Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

8 esperienze per vivere Firenze in modo alternativo

Dall’artigianato all’arte di creare profumi, dalle passeggiate in romantici giardini alle gite in barchetto. 8 esperienze per scoprire Firenze con occhi nuovi.

13 ottobre 2022

4 minuti

Acquistare il profumo usato da Caterina dei Medici nella più antica farmacia d’Europa, fare una gita in barchetto, passeggiare in un romantico giardino all’inglese, visitare una mostra in un ex tabacchificio o fare shopping nelle botteghe artigiane. Queste sono solo alcune delle esperienze che vi consigliamo di non perdere durante la vostra prossima visita a Firenze.

1. Una visita alle botteghe artigiane: arte e tradizione in mani sapienti

Artigianato tradizionale fiorentino

Il carattere unico di questa città si basa anche sull'abilità dei fiorentini che, nel corso dei secoli, sono riusciti a realizzare i grandi capolavori del Rinascimento, ma anche a trasmettere il sapere e a perseguire la ricerca del bello, anche nelle piccole cose

L'artigianato tradizionale fiorentino ne è un meraviglioso esempio: dalla lavorazione del cuoio alla carta, al ferro battuto, all'oro e ai metalli preziosi, ma anche mosaici, seta e tessuti pregiati, impreziositi da ricami, ceramiche decorate e molto altro ancora escono dalle botteghe e dalle manifatture fiorentine per entrare nelle case dei clienti di tutto il mondo.

Molti di questi luoghi sono aperti alle visite, per scoprire come vengono realizzati questi pezzi unici. In definitiva, anche questa è arte...

 

2. Una gita sull’Arno a bordo dei barchetti dei Renaioli

Nel secolo scorso i "renaioli" erano coloro che scavavano la sabbia (chiamata "rena" in dialetto fiorentino, da cui il nome) dal letto dell'Arno, per utilizzarla nelle costruzioni. I renaioli lavoravano su barche, chiamate "barchetti", che portavano la sabbia sulle rive del fiume, dove veniva lasciata ad asciugare nella zona tra i due sbarramenti di Ognissanti San Niccolò. I barchetti servivano anche, se necessario, a trasportare le persone da una riva all'altra.

Oggi un giro in barchetto è un’esperienza da non perdere e consente di ammirare la città e i suoi tesori, come il Ponte Vecchio, da una prospettiva completamente nuova e diversa. Vista dal fiume, Firenze appare silenziosa e solenne. Il battello "renaioli" può ospitare piccoli gruppi e in estate è possibile assistere a spettacoli teatrali.

 

3. Profumo su misura, per scoprire Firenze con tutti i sensi

L'arte di creare profumi è una delle grandi tradizioni artigianali di Firenze ed è caratterizzata da una costante ricerca di nuove esperienze olfattive, anche personalizzate. Lorenzo Villoresi è un famoso maestro profumiere fiorentino che, nel suo laboratorio situato nel centro storico, seleziona e compone fragranze per clienti di tutto il mondo. Una sezione museale del laboratorio, chiamata Osmorama, ovvero la biblioteca degli aromi, permette ai visitatori di entrare nel mondo del profumo e conoscere le essenze che sono alla base del processo di creazione delle fragranze.

4. Un tour inebriante nell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella

Quanto si parla dell’arte di creare profumi c’è un luogo che più di ogni altro ne rappresenta l’essenza e la storia. L'Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, con i suoi 400 anni di attività continua, è considerata la più antica farmacia storica europea. Ancora oggi, per esempio, sui suoi scaffali si può acquistare il profumo che fu usato da Caterina dei Medici quando sposò Enrico II re di Francia. L'esperienza inizia in via della Scala, nel centro di Firenze, dove si trova la sede storica della farmacia, nei locali del monastero di Santa Maria Novella. Qui si possono acquistare i prodotti, ma anche conoscerne la storia nel percorso museale, all'interno delle meravigliose sale affrescate. Questo viaggio olfattivo fra storia e tradizione non può che concludersi nel Giardino delle Piante. Nel giardino, situato fuori città vicino alla villa Medicea di Petraia, si coltivano le erbe medicinali utilizzate per le preparazioni, come facevano i monaci nei secoli passati.

5. Salire sulla cupola del Duomo: il brivido della bellezza

Cattedrale di Santa Maria del Fiore, Firenze - Toscana

Veglia su Firenze da 600 anni e ne è divenuta il simbolo: la Cupola del Duomo di Santa Maria del Fiore. Progettata nel Rinascimento da Filippo Brunelleschi, è ancora oggi la più grande cupola in muratura mai costruita e vanta una storia più antica della Cupola di San Pietro, a Roma. Salire sulla Cupola è un'esperienza imperdibile che rimarrà nella vostra memoria per tutta la vita. Salendo i 463 gradini che portano alla cima potrai scoprire la tecnica rivoluzionaria con cui è stata costruita, gettare uno sguardo all'altare maggiore della maestosa cattedrale di Santa Maria del Fiore, ammirare l'enorme affresco del Giudizio Universale che decora l'interno e, infine, lasciarti stregare dalla vista a 360 gradi della città ai tuoi piedi.

6. Manifattura Tabacchi: la cultura fa bene a te e a chi ti sta intorno

Situata vicino al centro storico, fu costruita da Pier Luigi Nervi in stile razionalista negli anni '30 del secolo scorso e, come dice il nome, era lo stabilimento per la lavorazione del tabacco. La fabbrica copre un intero isolato e comprende anche il Teatro Puccini, uno dei teatri più attivi di Firenze. Dal 2001 la Manifattura Tabacchi ha cessato la produzione ed è diventata oggetto di un ambizioso progetto di riqualificazione urbana con l'obiettivo di creare un nuovo polo artistico, per la moda e il design, per la formazione e lo spettacolo, aperto a tutti. Al suo interno si svolgono festival, incontri, mostre temporanee, concerti e proiezioni cinematografiche.

Insomma, un’altra esperienza da non perdere a Firenze!

 

7. Una visita al Giardino Torrigiani, dove la natura si fonde con l’arte

Giardino Torrigiani, Firenze - Toscana

Passeggiando per Firenze lungo le antiche mura, nel quartiere di Oltrarno, vi capiterà di vedere una torre immersa nel verde: siete arrivati al Giardino Torrigiani, il più grande giardino privato del centro storico di Firenze.

La famiglia Torrigiani è una delle antiche famiglie della città che, nel XIX secolo, creò in questa zona un grande parco all'inglese, con statuemigliaia di piante ed edifici ispirati alla simbologia massonica. Un luogo inaspettato, quasi invisibile dall'esterno, capace di stupire il visitatore con la sua vastità e la varietà di specie botaniche che vi si trovano.

8. Scoprire Palazzo Vecchio fra visite teatralizzate e passaggi segreti

Palazzo Vecchio, Firenze - Toscana

È il più antico palazzo di Firenze e il suo centro politico da 700 anniPalazzo Vecchio è anche uno dei simboli della città e le sue sale hanno visto duchi, priori, segretari della Repubblica, re e regine, ma anche uomini che hanno fatto la storia di Firenze e del mondo occidentale: Dante, Machiavelli, Michelangelo, Leonardo da Vinci, solo per citare i più famosi.

L'associazione Mus.e promuove la conoscenza della storia di questo incredibile luogo (e non solo), anche con visite teatralizzate condotte da guide in abiti d'epoca, o percorrendo passaggi segreti che portano a luoghi inaspettati. È una delle attività da non perdere, soprattutto se visitate Firenze con i vostri bambini.