Salta il menu

Sardegna, viaggio nell’isola del mare smeraldo, dei nuraghi, della natura incontaminata e delle tradizioni millenarie

Acque cristalline, spiagge di sabbia soffice e candida, rocce granitiche incorniciate da una macchia mediterranea selvaggia e profumata: benvenuti in Sardegna, isola dai mille contrasti che vi saprà sedurre anche con un patrimonio archeologico unico e con l’innato senso di ospitalità della sua gente.

Cagliari Sassari Oristano Nuoro Carbonia
Cagliari
Cagliari

Cagliari va dritta al cuore: una storia millenaria, un mare da sogno e infinite attrattive Storia, arte e cultura si sposano alla perfezione con le meravigliose spiagge, le aree lagunari e i parchi verdi: Cagliari è la città gioiello sarda che ammalia con le sue maestose opere architettoniche, con i suoi vicoli tortuosi e con una posizione privilegiata direttamente affacciata sul mare.

Scopri
Sassari
Sassari

Radici culturali profonde a pochi passi dal mare Sassari sorge su un altopiano che a nord-ovest declina verso il Golfo dell'Asinara e la pianura della Nurra. Il centro, circondato da boschi e oliveti, si caratterizza per le sue strette vie e per i resti delle antiche mura. Immancabile una sosta alla Cattedrale di San Nicola, di impianto gotico ma con una facciata in stile barocco. A pochi passi dal Duomo sorgono il Palazzo Ducale e il Collegio dei Gesuiti. Il vero simbolo della città è la Fontana di Rossello, in stile tardo-rinascimentale. La sua complessa simbologia che rappresenta le quattro stagioni è un richiamo al trascorrere inesorabile del tempo. Nel cuore della Gallura, Aggius è una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto. Questo piccolo borgo è noto per le sue porte dipinte con colori sgargianti, forme geometriche e disegni tradizionali. Se vi spostate sulla costa, potete scegliere tra la spiaggia di Platamona, famosa per il surf e il windsurf, Stintino, La Pelosa e La Pelosetta, dalla sabbia bianca e dal mare cristallino. A Ferragosto non perdetevi la “festha manna”, cioè la festa grande, la storica processione dedicata all’Assunta che liberò la città dalla peste. Durante la Discesa dei Candelieri i ceri vengono portati a spalla con passi di danza di fronte alla folla in estasi.

Scopri
Oristano
Oristano

Alla scoperta di tradizioni antiche e poco conosciute La provincia di Oristano, sebbene non sia molto estesa, è ricca di mete da visitare. Già il capoluogo ha molto da offrire, con la sua bella cattedrale, il Museo Archeologico e le prelibatezze locali. Ma è allontanandosi appena di qualche chilometro dal centro che ci s’imbatte in luoghi suggestivi. Come il piccolo centro di Cabras, con le sue spiagge Mari Ermi, Is Arutas e Maimoni, ricche di granelli di quarzite. Immergetevi alla ricerca della fonte medicamentosa sottomarina, in località Funtana Meiga. Bagno di cultura, invece, nel variegato patrimonio archeologico del Museo Civico Giovanni Marongiu, anche noto come Museo dei Giganti di Mont’e Prama. Nella Penisola del Sinis si distinguono il paese fantasma di San Salvatore, set di numerosi “spaghetti western”, e quello di San Giovanni, dove giace la seconda chiesa paleocristiana più antica della Sardegna. A Tharros, invece, si ammirano le rovine dell’antica città fenicia. La zona del Guilcer comprende borghi come Ghilarza, dove sorge la casa-museo di Antonio Gramsci, Abbasanta, sito archeologico del Nuraghe Losa, e Paulilatino, in cui visitare il misterioso pozzo di Santa Cristina. Infine, fermatevi a Fordongianus, nell’entroterra, con le antiche terme romane e la Casa Aragonese.

Scopri
Nuoro
Nuoro

Terra autentica e sorprendente La Sardegna non è solo mare e spiagge e la provincia di Nuoro ne è la chiara dimostrazione. Un territorio ricco di storia, arte e tradizioni, che varia di continuo, chilometro dopo chilometro, passando da verdi vallate ad altissime montagne. Tra i simboli del Nuorese spicca il Monte Ortobene, montagna granitica di 955 metri. Sulla sua cima, il Cuccuru Nigheddu, si trova la Statua del Redentore e si ammira il meraviglioso paesaggio, che apre sul Gennargentu e sul Golfo di Orosei. Poco distante, nell’area del parco di Sedda Oddai, ecco la piccola Chiesa della Solitudine, che custodisce le spoglie della scrittrice Grazia Deledda. Meta irrinunciabile è il nuraghe Tanca Manna, monumento megalitico a forma di monotorre con cupola, costruito con rocce e blocchi di granito, che presenta al suo interno due nicchie contrapposte. Sulle falde del Supramonte, a pochi chilometri dal paese di Oliena, ci si imbatte nella sorgente carsica de Su Gologone e nel profondo canyon Su Gorropu, nato dall’erosione del Rio Flumineddu. Infine, la grotta di Ispinigoli, al cui interno sono stati ritrovati anelli, monili e simboli solari, che hanno rivelato l’esistenza di un pozzo sacrificale fenicio.

Scopri
Carbonia
Carbonia

Sud Sardegna (ex Carbonia Iglesias) Spiagge isolate, cale e grotte per scoprire un lato inedito della Sardegna Il territorio di Carbonia-Iglesias è dominato dalle due città che fino al 2016 sono stati i capoluoghi amministrativi dell'omonima provincia, poi inglobate nella provincia del Sud Sardegna. Carbonia nasce come centro abitato soltanto negli Anni 30, con uno sviluppo legato alle miniere di carbone dismesse e oggi visitabili grazie al Museo del carbone, aperto al pubblico nel 2006. L'area che circonda la città è ricca di parchi archeologici che testimoniano il passaggio della civiltà nel corso dei secoli, da quello del Monte Sirai a quello di Cannas di Sotto. Chi ama il mare può godere delle meravigliose spiagge del litorale del Sulcis: la spiaggia di Masua, quella di Portopaglietto e quella di Porto Paglia sono tra le più apprezzate da turisti e visitatori. Iglesias, città regia della Sardegna durante il dominio spagnolo, vanta un centro storico ricco di chiese che spaziano dall'architettura gotica allo stile Liberty di inizio 900 e una costa che stupisce per la quantità di cale e grotte da esplorare e in cui rilassarsi godendo di panorami suggestivi.

Scopri
  • In Evidenza
  • Borghi
  • Natura
  • Sport
  • Arte e Cultura
La regione

Terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

Dall’antico quartiere di Castello a Cagliari alle Torri spagnole di Alghero, dal complesso nuragico di Barumini alla sfarzosa mondanità della Costa Smeralda, dalla sontuosa natura del Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena allo stupore della spiaggia della Pelosa di Stintino: scommettiamo che la Sardegna vi sedurrà? 

Scopri di più
1600X1600_cagliari_approfondimento
Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.