Salta il menu

Eremo Dello Spirito Santo

Panoramica

L’Eremo dello Spirito Santo è un sito di grande rilevanza sia storica che paesaggistica, che si staglia in una posizione strategica e privilegiata. Si può, infatti, scorgere l’ampio arco che va dalla Valle dell’Irno a quella del Sele, dal golfo di Salerno fino alla Costiera Amalfitana.

Le mura, ricostruite su ciò che rimaneva del Monastero Agostiniano, sono un invito a percorrere le sale, i corridoi, le celle, le antiche cisterne e gli ampi terrazzi panoramici. La presenza di numerosi eventi culturali ha reso l’Eremo dello Spirito Santo un complesso museale di grande fama, che va ben oltre i confini locali.

La Storia di questo luogo risale all’epoca romana, quando era una struttura fortificata, parte di un sistema di controllo delle vie di comunicazione della Valle dell’Irno. Nel XVI secolo i Monaci Eremitani di Colloreto, appartenenti alla Congregazione calabrese di S.Maria di Colloreto, trasformano l’antica fortificazione in Monastero.

Nel 1604 i Monaci Eremitani vengono assimilati all’Ordine Agostiniano e dedicano la chiesa allo Spirito Santo. Nel 1653, su disposizione di Papa Innocenzo X, il Monastero viene chiuso e soppresso.
Nei secoli successivi, il Monastero si converte in Eremo e vengono fatte numerose donazioni da parte di famiglie benestanti. Dopo l’Unità d’Italia, le leggi napoleoniche fanno sì che il complesso entri a far parte degli Istituti di Beneficenza, gestiti dallo Stato.

Nel 1937 la gestione passa all’ECA, Ente Comunale di Assistenza. Negli anni ’70, dopo un lungo periodo di abbandono, vengono avviati lavori di restauro e ristrutturazione, che permettono la riapertura del complesso come Polo Museale.

Eremo Dello Spirito Santo
84080 Pellezzano SA, Italia

Ti potrebbe interessare

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

UNESCO
614626686

Costiera Amalfitana, un ipnotico affaccio sul mare blu cobalto

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Spiritualità
san-cono-piazza-destination

Festa di San Cono

Mare
4 motivi per scegliere la costiera amalfitana d inverno

La Costiera Amalfitana d’inverno: 4 eccellenti motivi per sceglierla

Mare
A Punta Campanella ammaliati dalle sirene di Ulisse

A Punta Campanella ammaliati dalle sirene di Ulisse

Spiritualità
auletta-ruderi-tanagro-destination

Festa di San Donato di Auletta

Divertimento
Campania, Cilento in volo: tra cielo, terra e mare

Campania, Cilento in volo: tra cielo, terra e mare

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

Ospitalità
agriturismi green in campania

7 agriturismi in Campania per il perfetto connubio di ecosostenibilità e gusto

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Città d'arte
Procida, la cultura non isola

Procida, la cultura non isola

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.