Salta il menu

Parti alla scoperta delle spiagge più belle d’Italia tra baie isolate e paradisiache, raggiungibili solo via mare, e località balneari di sabbia finissima

7600 chilometri di litorali e un mare che tocca tutte le tonalità del blu. Concediti una vacanza unica: il mare in Italia sa essere placido e caldo e le spiagge porti sicuri dove trovare pace e silenzio. Ma anche infiniti luoghi dove divertirsi, fare sport e assaggiare piatti speciali, in una parola: indimenticabile.
  • In evidenza
  • Isole
  • Mare
  • Spiagge
  • Borghi a mare
  • Sport acquatici
Borghi
Vernazza

Vernazza

Vernazza, piccolo borgo dalle grandi meraviglie Uno sperone disteso verso il mare, alle spalle le alte scogliere, poi le alture verdeggianti e qui, proprio a ridosso del porticciolo, il grappolo di case e monumenti del villaggio. Siamo a Vernazza, uno dei borghi più autentici delle Cinque Terre. Le piccole abitazioni colorate e le barche attraccate, i fichi d’India e i terrazzamenti coltivati che vi basterà alzare lo sguardo per scorgere tratteggiano un paesaggio incantevole. Respirate a pieni polmoni e avventuratevi nei sentieri di quello che è uno dei borghi più belli d’Italia, per un tuffo nell’incontaminato paesaggio mediterraneo. Lungo vicoli e scalinate A Vernazza tutto gira attorno al porticciolo e alla piazzetta a ridosso, dove la gente del posto affitta anche appartamenti ai turisti. Da qui si ramificano i carruggi, le strette viuzze dei villaggi liguri. Si cammina lentamente tra le case-torre colorate e arroccate, nei cortili, sotto portici e logge dove bere un caffè è un piacere e lungo Via Roma, antico canale interrato. Il monumento da non perdere in questo antico borgo, che risale all’anno Mille e che già i romani usavano come porto strategico, è la Chiesa di Santa Maria d’Antiochia dedicata alla patrona del paese, con le bifore che guardano il mare e uno stile sovrapposto di romanico, barocco e gotico. E se accanto al porticciolo fa da vedetta il Bastione Belforte, a dominare dall’alto il paese è il Castello Doria, su un vertiginoso strapiombo. Nei tanti ristoranti potrete gustare un piatto che è la specialità locale, il Tian di Vernazza: patate e alici in tegame all’aroma di erbe mediterranee e scorza di limone. Terra e mare in un unico piatto. A passo lento per contemplare il paesaggio Tutte le Cinque Terre, dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, sono dominate da roccia e mare, piccole baie e insenature, vegetazione esuberante. La natura impera e le autorità del Parco Nazionale delle Cinque Terre raccomandano di muoversi con rispetto, possibilmente a piedi o in treno. Portate con voi un telo da mare e distendetelo sulle scogliere subito a destra del molo oppure nei pressi del porto. Fate un bagno, ma poi calzate scarpe da trekking e camminate. Un’ottima soluzione è arrivare con uno spettacolare trekking da Monterosso al Mare o da Corniglia, perché Vernazza si trova proprio tra questi altri due borghi delle Cinque Terre. Siete sul famoso Sentiero Azzurro, che in alcuni punti si restringe inoltrandosi nei boschi, in altri si apre donando la visione improvvisa del mare e della costa alta, in scorci mozzafiato. Un percorso di trekking ad anello sale verso il Santuario di Nostra Signora di Reggio dalla bella facciata romanica. Il piazzale vi regala un panorama di lecci, cedri, ippocastani e a farvi ombra è il più antico cipresso della Liguria, che prospera qui da 800 anni. Il circuito prosegue in direzione San Bernardino per poi ridiscendere al villaggio, tra campi coltivati e vigneti, muretti a secco, profumata macchia mediterranea, ruscelli e fonti sorgive. Calpestate antichissime mulattiere avvolte nel silenzio e incrociate abitazioni perse nel nulla. Siete fuori dalla civiltà, dentro una natura rigenerante per corpo e mente.
Borghi
Monterosso al Mare

