Salta il menu

Museo Archeologico di Pithecusae

Panoramica

Il Museo archeologico di Pithecusae – situato al piano principale di Villa Arbusto – illustra la storia dell’Isola d’Ischia dalle sue origini sino all’epoca romana.
Si sa poco circa i luoghi di insediamento umano durante la preistoria, tuttavia i materiali ceramici e litici, rinvenuti nei pressi del cimitero di Ischia, appartengono al Neolitico medio-superiore; un villaggio databile dal Bronzo antico all’età del Ferro è stato scoperto sul colle del Castiglione, presso Casamicciola.
Numerosi e significativi sono i reperti che riguardano l’insediamento greco di Pithecusae, fondato nel secondo quarto dell’VIII secolo a.C. da abitanti dell’isola di Eubea, che sono stati recuperati grazie agli scavi condotti ad Ischia da Giorgio Buchner a partire dal 1952. La mostra prosegue con una sezione che illustra la rete commerciale che i Pithecusani costruirono con il Vicino Oriente, Cartagine, Grecia, Spagna, Etruria meridionale, sino alla Puglia, alla Calabria ionica e alla Sardegna. Fra i notevoli reperti da ammirare in loco ci sono i corredi funerari della necropoli ubicata nella valle di San Montano e i celeberrimi vasi pithecusani.
L’importanza di Pithecusae cominciò a declinare nel VII secolo a.C. per motivi politici legati allo sviluppo di Cuma sulla terraferma. Tuttavia, le terrecotte architettoniche del Monte di Vico ne testimoniano ancora l’antico splendore. Questo stesso giacimento ha restituito anche una grande quantità di ceramiche da mensa, tutte dipinte di nero. In età ellenistica questo tipo di ceramica veniva prodotto a Ischia ed esportato in Africa, Spagna e Francia meridionale.
Per tutta l’epoca romana, Aenaria, come era allora chiamata, fu afflitta da eruzioni vulcaniche, che lasciarono l’isola scarsamente popolata. Di conseguenza i romani evitarono di stabilirvisi, preferendo invece fondare insediamenti nei vicini Campi Flegrei. Le uniche testimonianze superstiti di quest’epoca provengono dalle numerose tombe e dai rilievi votivi marmorei del santuario delle Ninfe, presso Nitrodi (Barano), nonché dai lingotti di piombo e stagno della fonderia sommersa di Carta Romana (Ischia), che furono prodotti utilizzando piombo importato dalle miniere spagnole di Cartagena. Grazie alle capacità imprenditoriali degli Atellii, gens campana, questa industria fiorì durante la prima metà del I secolo d.C.

Orari

Lunedì
09:00 am-01:00 pm
Martedì - Domenica
09:00 am-01:00 pm
03:00 pm-06:45 pm
Museo Archeologico di Pithecusae
Villa Arbusto, Corso Angelo Rizzoli, 210, 80076 Lacco Ameno NA, Italia
Chiama +39081996103 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Enogastronomia
In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

Città d'arte
Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Montagna
Vista di Napoli e del Vesuvio dall'alto

In montagna partendo da Napoli: ecco dove andare

Isole
Le Fumarole

Le Fumarole: che spettacolo la spiaggia fumante di Ischia

Natura
I paesaggi della Campania

I paesaggi della Campania

Enogastronomia
lo street food a napoli hero

Lo street food a Napoli è la quintessenza delle meraviglie per il palato

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.