Salta il menu

Giardino della Villa Medicea di Castello

Panoramica

La Villa medicea di Castello è una delle più antiche dimore suburbane della famiglia Medici, che ne hanno avuto possesso a partire dal 1477. Si tratta di un luogo particolarmente amato da Cosimo I, che si curò di adornarlo con statue, fontane e grotte, progettate nel 1538, un anno dopo la sua ascesa al potere. Nel 2013 è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO ed è sede dell’Accademia della Crusca, offrendo ai visitatori la possibilità di ammirare lo splendido giardino monumentale. Il Giardino della Villa medicea di Castello può considerarsi come il prototipo dei giardini all’italiana del Cinquecento. Fu realizzato come parte di un programma di rinnovamento e abbellimento della Villa, ereditata da Maria Salviati, nipote di Lorenzo il Magnifico. Il progetto fu affidato a Niccolò Pericoli detto il Tribolo, che si occupò anche dell’imponente impianto idraulico, alimentato dalla sorgente della Castellina. Per quanto riguarda l’autore del programma iconografico, che doveva esaltare il potere pacificatore e illuminato del duca, gli studiosi propendono ora per Benedetto Varchi, ora per Luca Martini o Niccolò Martelli. Fra le opere più importanti ricordiamo la Fontana di Ercole e Anteo (realizzata dal Tribolo e Pierino da Vinci), la Fontana del Labirinto (trasferita a Villa della Petraia durante l’epoca Lorena) e la Grotta degli Animali o del Diluvio, una delle più celebri del suo genere in Europa. Ideata dal Tribolo, essa rappresenta una straordinaria allegoria del potere dei Medici. Nella parte superiore della Villa si trova il "selvatico" di lecci, querce e cipressi, che è stato trasformato in un parco all’inglese nel XIX secolo. Qui è presente anche la grande vasca-cisterna, realizzata da Vasari e decorata dall’Appennino o Gennaio, scultura bronzea dell’Ammannati. Il giardino ospita anche una eccezionale collezione di agrumi, costituita da circa mille piante con esemplari di oltre trecento anni di vita, che sono curate secondo le antiche tecniche di coltivazione. Le visite al Giardino e la cura di alcuni spazi verdi sono effettuate grazie all’aiuto dei volontari dell’Associazione "Angeli del Bello", che collaborano con il personale del museo. Maggiori informazioni, pubblicazioni e fotogallery sono disponibili sul sito dedicato alle Ville e Giardini medicei in Toscana e la vita nelle ville e nei giardini medicei.

Giardino della Villa Medicea di Castello
Via di Castello, 44/46, 50141 Firenze FI, Italia
Chiama +39055452691 Sito Web

Ti potrebbe interessare

UNESCO
1175434156

Il centro storico di Firenze, tra i più belli al mondo

Arte e cultura
Città d’arte, paesaggi da sogno e buon cibo: la Toscana è il sogno di ogni turista

Città d’arte, paesaggi da sogno e buon cibo: la Toscana è il sogno di ogni turista

Arte e cultura
Caffè storici di Firenze

Caffè storici di Firenze

Città d'arte
1145040590

Alla scoperta di Firenze, la città simbolo del Rinascimento

Città d'arte
479035945

Cosa vedere a Firenze in due giorni

Tour e esperienze
857440936

8 esperienze per vivere Firenze in modo alternativo

Shopping e mercati
A passeggio per Firenze, tra arte moderna, moda e artigianato

A passeggio per Firenze, tra arte moderna, moda e artigianato

Tour e esperienze
Toscana in auto tra natura, arte e sapori unici

Toscana in auto tra natura, arte e sapori unici

Arte e cultura
Dostoevskij a Firenze: itinerari, luoghi e libri

Dostoevskij a Firenze: itinerari, luoghi e libri

Musei e monumenti
Parchi e giardini a Firenze

Parchi e giardini a Firenze

Enogastronomia
Photo by: Flavia Cori

Street Food alla toscana

Enogastronomia
Toscana, terra di vini e piatti eccellenti

Toscana, terra di vini e piatti eccellenti

Shopping e mercati
Bottega orafa di Ponte Vecchio

I gioiellieri su Ponte Vecchio, prezioso tesoro nel cuore di Firenze

Sport
Ciclisti in una tratto turistico della Toscana

Toscana, in bicicletta nel senese tra vini e acque termali

Enogastronomia
Viaggio gourmet in Toscana alla scoperta della sua biodiversità

Viaggio gourmet in Toscana alla scoperta della sua biodiversità

UNESCO
Pienza, la città ideale di nome e di fatto

Pienza, la città ideale di nome e di fatto

Artigianato e design
L’artigianato in Oltrarno, itinerario nella Firenze più autentica

L’artigianato in Oltrarno, itinerario nella Firenze più autentica

Sport
MotoGP Mugello 2023, l’evento italiano di punta del Motomondiale

MotoGP Mugello 2023, l’evento italiano di punta del Motomondiale

Enogastronomia
Toscana, genio, arte e creatività a tavola

Toscana, genio, arte e creatività a tavola

Cicloturismo
Siena e dintorni: due ruote, infinite emozioni

Siena e dintorni: due ruote, infinite emozioni

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.