Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Sport

Immersioni, a contatto ravvicinato col Grande Blu

L’acqua lambisce i nostri settemila chilometri di coste, circonda le nostre isole maggiori e culla quelle minori.

Non bastasse, lo stivale è puntellato di <strong>perle azzurre</strong>, i piccoli e grandi laghi - di pianura o incastonati in alta montagna - che caratterizzano il nostro territorio. Scoprire cosa c’è sotto la lieve linea che separa l’acqua dal cielo è l’impulso che spinge sempre più persone a misurarsi con l’immersione o, se preferite, col diving. Sono tanti i corsi cui poter accedere in Italia, anche durante un breve soggiorno, per avvicinarsi a questa esperienza nei tantissimi luoghi i cui fondali conservano meraviglie. <strong>Firmate da Madre Natura</strong>, certo, con i colori di gorgonie e coralli tra i quali si muove una ricca varietà di fauna marina, ma anche dall’homo sapiens, nel corso dei secoli. Sotto l’acqua, poco distanti dalle coste, emergono tracce evidenti dell’evoluzione dell’uomo che, in Italia come in poche altre parti al mondo, testimoniano un indissolubile legame col nostro passato.

1. Liguria: un arcobaleno di vita

Circa otto chilometri di pareti, spaccature e anfratti - con profondità variabile tra 18 e 40 metri - in cui entrare in contatto con le meraviglie del mondo sommerso: nella Secca di Santo Stefano al Mare, cernie e aragoste che si muovono regalando riflessi di luce alle gorgonie presenti sui fondali.

Scopri di più: lamialiguria.it

2. Abruzzo: i mulini sommersi

L’invaso è artificiale, e conserva tra le sue acque due mulini: in uno si possono ancora ammirare le pale che azionavano le macine, nell’altro si possono visitare ambienti e strutture sommerse. Siamo a Capo d’Acqua, frazione di Capestrano (L’Aquila) in pieno Parco Nazionale d’Abruzzo, nel cuore di una natura incontaminata.

Scopri di più: abruzzoturismo.it

3. Puglia, guidati dal faro in un parco naturale

A Nord del faro dell’Isola di S. Andrea, Gallipoli, si apre uno scenario riservato solo ai più bravi: chi è in possesso del brevetto può andare a scoprire un fondale coperto da gorgonie ed altre formazioni che rendono ogni immersione suggestiva.

Scopri di più: viaggiareinpuglia.it

4. Calabria, il Castello e la Montagna

Per lo spettacolo che offre e le molte forme di vita presenti la “Montagna Sommersa” - sotto il Castello di Scilla - è uno dei luoghi più belli per fare immersioni di tutto il Mediterraneo. Potrete fluttuare ai piedi della maestosa vetta della Montagna, su una distesa di sabbia bianca e di gorgonie rosse e gialle.

Scopri di più: turiscalabria.it

5. Sicilia, mare italiano e fondale tropicale

È l’ultimo lembo di terra italiana verso l’Africa: qui si è davvero lontani da tutto, di fronte ad una isoletta con il suo faro e i suoi ruderi, ed è anche questo contesto a rendere magiche le immersioni a Lampione, isola delle Pelagie, vicino Lampedusa. Lo scenario che vi aspetta sotto acque cristalline è di rara bellezza: fondali con la classica fauna tropicale, tra cernie, pesci pappagallo e pesci balestra.

Scopri di più: visitsicily.info