacoteca, la Biblioteca Nazionale Braidense terza biblioteca italiana per ricchezza del patrimonio librario, l'INAF Osservatorio Astronomico e l’Orto Botanico, un giardino storico e un luogo per la tutela di biodiversità e specie rare. Brera è popolata di fashion boutique dove trovare pezzi unici e locali di design, mentre ogni terza domenica del mese il quartiere si accende con il mercatino dell'artigianato. Non perdete una visita alla chiesa sconsacrata di San Carpoforo e alla Basilica di San Simpliciano. Curiosità: nel quartiere ci sono due vie, Vie dei Fiori Chiari e Via dei Fiori Oscuri. Due possibili teorie spiegano le origini di questi nomi. La prima racconta che Via Fiori Chiari ospitava un collegio femminile mentre via Fiori Oscuri uno dei bordelli presenti in Brera all’inizio del Novecento. La seconda teoria invece è legata al territorio e riguarda i diversi colori degli stendardi di due sestieri: Fiori chiari, corrispondente al sestiere Porta Comasina, aveva fiori bianchi e rossi. Fiori Oscuri, corrispondente al sestiere Porta Volta, aveva fiori bianchi e neri.
Città

Metropoli in equilibrio perfetto e dinamico tra storia e modernità

Frenetica e in continuo movimento, certo, ma non solo. Milano tiene moltissimo anche alla sua storia e alle sue tradizioni, a partire dalla chiesa del suo patrono, Sant’Ambrogio, o dallo stesso Duomo, con in cima la statua della Madonnina. Straordinari i quartieri nuovi come Porta Nuova e CityLife, dove svettano grattacieli di rilevanza mondiale, come il Bosco verticale o le Tre Torri. Quasi obbligatoria una tappa nel Quadrilatero della Moda, per lustrarsi un po’ gli occhi davanti alle vetrine delle grandi maison. 

Scopri di più
1600X1600_castello_sforzesco_milano

Nelle Vicinanze

Esplora dintorni