Salta il menu

Necropoli Monumentale di Via Celle

Panoramica

Nella necropoli romana, con una datazione che si attesta tra il I e il II secolo d.C., è stato identificato un insieme di quattordici mausolei funerari noti anche come colombari. Sebbene già analizzati nel ‘700, i primi scavi organizzati risalgono agli anni Trenta del secolo precedente. È solo negli anni Sessanta che, però, sono state liberate tutte le costruzioni lungo la parte orientale della via Consularis Puteolis-Capuam, che congiunge Puteolis a Neapolim. A questi si aggiunge un edificio che pare fungesse come un collegium funeraticium, ossia un’associazione i cui membri, di modesto livello sociale, potevano far gruppo per ottenere una sepoltura decorosa a poco prezzo. Tale costruzione vanta una pianta rettangolare con un cortile nel quale è stato eretto un mausoleo. Nella parte settentrionale del cortile si sviluppano due ambienti e un corridoio porticato su due livelli, con una serie di stanze di servizio, e un piccolo cortile che, tramite una scala, porta a un piano superiore dalla stessa struttura di quello inferiore. Il braccio meridionale del corridoio porta a una sala rettangolare con pavimenti in mosaico bianco e nero e marmi sulle pareti. Sui muri laterali della sala sono addossati i balconi, sotto i quali si aprono degli arcosoli risalenti a una fase d’uso successiva, che ospitavano sepolture a inumazione di epoca tarda.

Necropoli Monumentale di Via Celle
Via Celle, 1, 80078 Pozzuoli NA, Italia
Chiama +3908119936289

Ti potrebbe interessare

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

Enogastronomia
In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

Città d'arte
Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Montagna
Vista di Napoli e del Vesuvio dall'alto

In montagna partendo da Napoli: ecco dove andare

Isole
Le Fumarole

Le Fumarole: che spettacolo la spiaggia fumante di Ischia

Natura
I paesaggi della Campania

I paesaggi della Campania

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.