Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Natura

Lombardia

Milano, pedalando sui Navigli con Leonardo da Vinci

Pedalare lungo i Navigli è l’idea green per addentrarsi dal cuore di Milano nel territorio circostante: ecco i 5 itinerari, che portano anche l’impronta di Leonardo da Vinci.

Pedalare lungo il corso dei cinque Navigli è una piacevole idea green per addentrarsi dal cuore cittadino nel territorio circostante, ricco di cascine rurali, dimore nobiliari, abbazie storiche, parchi verdi, paesaggi campestri e preziose testimonianze dell’opera di Leonardo: ecco i 5 itinerari completi. Sarà questo il palcoscenico conclusivo del Giro d’Italia, dove avranno luogo le ultime tappe.

1. Il Naviglio Grande

Naviglio Grande - Milano, Lombardia

Il più importante Naviglio milanese collega la Darsena, nel cuore cittadino, al Ticino. Dopo la partenza ci si imbatte subito nella piccola Chiesa di San Cristoforo, per poi iniziare a uscire lentamente dalla città passando per Corsico, Trezzano e Gaggiano. Le casette colorate e le residenze estive dell’antica aristocrazia affacciate sull’acqua accompagnano via via nelle campagne del Parco Agricolo Sud Milano, fino a raggiungere Abbiategrasso, con la Basilica di Santa Maria Nuova e l’ex monastero di Santa Chiara. Il percorso si conclude qui, dove il canale si immette nel Parco Naturale Valle del Ticino, ma vale la pena allungarsi fino al piccolo borgo antico di Robecco sul Naviglio con il suo settecentesco imbarcadero.

2. L’Alzaia Naviglio Pavese

Certosa di Pavia - Pavia, Lombardiaì

Dal centro di Milano ci si può spingere fino a Pavia percorrendo in bici l’Alzaia Naviglio Pavese, dove alcuni storici locali e trattorie conservano ancora l’atmosfera accogliente e alla mano dei tempi passati, e propongono piatti della cucina tradizionale lombarda. Dalla Darsena di Porta Ticinese la ciclabile attraversa, dunque, le aree verdi della Cantalupa, Conchetta e Chiesa Rossa, caratterizzate dalla presenza delle chiuse, celebri opere idrauliche di Leonardo da Vinci, fino a raggiungere Assago. Poi si prosegue alla volta della rinascimentale Certosa di Pavia, fino a immettersi nel bel centro storico cittadino che merita sicuramente una visita.

3. La Martesana

Traghetto di Leonardo - Imbersago, Lombardia

Il Naviglio della Martesana, progettato da Leonardo da Vinci, collega la città con il fiume Adda e il lago di Como. La ciclabile che lo costeggia interamente parte da Milano, con il caratteristico Ponte delle Gabelle dove si pagava il dazio per entrare in città. Poi attraversa graziosi centri abitati come Cernusco sul Naviglio, parchi verdi con aree picnic attrezzate e nobili dimore di villeggiatura, come Villa Borromeo a Cassano d’Adda, meta finale del percorso. Si può anche proseguire fino a Trezzo d’Adda e Lecco, incontrando l’Ecomuseo di Leonardo, il traghetto leonardesco a Imbersago e il villaggio operaio di Crespi d’Adda, Patrimonio Unesco. Da non perdere a settembre la tradizionale Sagra del Gorgonzola nell’omonima località. 

4. Il Naviglio di Bereguardo

Ciclabile del Naviglio di Bereguardo - Lombardia

Il canale ha inizio ad Abbiategrasso, dove si stacca dal Naviglio Grande, e si allunga fino a Bereguardo, nel pavese, alla confluenza con il Ticino e la sua valle fluviale. Il percorso ciclabile che lo costeggia si snoda tra risaie, campi coltivati, cascine rurali e ponticelli di pietra, in un tranquillo paesaggio agricolo dove la tappa d’obbligo è all’Abbazia cistercense di Morimondo. Il termine è al caratteristico Ponte delle Barche di Bereguardo, costruito con barche di legno. Vale la pena allungarsi fino a Pavia per visitare il centro storico e il Ponte Coperto che attraversa il Ticino, e che rappresenta il simbolo della città.

5. Il Naviglio di Paderno

Villaggio industriale di Crespi d'Adda - Lombardia

E’ il più breve tra i Navigli e costeggia il corso dell’Adda, nel territorio di Paderno. Si comincia a pedalare a Trezzo sull’Adda, con il suo Castello Visconteo. Tra conche leonardesche e vecchie centrali idroelettriche si raggiungono le rapide dell’Adda e i “tre corni della Vergine”, scogli emergenti dalle acque del fiume che, secondo la leggenda, hanno ispirato Leonardo da Vinci nel celebre dipinto della "Vergine delle Rocce". L’arrivo è al piccolo Santuario Madonna della Rocchetta,situato su un panoramico picco roccioso che separa l’Adda dal Naviglio di Paderno con il suo imponente ponte di ferro. Immancabile la visita al villaggio industriale di Crespi d’Adda, Patrimonio Unesco, per poi proseguire, volendo, fino a Lecco.