Salta il menu
Enogastronomia
Alto Adige

Vivere il Törggelen in Alto Adige per assaporare il vero sapore dell’autunno

Il Törggelen è un’usanza altoatesina antichissima.

2 minuti

Se passate in Alto Adige da inizio ottobre a fine novembre, preparatevi a far festa. Si tratta di un periodo dell’anno in cui tradizionalmente si celebrano la fine della vendemmia e l’arrivo del vino nuovo, la maturazione delle castagne e i colori dell’autunno.
Gli abitanti del posto chiamano questi due mesi autunnali “la nostra quinta stagione”, un momento di gioia e di degustazione dei prodotti tipici, che hanno una sola parola d’ordine: convivialità.
Grazie all’iniziativa di 17 osterie con il marchio di qualità Gallo Rosso potrete vivere appieno l’emozionante esperienza del Törggelen.

Quando inizia il Törggelen e cosa significa? Dal nome deriva il suo significato profondo

quando inizia il torggelen in alto adige

Il termine Törggelen deriva con molta probabilità da torrgl, ovvero la camera che ospitava il torchio per la spremitura delle uve. Ed è proprio questo che si festeggia: la fine della vendemmia.
Un momento festoso in cui tutti i partecipanti alla raccolta si riuniscono per assaggiare il vino novello non fermentato e i masi aprono le loro stuben con le tavole imbandite di prelibatezze.
Dalle castagne arrosto, regine della stagione, ai canederli, dai ravioli Schlutzkrapfen fino alle salsicce con i crauti, dalla carne salmistrata ai dolci Krapfen.

La tradizione del Törggelen è particolarmente viva tra i masi e le aziende agricole vicino ai castagneti e ai vigneti della Valle Isarco, lungo la Strada del Vino, nell’area di Bolzano e nel Burgraviato.

Come da tradizione, il Törggelen prende il via i primi giorni di ottobre, al termine delle fatiche della vendemmia, e dura fino al giorno dell’Avvento che dà il là al tempo liturgico prenatalizio.

Partecipare al Törggelen si può ed è un’esperienza imperdibile

partecipare al torggelen in alto adige

Chi si reca in Alto Adige nel periodo del Törggelen può contare su un’iniziativa che è stata appunto denominata Törggelen Originale per vivere appieno l’anima della festa. Si tratta di un programma al quale aderiscono 17 osterie, qui chiamate Buschenschänke.

Tutte vantano il marchio di qualità Gallo Rosso e si riconoscono da un simbolo: una frasca appesa alla porta d’ingresso con un nastro rosso. Il personale vi guida in passeggiate lungo valli incantate, tinte dal giallo del foliage, e vi conduce ai masi dopo una camminata tra i boschi. Assaggiate il celebre speck accompagnato da un bicchiere di ottimo vino locale e le caldarroste arrostite sul fuoco. Una grappa vi scalda il cuore. Quello che si deve fare è semplicemente scegliere tra le 17 locande selezionate.

Qualche esempio per solleticare il palato? L’osteria Oberpartegger è orgogliosa delle carni e dello speck di produzione propria, il Rielingerhof della frutta e verdura direttamente dal campo di proprietà. Fiore all’occhiello del Griesserhof è la cantina, mentre sulla tavola del Maso Pschnicker sfilano salumi affumicati, canederli, gnocchi al formaggio.

Alcune delle locande offrono anche il pernottamento, ma tutte sono circondate dalla natura che in autunno si tinge di colori fiammeggianti. Accomodatevi sulle terrazze panoramiche delle baite dove potete immergervi nel paesaggio per poi spostarvi nelle stuben, le sale con le tipiche stufe (stube, da cui il nome) a degustare le specialità altoatesine.

Viaggiare in Alto Adige d’autunno è l’occasione per condividere un evento speciale con una popolazione orgogliosa, tenacemente custode delle proprie tradizioni popolari e dei sapori più autentici della cucina contadina. Vino, cibo e convivialità: lasciatevi trasportare dalla magia del Törggelen. 

Ti potrebbe interessare

Città d'arte
Bolzano, una città di grande fascino circondata dai monti

Bolzano, una città di grande fascino circondata dai monti

Enogastronomia
Speck

Speck Alto Adige IGP

Enogastronomia
sette cantine alto adige hero

7 cantine in Alto Adige per un viaggio estivo, sensoriale

Tour e esperienze
Photo by: Hansi Heckmair

Alto Adige: avventura sotterranea nel mondo delle miniere

Borghi
Photo by: IDM Alto Adige/Alex Filz

Vipiteno, tra paesaggi alpini e monumenti secolari

Arte e cultura
Alto Adige, Curon: il campanile sommerso nel Lago di Resia

Alto Adige, Curon: il campanile sommerso nel Lago di Resia

Borghi
Alto Adige: Merano tra castelli, edifici liberty e terme

Alto Adige: Merano tra castelli, edifici liberty e terme

Laghi
Tutti i segreti del paese sommerso di Curon in Alto Adige

Tutti i segreti del paese sommerso di Curon in Alto Adige

Arte e cultura
Alto Adige: a Bressanone, tra passato e modernità

Alto Adige: a Bressanone, tra passato e modernità

Borghi
Photo by: IDM Alto Adige/Alex Filz

In Alto Adige, alla scoperta dei borghi più belli d’Italia

Relax e benessere
wine therapy di lusso

Vinoterapia di lusso in alta quota: in Alto Adige si ritrova se stessi

Borghi
Alto Adige, Brunico: escursioni, architettura e cultura in Val Pusteria

Alto Adige, Brunico: escursioni, architettura e cultura in Val Pusteria

Natura
Photo by: Alex Moling

Alto Adige: la tutela del Patrimonio naturale dei Parchi

Relax e benessere
smg04777alfi

Forest Therapy, un rigenerante bagno nel verde dell’Alto Adige

Artigianato e design
In Val Gardena, dove scolpire il legno è arte

In Val Gardena, dove scolpire il legno è arte

Arte e cultura
Natura suggestiva, arte, cultura, sport e buon cibo: benvenuti in Alto Adige

Natura suggestiva, arte, cultura, sport e buon cibo: benvenuti in Alto Adige

Relax e benessere
terme percorsi kneipp alto adige

Percorsi Kneipp gratis in Alto Adige dove fare un percorso benessere in piena libertà

Borghi
viaggio nel design dell'alto adige

Viaggio alla scoperta del design sostenibile in Alto Adige

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.