Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Arte & Cultura

Toscana

Montepulciano

Un borgo d'incanto adagiato su dolci colline dove fuggire per una pausa rilassate fra ottimo vino e antiche tradizioni.

Viaggiando nella splendida Toscana, tra sinuose colline e piccoli laghi, si incontra questo Montepulciano, antico borgo che dall’alto di un colle domina la Valdichiana e la Val d’Orcia. Un borgo ricco di storia e di opere d’arte, immerso nel paesaggio agricolo delle terre senesi, il luogo ideale in cui riposarsi, ma anche vivere a contatto con la natura tra dolci colline ricoperte da ulivi e vigneti e boschi di pini e castagni.

 

1. La storia

Palazzo Comunale di Montepulciano
Di antiche origini etrusche e romane - la leggenda vuole che a fondarla fu il re Porsenna - Montepulciano fu a lungo contesa da Firenze e Siena. Dal Quattrocento al XVI secolo il borgo fu al centro di un grande fervore culturale e artistico che vide non solo la presenza di grandi umanisti come il poeta Angelo Poliziano, ma anche la realizzazione di splendide chiese e dimore per opera di grandissimi architetti come Antonio da Sangallo, Jacopo Barozzi e Baldassarre Peruzzi. Oggi Montepulciano esercita un forte richiamo per i turisti, grazie alla sua caratteristica struttura urbana, alle celebri manifestazioni culturali di cui è protagonista, ma anche e soprattutto grazie ai magnifici vigneti che la circondano da cui si ricava l’ottimo Vino Nobile di Montepulciano DOCG.

2. Montepulciano

Veduta della Chiesa di San Biagio a Montepulciano, Toscana

Una fortezza domina il nucleo storico di Montepulciano, dove sorge la splendida piazza Grande, sulla quale prospettano il palazzo Comunale, originario del sec. XIV, e il seicentesco duomo noto anche come la cattedrale di Santa Maria Assunta. All’interno del duomo, a tre navate, si possono ammirare opere di notevole valore, quali la statua giacente di Bartolomeo Aragazzi realizzata da Michelozzo e un’Assunzione di Taddeo di Bartolo. Sempre sulla piazza si affaccia anche Palazzo Tarugi, completamente rivestito in travertino.

Bravio delle Botti, Montepulciano - Toscana
Ricordiamo anche piazza delle Erbe, la monumentale e isolata chiesa di San Biagio, conosciuta anche come “il Tempio”, e quella di S. Agostino, palazzo Cervini, realizzato da Antonio da Sangallo il Giovane, e il Museo civico, dove sono esposti splendidi capolavori senesi e fiorentini.

3. Eventi da non perdere

Veduta di Montepulciano con botti di vino in primo piano

Famosa per le sue antiche tradizioni, Montepulciano ogni anno rinnova il suo folclore con eventi spettacolari. A cominciare dal “Bravio delle botti”, una gara tra contrade che si svolge tra le vie della città. Da non perdere anche lo spettacolare “Bruscello Poliziano”: spettacoli teatrali della tradizione popolare toscana che si ripetono ogni anno dal 1939 sul sagrato del Duomo.

4. Il vino Nobile di Montepulciano

Botti di vino in una cantina di Montepulciano

Montepulciano e le zone collinari argillose al limite della pianura della Valdichiana quali Valiano, Abbadia di Montepulciano, Sant’Albino, Argiano, San Gavino, Gracciano, sono l’area di produzione del vino Nobile Montepulciano.

L’uva che caratterizza questo aristocratico vino è il Prugnolo Gentile. A Montepulciano ha sede il Consorzio del Vino Nobile e diverse importanti cantine, tra cui la Cantina del Redi, collegata direttamente alla terrazza panoramica di Palazzo Ricci.