Salta il menu

Carmagnola

Panoramica

Il «Po Morto»

Un nome poco adatto alla meraviglia e alla vitalità del luogo

Fuori le mura di Carmagnola ci attende un ecosistema composto di terreni umidi e paludosi che si allungano sulla sponda del Po andando a comprendere anche i territori dei comuni di Carignano e Villastellone. Si tratta di una lanca, ossia un alveo fluviale dove l’acqua ha smesso di scorrere, dando vita a un ambiente completamente diverso. Il contrasto fra il fluire tranquillo delle acque del fiume e la calma assoluta delle acque stagnanti della lanca, fa capire come mai in molti chiamino quest’area «Po Morto», ma c’è anche un altro nome con cui è conosciuta: «Lanca di San Michele».

 

Perché è speciale

Il nome «Po Morto» testimonia un comportamento naturale dei fiumi al quale non siamo così abituati a pensare: a volte cambiano strada e lasciano dietro di sé un alveo vuoto e abbandonato. Tuttavia, la Lanca di San Michele è tutt’altro che morta: tra anfibi, insetti, uccelli di palude, migratori e stanziali, è un ambiente brulicante di vita, un vero paradiso per chi voglia avvicinarsi a queste specie per vederle dal vivo o cercare di conoscerle un po’ più a fondo. Basta percorrere in silenzio i sentieri che attraversano quest’area per incappare in incontri emozionanti!

 

Da non perdere

Poco lontano da qui, a Carmagnola, si trova il Museo Civico di Storia Naturale le cui sale espositive raccontano il legame indissolubile di questo territorio con il grande fiume d’Italia. Oltre a fare da centro studi sugli habitat fluviali, il museo vanta anche il primato di essere sede del primo Centro Visita del Parco Fluviale del Po.

 

Un po' di storia

La storia del Po Morto è stata scritta proprio dal grande fiume: per cause del tutto naturali, probabilmente per una forte piena, questo tratto di alveo venne abbandonato dal Po che virò su un nuovo letto di scorrimento. Il «Po morto» è ora considerato uno degli ambienti umidi d’Italia meglio conservati: un piccolo e prezioso ecosistema oggi protetto e riconosciuto come Riserva Naturale Speciale del Parco del Po.

 

Curiosità

C’è un sentiero ad anello che unisce il Museo di Storia Naturale, con sede a Cascina Vigna, e la Lanca di San Michele, e che attraversa anche il Bosco del Gerbasso, un’area naturale affidata al museo stesso, che l’ha curata fino a ricostruire un esempio di bosco planiziale padano.

Credit to: Borghy52

Carmagnola

10022 Carmagnola TO, Italia

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
torino sostenibilita

Torino trasforma la sostenibilità in arte

Città d'arte
Cosa vedere a Torino in due giorni

Cosa vedere a Torino in due giorni

Teatro
Teatro Regio - Torino, Piemonte

Il Teatro Regio di Torino: tesoro sabaudo dal design d’avanguardia

UNESCO
Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Enogastronomia
Cioccolato

Torino e la tradizione del cioccolato

Enogastronomia
storia delle nocciole

La regione Piemonte attraverso la pizza di Roberto Caporuscio

Montagna
La Val di Susa e i suoi paesi

La Val di Susa e i suoi paesi

Cicloturismo
Val di Susa - Piemonte

Piemonte su due ruote: il Bike Park di Sauze d’Oulx

Natura
I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

Cicloturismo
Palazzina di Caccia di Stupinigi

Un percorso e mille mondi diversi. La meraviglia di attraversare il Piemonte in bicicletta

Cicloturismo
Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Montagna
Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Montagna
Montagne innevate vicino Torino

In montagna vicino a Torino: ecco dove andare

Divertimento
Bioparco Zoom: un'esperienza immersiva tra gli animali di Africa e Asia

Bioparco Zoom: un'esperienza immersiva tra gli animali di Africa e Asia

Cammini
Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Tour e esperienze
671925914

Piemonte, in cammino tra sacralità e natura

Natura
Inverno detox: mille modi per vivere la montagna in Piemonte

Inverno detox: mille modi per vivere la montagna in Piemonte

Cammini
Outdoor e natura 4 stagioni: il Piemonte è l’esperienza che non ti aspetti

Outdoor e natura 4 stagioni: il Piemonte è l’esperienza che non ti aspetti

Cicloturismo
Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Enogastronomia
Piemonte, straordinario laboratorio di prodotti, tutti da gustare. e da bere.

Piemonte, straordinario laboratorio di prodotti, tutti da gustare. e da bere.

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.