Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Campania

Campania, una via Francigena ricca di storia

Cattedrali, castelli, ponti e archi trionfali: 5 luoghi da conoscere sulla via Francigena campana dominata da un significativo passato storico.

03 agosto 2022

2 minuti

Cattedrali, castelli, ponti e archi trionfali: è la storia a dominare la via Francigena campana, con un cammino all’insegna di un passato importante ricco di preziose testimonianze. Ecco 5 luoghi da conoscere e visitare per un viaggio all’indietro nel tempo.

1. La Cattedrale di Sessa Aurunca

Principale luogo di culto della cittadina in provincia di Caserta, la cattedrale medievale dei Santi Pietro e Paolo si caratterizza per il solenne portico ad archi della facciata, sorretto da colonne di diverso aspetto e dimensioni e con preziosi elementi marmorei decorativi. All’interno è di particolare pregio artistico l’ambone duecentesco con colonne di granito e capitelli finemente lavorati, coperto di mosaici proprio come il pavimento della cripta sostenuta a sua volta da venti colonne.

2. Il Castello di Riardo

Il castello longobardo domina l’antichissimo borgo di montagna in provincia di Caserta, sui Monti Trebulani, dalla sommità di una collina, regalando dalla sua enorme finestra arcuata una suggestiva vista panoramica che arriva fino al mare. Notevoli la torre maestra con i muri cavi, con scalinata che conduce in vetta, la zoccolatura a zampa d’elefante e la merlatura. Esiste anche un piano seminterrato, ancora però in gran parte da scoprire.

http://www.comune.riardo.ce.it/index.php?action=index&p=226

3. Il ponte romano Fabio Massimo sul fiume Titerno

Situato vicino a una gola sul fiume Titerno, nel comune di Faicchio in provincia di Benevento, l’antico ponte romano è stato riedificato su una precedente struttura sannita in pietra e legno. Nonostante col tempo abbia subito diversi restauri e rimaneggiamenti, conserva ancora due arcate originarie: quella maggiore e quella laterale. Deve il suo nome al dittatore romano Quinto Fabio Massimo che, secondo la tradizione, passò da qui per fermare l’avanzata di Annibale durante la seconda guerra punica.

http://www.comune.faicchio.bn.it/zf/index.php/musei-monumenti/index/dettaglio-museo/museo/3

4. Le Terme di Telese

Nella valle Telesina in provincia di Benevento, queste antichissime terme di acqua minerale sulfurea posseggono proprietà curative e lenitive in diversi ambiti e per diverse terapie. L’apposito complesso termale dispone anche di un anfiteatro, un giardino acquatico, fonti e piscine, per una rigenerazione fisica e mentale a 360°. Il relax è completo spingendosi fino al rilassante panorama del vicino lago di Telese.

5. L’Arco di Traiano a Benevento

Il grandioso monumento è il simbolo cittadino, rimasto pressoché integro con tutti i suoi numerosi rilievi scultorei decorativi che celebrano le gesta dell’omonimo imperatore. Fu infatti costruito in suo onore in occasione dell’apertura della via Traiana per accorciare il cammino tra Benevento e Brindisi rispetto a quello della via Appia. A poca distanza c’è anche l’imponente Teatro romano, dove d’estate hanno luogo diversi spettacoli all’aperto.

 

Per maggiori informazioni: https://www.viefrancigene.org/it/