Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Trascorrere le vacanze al mare in Italia vuol dire andare alla scoperta di località e paesaggi balneari iconici, dalle calette della Sardegna alle località glamour della Costiera Amalfitana. Parliamo di circa 8 mila chilometri di costa con una varietà di spiagge mozzafiato, selvagge e incontaminate. Tuffati nelle dolci onde del Mediterraneo e lasciati cullare dalle sue acque cristalline.

Mare 276 risultati di ricerca
Meta turistica

Marina Centro

Rimini Marina Centro, il cuore della movida romagnola sempre al passo coi tempi Marina Centro è il cuore pulsante di Rimini, la sua anima balneare e il punto di riferimento per chi cerca il divertimento da mattina a sera. Tra l’imponente e lussuoso Grand Hotel, bar e locali tra i più trendy della città, il suggestivo Lungomare Tintori carico di storia e il verde del Parco del Mare vi sembrerà di ritrovarvi in una cartolina. Provate a mettervi davanti alla Fontana dei Quattro Cavalli, collocata nel tranquillo Parco Federico Fellini, per scattare la foto simbolo della vostra vacanza sulla riviera romagnola. Quando si pensa alla Rimini estiva, è proprio Marina Centro che viene in mente. È qui che nel 1843 fu aperto infatti il primo stabilimento balneare d’Italia dai conti Baldini e dal medico Claudio Tintori a cui ancora oggi è intitolato questo tratto di costa. Da oltre un secolo il Lungomare Tintori è il punto di riferimento per turisti e visitatori che vogliono vivere l’anima più pura di RImini. Un lungomare unico in continuo rinnovamento Chi sceglie Rimini Marina Centro per le proprie vacanze lo fa perché questa località di mare è in grado di offrire qualcosa di unico. Ci sono gli stabilimenti dotati di tutti i comfort, l’ampia spiaggia di sabbia finissima e il mare limpido col fondale basso che caratterizzano la costa romagnola, ma c’è molto di più. Grazie a un grande progetto di riqualificazione il lungomare è stato trasformato in un luogo per il benessere a 360 gradi: piazzette di comunità, piste ciclabili e pedonali, workstation con sedute a sgabelli e tavoli alti pensati per lo smart working, salotti relax per sentirsi come a casa e isole fitness in cui dedicarsi agli sport più disparati. È il Parco del Mare, un vero e proprio vanto per Marina Centro e un esempio di come la città abbia sempre saputo cambiare per rispondere alle nuove esigenze del tempo libero. Un porto che stupisce e conquista Rimini è mare e wellness, ma è anche arte e divertimento. Il lungomare è costellato di pub, discobar e locali di tendenza per vivere la movida di giorno e di notte, mentre proseguendo verso nord, dove gli stabilimenti lasciano il posto alla spiaggia libera, si raggiunge la nuova Marina di Rimini. Questa modernissima darsena, inaugurata nel 2002, è un altro esempio dell’anima innovativa della città. È il luogo ideale per eventi culturali, sportivi e sociali, con una passeggiata sopraelevata di 1200 metri che si protende sul mare costeggiando le banchine di attracco. La vista sul mare è splendida in qualunque momento della giornata, ma per un'esperienza davvero magica vi suggeriamo di approfittare dei colori del tramonto, sorseggiando un cocktail sulla terrazza panoramica mentre i pescherecci fanno rientro in porto e la grande ruota panoramica svetta all’orizzonte. Movida 24 ore al giorno: la magia di Rimini Marina Centro La movida a Rimini Marina Centro non si ferma mai, ma è all’ora dell’aperitivo che ci si rende conto di quanto sia meritata la fama di Rimini, anche sul piano internazionale. Le strade che cingono il parco intitolato a Federico Fellini e l’iconico Grand Hotel tanto caro al regista, gli stabilimenti e le piccole vie limitrofe accolgono ogni sera, fino alle prime luci dell’alba, migliaia di persone tra piccoli e grandi locali quasi senza soluzione di continuità. È qui che dovete venire per vivere il non plus ultra della Rimini by night. Dal Coconuts al Darsena Sunset Bar, dal Pepenero al Capogiro, avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Vi basterà seguire il flusso di persone o lasciarvi ispirare dalla musica per vivere una delle serate più indimenticabili della vostra vacanza!
Arte & Cultura

Castello di Santa Severa

Castello di Santa Severa, un angolo di storia sul mare Il castello di Santa Severa risale al Trecento, ha il tipico profilo fiabesco delle fortezze medioevali e si trova nella frazione di Santa Severa, che appartiene al comune di Santa Marinella, pochi chilometri a nord di Roma, nel Lazio. Domina il paesaggio tra la spiaggia e il mare. Con i suoi ambienti unici, dove un tempo hanno soggiornato esploratori, mercanti e conquistatori, una visita al Castello di Santa Severa è un’esperienza di grande interesse. Un passato ricchissimo in uno dei luoghi più suggestivi del Lazio La prima documentazione scritta sul Castello di Santa Severa risale al 1068, quando è stato donato dal conte Gerardo di Galeria all’Abbazia di Farfa. Nel 1130 è poi diventato proprietà del papa Anacleto II e nel 1482 è passato all’Ordine del Santo Spirito. È stato gestito da quest’ultimo per cinquecento anni, fino al 1980. Deve il suo nome a una giovane martire cristiana uccisa sotto l’impero di Diocleziano. A Santa Severa e al suo martirio è dedicata anche la Chiesa paleocristiana ancora visibile nella piazza della Rocca. L’area ora occupata dal Castello è di enorme rilevanza archeologica: nel settimo secolo a. C. vi sorgeva Pyrgi, un fondamentale scalo marittimo dell’Etruria e dell’antica città etrusca di Cerveteri. Il museo del mare è dedicato all’archeologia subacquea Il Castello di Santa Severa ospita il Museo del Mare e della Navigazione Antica. Il percorso espositivo e didattico è totalmente incentrato sull’archeologia subacquea e sulla navigazione antica, con interessanti testimonianze provenienti dal porto etrusco di Pyrgi e dai vicini fondali. Un breve salto nella storia Impossibile rinunciare a una visita del borgo medievale di Santa Severa, con i suoi archi e le stradine in pietra che raccontano le attività del castello nel corso dei secoli. Nel piazzale delle Barrozze, al centro dei caseggiati, troneggia una fontana circolare su due piani, sormontata da tre grosse mole di frantoio. Dirigendoci verso la suggestiva Piazza delle due Chiese, possiamo visitare la Chiesa di Santa Maria Assunta e Santa Severa, ma anche il Battistero dedicato a Santa Severa e a Santa Lucia. All’interno di quest’ultimo, tra gli affreschi della fine del Quattrocento, si possono notare i graffiti votivi raffiguranti delle navi, opera dei marinai che transitarono nello scalo. Abbondano clima conviviale e pesce fresco Tra taverne e ristoranti, Santa Severa propone del gran pesce fresco: L’isola del Pescatore è uno dei più amati ristoranti con vista sul Castello, ma le alternative sono tante, tutte votate alla migliore cucina mediterranea della tradizione e al pescato del luogo. Per saperne di più castellodisantasevera.it
Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.