Salta il menu

Cento Camerelle

Panoramica

Il monumento, composto da due parti sovrapposte, del tutto indipendenti e orientate in senso diverso, risalenti a epoche differenti, era originariamente parte di una villa, la cui presenza è testimoniata da resti archeologici localizzati nel banco tufaceo della collina sottostante e da peschiere semisommerse nello specchio d’acqua antistante. Secondo una tesi, la dimora sarebbe passata da Ortensio ad Antonia moglie di Druso, quindi a Nerone e, in ultima istanza, a Vespasiano della dinastia Flavia.
L’edificio superiore, posto a un’altezza di m 3 dal piano di campagna attuale, è una grande cisterna di epoca imperiale, suddivisa in quattro navate, con volta a botte sorrette da tre file di pilastri, uno dei quali a terrazza, rivestito di un pavimento in signinum. La stanza è scavata nel tufo sino ad una profondità di m 2 ed è ricoperta da una muratura in opus reticulatum e da ammorsature a tufelli. All’interno di ciascuna volta sono presenti pozzetti di ispezione quadrati, mentre nell’angolo nord si apre una nicchia, visibile grazie al rivestimento di intonaco.
A un livello più basso, a m 6 dall’edificio precedente, è stato individuato un sistema di cunicoli per l’approvvigionamento idrico, risalenti all’epoca repubblicana e solo parzialmente esplorati. Questi ultimi, orientati Est-Sud-Est / Ovest-Sud-Ovest e disposti in modo ortogonale, sono alti circa m 4, con volta in copertura collegata da stretti e bassi passaggi di comunicazione, coperti con tegole a due spioventi o con copertura piana. I cunicoli sono scavati nel tufo e rivestiti con opus coementicium e cocciopesto, la cui presenza dimostra che erano destinati a funzionare come cisterne. Ancora oggi, sui muri di questi ambienti, si possono vedere i nomi dei visitatori dei secoli scorsi incisi a carboncino.

Cento Camerelle
80070 Bacoli NA, Italia
Chiama +3908119936289 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Enogastronomia
In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

Città d'arte
Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Montagna
Vista di Napoli e del Vesuvio dall'alto

In montagna partendo da Napoli: ecco dove andare

Isole
Le Fumarole

Le Fumarole: che spettacolo la spiaggia fumante di Ischia

Natura
I paesaggi della Campania

I paesaggi della Campania

Enogastronomia
lo street food a napoli hero

Lo street food a Napoli è la quintessenza delle meraviglie per il palato

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.