Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Borghi a mare

Appollaiati in collina, adagiati su spiagge bianche, rocciose o vulcaniche, cresciuti nei secoli sopra un’isola: sono 5 tra i borghi sul mare più interessanti d’Italia

Il denominatore comune tra questi 5 borghi italiani, oltre alla bellezza, è il mare. Da vedere o da vivere, in diverse sfumature enogastronomiche, con proposte di trekking, cicloturismo e percorsi termali. Oltre a testimonianze storiche, artistiche ed architettoniche uniche al mondo.

1. Un’isola, il suo borgo, il suo mare: l’incanto di Procida

Procida

Procida: questo viaggio non potrebbe cominciare altrove, sia per il suo fascino che per la sua nomina a Capitale Italiana della Cultura 2022. Le terre isolane sono luoghi di esplorazione, conoscenza e sperimentazione, metafora dell'uomo e modello di culture. Valore aggiunto è la cura dei beni paesaggistici, ambientali e culturali perchè ogni sforzo fatto in questa direzione è sempre ripagato - ancor più in tempi di pandemia - con il riappropriarsi di spazi, sapori, profumi altrimenti persi. Artigianato ed enogastronomia completano l'offerta, insieme a possibili escursioni per terra e per mare.

2. Castelmola, una terrazza sulle meraviglie di Sicilia

Castelmola

Tra “I Borghi più belli d’Italia”, da qui si può godere della vista dall’alto su Taormina e il mare che la incornicia. Si trova infatti ad oltre 500 metri di altitudine, con il proprio teatro greco-romano e i monumenti medievali. Qui si sono succedute dominazioni arabe, romane, normanne e altre a seguire: questo rende Castelmola un raro esempio al mondo di sintesi storica, per l’arte, l’architettura, l’urbanistica. Tante le mulattiere presenti in questo territorio, curate e attrezzate per essere percorse a piedi, in mountain bike o a cavallo. Salendo ai quasi 900 metri del monte Venere, è possibile fare parapendio.

3. Le Marche e una loro icona, da vivere in movimento: San Benedetto del Tronto

Un piacevole affaccio sul mar Adriatico, con il borgo antico che si protende verso il mare, tra bellezze monumentali e chiese antiche, fino al Torrione che si erge sulla città: costruito tra il XII ed il XIII secolo, San Benedetto del Tronto ha una pianta esagonale, cosa rara per questo tipo di fortificazioni del tempo, che nelle forme ricorda lo scafo di una nave. Una volta girati i vicoli di San Benedetto, è possibile intraprendere uno dei diversi percorsi di trekking ad anello e scoprire ad ogni curva visioni da cartolinacol mare a fare da sfondo. Cucina locale da scoprire.

4. Un lungomare per tutti, tra storia e poesia: Porto Recanati

Porto Recanati

Dominato dal Castello Svevo, costruito in epoca medievale, Porto Recanati è un caratteristico borgo di pescatori incastonato nella meraviglia del Monte Conero e si snoda su nove chilometri di spiagge, piacevolmente fruibili a tutti grazie al lungomare completamente pedonale. Ma si “estende” anche fuori dal proprio tracciato “cittadino”, con percorsi su piste ciclabili che si addentrano nella macchia mediterranea per offrire diverse escursioni naturalistiche. Questi luoghi diedero i natali a Giacomo Leopardi e ne ispirarono l’opera.