Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Cicloturismo

Marche

In sella lungo la Riviera delle Palme

Dalla collina marchigiana rotta su San Benedetto del Tronto, regina indiscussa della costa.

10 ottobre 2022

2 minuti

 Dove ognuno si può cucire addosso un’esperienza bike su misura: sulla scia dei campioni, impegnata ma non troppo, all’insegna della famiglia.

Il gran finale della Tirreno-Adriatico, la competizione ciclistica che attraversa la Penisola da mare a mare, ha una scenografia che profuma di fiori e salsedine. L’itinerario comincia nella collina a ridosso della costa e sfocia nel litorale: più lenta la prima parte del tracciato, per effetto del su e giù che può mettere alla prova quadricipiti e polmoni, più veloce la seconda, grazie a rettilinei che invitano ad aumentare il ritmo. Ecco una breve guida per scegliere il più adatto a voi.

1. Tra borghi incantati

Pronti, via. L’atto numero uno è un continuo saliscendi per colline su cui poggiano paesi minuscoli, ma di forte personalità. Si va da Offida, uno dei borghi più belli d’Italia e patria del merletto a tombolo, a Castignano, il centro abitato a forma di piramide intorno al quale si concentra un’importante produzione di vini. Si tocca Montalto, circondato dai boschi in cui – dice la leggenda - si ritirava San Francesco d’Assisi, per arrivare a Ripatransone, che dall’alto dei suoi 494 metri, vanta il titolo di “belvedere del Piceno”: è la sosta perfetta per allungare lo sguardo più in là, sulle spiagge che aspettano l’arrivo della carovana sulle due ruote. 

2. Il litorale in salsa bike

Il secondo atto della Tirreno-Adriatico si snoda attraverso un circuito pianeggiante di circa 15 km, che i professionisti ripetono 5 volte, sul tratto di costa da Grottammare a Porto d’Ascoli, passando per la regina San Benedetto del Tronto. È un percorso semplice, che consente una pedalata su misura. Addirittura formato famiglia, se si sfrutta la pista ciclabile che costeggia la spiaggia per 15 km, fino a Cupra Marittima, a sud di Porto d’Ascoli. Il colpo d’occhio sulla Riviera delle Palme è un toccasana: un lungomare con 8mila palme di varie specie, e poi oleandri, zone relax, parchi gioco per i bambini.

3. Il litorale in salsa relax

Ma San Benedetto del Tronto offre molto di più. Qui si trova infatti il Polo Museale del Mare, che comprende il Museo della civiltà marinara delle Marche, il Museo delle Anfore, il Museo Ittico e l’Antiquarium Truentinum. Dai reperti archeologici risalenti ai Fenici e ai Cartaginesi alla raccolta di pesci e crostacei, dagli attrezzi per la pesca agli strumenti di navigazione: visitare le sue sale è una vera e propria immersione nella cultura marinara, dal passato a oggi. Non solo. Gli appassionati d’arte c’è il MAM, Museo d’Arte sul Mare, un museo permanente all’aperto, che si sviluppa lungo tutto il molo sud e ospita ben 145 opere (tra cui 135 sculture e 10 grandi murali). Un’ultima dritta: se San Benedetto del Tronto è l’attrice protagonista, Grottammare è una degna comprimaria che va visitata. Soprattutto la parte alta della città, arroccata su una collina a picco sul mare e abitata già dal Neolitico. Tra i vicoli caratteristici, il profumo degli aranceti e la vista sul blu, è difficile pentirsene.

 

A cura della redazione di RCS Sport.

Ti potrebbe interessare

Cicloturismo
623559818

In sella dall’Umbria alle Marche

Cicloturismo
1323302795

In bicicletta tra le colline marchigiane

Cicloturismo
1362182416

Pedalare nelle Marche: un itinerario dall’Appennino alla costa

Cicloturismo
531422743

In bici da Milano a Sanremo

Cicloturismo
1600X1000_sterrati_strade_bianche_cardina_1.jpg

Tra borghi medievali e colline incantate: in bici lungo gli sterrati della Strade Bianche

Cicloturismo
522814757

In bici verso l’Umbria

Cicloturismo
542683007

Da Realmonte a Piazza Armerina. In sella dal mare a un entroterra ricchissimo di arte e storia

Cicloturismo
1125981609

Da Milazzo a Bagheria: in bici lungo la costa settentrionale della Sicilia

Cicloturismo
1310777932

Pedalare da Palma di Montechiaro a Caltanissetta

Cicloturismo

Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Cicloturismo
1279305212

In sella lungo la Versilia: Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi e dintorni

Cicloturismo
1283368449

In bicicletta nella terra degli Etruschi: da Camaiore alla Val di Merse, con tappa a Volterra

Cicloturismo
1387605316

Girotondo dell’Etna su due ruote

Cicloturismo
Palazzina di Caccia di Stupinigi

Un percorso e mille mondi diversi. La meraviglia di attraversare il Piemonte in bicicletta

Cicloturismo
tramonti lombardia bicicletta

Tramonti infiammati, castelli e gole scavate nella roccia. Un dipinto? No, la Lombardia da girare in bicicletta

Magazine

Le Marche su due ruote: dall’entroterra al mare

Natura

Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Sport

Trentino, pedalate nella natura al profumo di vini e mele

Relax & Benessere
Photo by: Frederique Henrottin

In Emilia Romagna: 4 tappe tra benessere e sport