Monterosso al Mare

Monterosso al Mare: in vacanza tra comfort e natura Monterosso al Mare è la porta delle Cinque Terre, quel tratto della Riviera Ligure di Levante inserito dall’Unesco nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità, per la capacità dell’uomo di interagire rispettosamente con il paesaggio, onorandolo in tutta la sua grandiosa bellezza. Il borgo di Monterosso è il più grande dei 5 che compongono le Cinque Terre ed è l’unico a vantare ampie e splendide spiagge di facile accesso. L’ideale per una vacanza in famiglia, a stretto contatto con la natura. Sulla sensuale spiaggia di Fegina Il fascino delle Cinque Terre deve molto al suo territorio impervio. A Monterosso la natura è ugualmente incontrastata, ma tra i 5 borghi della celebre costa è l’unico a vantare un’ampia e comoda spiaggia di sabbia. Si tratta di Fegina, definita dall’autorevole rivista statunitense Forbes “una delle 25 spiagge più sexy del mondo”. Partendo dalla stazione ferroviaria, vi risulterà comodissimo scendere pochi gradini per trovarvi un posto al sole, sul tratto libero o servito dagli stabilimenti balneari. Siamo nell’area marittima del Parco delle Cinque Terre e l’acqua, grazie a un’attenta tutela, sorprende per la sua tonalità di un azzurro brillante. Il litorale è di sabbia mista a ciottolini. I bambini sono a loro agio, i genitori possono rilassarsi sui lettini. Al limitare del lungomare di Fegina potrete invece sostare sulla scogliera sotto la torre Aurora. Poco oltre c’è la piccola Spiaggia della Stazione e alla fine del lungomare, puntando verso Levante, potete incontrare la Spiaggia del Gigante: la si riconosce dalla grande statua di 14 metri che la sovrasta, raffigurante il dio Nettuno. Subito dopo il Circolo Velico, bastano pochi passi per raggiungere la Spiaggia del Portiglione. Sulle orme di un grande poeta: Eugenio Montale Leggete le poesie I limoni e Punta del Mesco, nella raccolta Ossi di Seppia dell’immenso poeta italiano e premio Nobel per la letteratura Eugenio Montale, genovese. Coglierete in questi versi tutta la meraviglia di Monterosso al Mare, i suoi suoni e profumi, le liriche suggestioni paesaggistiche. Perché Montale ha trascorso fin dall’infanzia le sue vacanze qui, nella residenza estiva di famiglia in stile liberty. Si chiama Villa delle Due Palme, anche se lui la ricorda con il nome di Pagoda Giallognola. Si erge sulle prime pendici del Mesco, lungo il litorale di Fegina, e attorno è stato ideato l’itinerario del Parco Letterario Eugenio Montale. La dimora è oggi proprietà privata e ospita in parte una struttura ricettiva, ma potrete ammirarla dall’esterno e soprattutto avrete l’occasione di partecipare a una delle passeggiate organizzate dall’Istituzione del Parco Letterario. Le casette colorate del borgo e i suoi monumenti, la vegetazione e i panorami vi appariranno in un’ottica diversa, come un esaltante racconto tra cultura e natura. A zonzo nel borgo È un piacere gironzolare nei carruggi, come sono chiamate le piccole vie delle località liguri. Tra scalinate e piazzette si susseguono nel borgo antico botteghe di specialità alimentari, focaccerie, bar e ristoranti. Visitate con calma la Chiesa di San Giovanni Battista dalla facciata decorata a strisce bianche e nere e la seicentesca Chiesa di San Francesco con annesso il Convento dei Cappuccini. Ammirate i preziosi dipinti all’interno, poi uscite: da qui si apre un grandioso panorama su tutta la costa delle Cinque Terre. 5 suggerimenti per un soggiorno indimenticabile a Monterosso al Mare Monterosso è il perfetto punto di partenza o di arrivo per una visita alle Cinque Terre. Il primo consiglio è quello di lasciare la macchina e da Monterosso al Mare muoversi con il treno che percorre la costiera. Comodo, economico, ecologico e panoramico. In alternativa potete camminare lungo i sentieri tracciati. Suggestiva una visita al Santuario di Nostra Signora di Soviore in collina, dove si può anche pernottare e prenotare un tavolo al ristorante. Per chi se la sente, raggiungerlo a piedi attraverso un meraviglioso e breve sentiero dal borgo è il massimo. Soggiornare in un agriturismo in altura, immersi nel silenzio e nella vegetazione, può essere un’ottima idea. E poi recatevi al molo per programmare una gita al mare tra le meraviglie del Golfo dei Poeti.
Magazine

