Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Città

Rimini tra l’antica Roma e lo splendore del Rinascimento

Rimini è tra la città costiere più visitate del centro Italia, luogo ideale per chi cerca relax sulla spiaggia tra buon cibo e stabilimenti balneari, ma anche per chi ama la storia e la cultura.

27 giugno 2022

4 minuti

Il centro storico è carico di fascino e ti porterà attraverso monumenti dell’antica Roma, piazze e palazzi rinascimentali, chiese ricche di tesori e opere d’arte a scoprire la lunga storia di questa città. A due passi da qui, ci sono oltre 15 chilometri di spiagge con più di 250 stabilimenti balneari, piste ciclabili e campi per il beach volley che possono tenere impegnati dall’alba al tramonto, oltre ai luoghi della movida tra i più famosi d’Italia con locali che si alternano dalla zona del porto a Marina centro e ristoranti pronti ad accogliere visitatori e turisti tutto l’anno a qualsiasi ora.

1. Storia e curiosità su Rimini

La storia di Rimini inizia nel 268 a.C come Ariminum romana grazie alla lungimiranza degli imperatori Augusto, Tiberio e Adriano che videro in Rimini il perfetto punto di incontro fra la via Flaminia e la via Emilia.

Rimini è diventata presto un importante centro economico e culturale che rimase tale anche durante il Medioevo. Quello splendore continuò a crescere durante il Rinascimento, quando grazie alla famiglia Malatesta, Rimini divenne la culla di questo rinnovamento artistico, scientifico e letterario italiano ed europeo.

La storia di Rimini è rimasta segnata da questo periodo di innovazione e Castel Sismondo in piazza Malatesta e il Tempio Malatestiano restano ancora oggi esempi eccellenti dell’amore che la famiglia Malatesta avevano per la città. 

2. Cosa vedere a Rimini: i luoghi da non perdere

Le tracce che oltre due secoli di storia e cultura hanno lasciato in città non rendono facile stilare una lista di cosa vedere a Rimini, ma vi proponiamo alcuni dei simboli della città e luoghi da non perdere tra monumenti, opere d’arte e luoghi di svago.

L’Italia in Miniatura, alle porte di Rimini, è uno dei parchi tematici più singolari e famosi d’Italia con oltre 270 riproduzioni in scala di monumenti, chiese e palazzi italiani.

Il Tempio malatestiano, uno dei simboli di Rimini, è un capolavoro del Rinascimento che include opere di Piero della Francesca e Matteo de' Pasti. In città si trova il più antico arco conservato nell’Italia settentrionale, l’Arco d’Augusto, eretto nel 27 a.C. Dietro l’angolo potete raggiungere in pochi minuti c’è l’anfiteatro romano costruito nel II secolo per volere dell'imperatore Adriano.

Castel Sismondo, situato dalla parte opposta del centro storico e raggiungibile in 15 minuti a piedi, è la fortezza che si trova in piazza Malatesta e che oggi conserva il nucleo centrale della costruzione originaria con grosse torri quadrate e poderose muraglie a scarpa.

3. 10 idee su cosa fare a Rimini

Rimini mette d’accordo tutti, appassionati di cultura e amanti del divertimento. Se vi state chiedendo cosa fare a Rimini vi consigliamo di iniziare con un’escursione a piedi o in bicicletta partendo dall’Arco di Augusto e proseguendo per corso d’Augusto fino alla Chiesa di Sant’Agostino, ricca di tesori d’arte.

Da qui, in piazza Malatesta, potete visitare la residenza-fortezza Castel Sismondo, il teatro Galli e il Palazzo dell’Arengo e del Podestà con la Fontana della Pigna che fece rimanere a bocca aperta anche Leonardo Da Vinci.

Dietro l’angolo si trova il percorso multimediale del Rimini Caput Viarum dal quale vi consigliamo di raggiungere a piedi il ponte di Tiberio per una passeggiata pedonale raso acqua sul bordo del bacino.

Chi visita Rimini con la famiglia può concedersi un giorno di relax a Fiabilandia, uno dei parchi divertimenti più antichi d'Italia con tante attrazioni a tema medievale, orientale e western.

4. Cosa mangiare a Rimini: 9 specialità da non perdere

Cinema e letteratura hanno celebrato i piatti di questo territorio, veraci e stuzzicanti come la sua gente. E non è ipotizzabile per chi voglia dire di aver visto Rimini, non provare almeno le specialità principali della gastronomia locale.

  • La piadina romagnola è perfetta come spuntino o un pranzo veloce. Semplice e gustosa, può essere farcita con tanti ingredienti, ma i riminesi preferiscono quella allo squacquerone o coi salumi di Mora.
  • Altro caposaldo è la pasta all’uovo, dalle tagliatelle al ragù agli strozzapreti conditi con salsiccia e piselli.
  • Il coniglio in porchetta è un must per gli amanti della carne, presente in tutti i ristoranti di Rimini in tante varianti.
  • Il pesce non manca mai a Rimini, ma chi vuole restare legato alla tradizione deve assaggiare il Brodetto, zuppa di pesce servita con croccanti crostini di pane.
  • Se amate i dolci dovete provare il bracciatello, un tipico prodotto da forno accompagnato da crema pasticcera e il Bustrengo, torta densa e umida con frutta secca, miele e uvetta.

5. I luoghi insoliti di Rimini

Rimini è anche una città ricca di luoghi insoliti da scoprire, fuori dalle solite rotte turistiche. La Biblioteca Gambalunga, in pieno centro storico a 100 metri dalla Domus del Chirurgo, è una delle più belle del mondo. Fondata nel 1619 per volere di Alessandro Gambalunga, è ospitata in un palazzo con la corte interna ornata da un pozzo settecentesco in pietra d'Istria.

A soli due minuti a piedi c’è Palazzo Ripa, edificio ottocentesco che fu la prima residenza riminese del grande regista Federico Fellini.

Spostandosi verso il litorale, a due passi dal parco dedicato a Fellini, si trova la Chiesa di San Girolamo, completata nel 1971 e contenente opere d’arte come la Via Crucis di Gian Battista Costa, un crocifisso del 600 e una Vergine col Bambino risalente al 1800.