Idee per un viaggio all'insegna del mare

Vedi tutti
Scoprili Tutti
Italia

Esplora la mappa delle regioni

Valle d'Aosta Piemonte Lombardia PA Trento PA Bolzano Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Sardegna Lazio Abruzzo Campania Molise Puglia Basilicata Calabria Sicilia
AO Castello di Ch�tel Argent gressoney-saint-jean Castello savoia AO Lago Blu Courmayeur - Pavillon du Mont Frety
Valle d'Aosta

Valle d’Aosta, un paradiso per chi cerca l’outdoor e la natura senza rinunciare a storia e tradizioni La più piccola Regione d'Italia, costellata dalle più alte vette delle Alpi, è la destinazione ideale per chi ama gli sport invernali e le passeggiate ad alta quota. Le sue verdi valli e i castelli fiabeschi, completano l’opera rendendo la Valle d’Aosta un luogo incantevole da vivere in ogni stagione dell’anno.

Scopri
Piemonte Torino Basilica di Superga Isola Bella
Piemonte

Il Piemonte sa come incantare tra montagne, colline, sapori tipici e città dall’eleganza unica Uno straordinario patrimonio tra arte e storia, cultura e natura, caratterizza il Piemonte, una regione dai mille volti, uno più interessante dell’altro: città di un’eleganza rara, montagne che si prestano a splendide sciate o passeggiate, borghi affascinanti, colline fra le più note al mondo per la straordinaria produzione di vini.

Scopri
Duomo di Milano Lago di Como Valtellina Livigno, Carosello 3000
Lombardia

La Lombardia, terra dinamica immersa nel presente e proiettata verso il futuro, ma dallo straordinario patrimonio di arte e natura La Lombardia è una regione del nord d’Italia nota per l'industria e la finanza, certo, ma anche per l’arte e i paesaggi straordinari, a partire da quelli dei pittoreschi laghi o delle sue montagne, Valcamonica e Valtellina in primis. Capoluogo e città simbolo, Milano ne rappresenta il cuore operoso che va a braccetto con le altre città dallo spirito vibrante.

Scopri
Trentino Torbole sul Garda Trento Pale di San Martino
PA Trento

Il Trentino vi stupirà col suo immenso patrimonio naturale, lo splendore delle Dolomiti e luoghi ricchi di storia Scoprite la cultura del viaggio lento in Trentino, assaporando ogni angolo di questo territorio tra sentieri naturali e culturali, fattorie didattiche e con centinaia di hotel con centri benessere per vacanze detox per tutta la famiglia in alcuni dei borghi più belli d'Italia incastonati in paesaggi unici.

Scopri
Tre Cime di Lavaredo Lago di Dobbiaco Val di Funes BZ Vipiteno
PA Bolzano

L’Alto Adige è un luogo da sogno da scoprire tutto l’anno tra verdi vallate e cime innevate Abbinare il relax dei trattamenti termali al piacere del divertimento sulla neve per una vera sferzata di benessere tra laghi alpini, splendidi borghi e impianti da sci all’avanguardia adatti a ogni età. Tutto e questo e molto altro nel maestoso scenario delle Dolomiti, patrimonio dell’UNESCO, in Alto Adige.

Scopri