Salta il menu

Villa Arbusto

Panoramica

Nel 1785, in quel luogo dove un tempo sorgeva la “masseria dell’arbusto”, Don Carlo Acquaviva, Duca di Atri, fece costruire il complesso di Villa Arbusto. Attualmente si presenta come un insieme di edifici connessi, che si inseriscono nel parco-giardino Villa Arbusto di cui, poi, il nome è stato esteso al complesso: una dipendenza per gli ospiti, la merlata Villa Gingerò, che ora è conosciuta come “Belvedere”, una cappella dedicata alla Madonna delle Grazie, una piccola sacrestia, una villetta di impianto posteriore e vari servizi, tra i quali una cisterna posta in una zona più elevata. La relazione tra interni ed esterni è mediata da alcuni arredi posti all’aperto, come una struttura di grillages e pergole, una fontana che fa da sfondo al giardino, alcuni viali e percorsi dotati di attrezzature.

Con l’estinzione della linea maschile degli Acquaviva nel 1805, la villa cambiò proprietà diverse volte: dalla Duchessa di Conversano, alla famiglia Biondi, ai Ciannelli-Nesbit, che la trasformarono in una pensione e furono costretti a suddividerla a causa di problemi finanziari, fino a quando, nel 1952, fu comprata dal noto editore e produttore cinematografico Angelo Rizzoli. Dopo la sua morte, fu il Comune di Lacco Ameno, con il contributo della Provincia di Napoli e della Regione Campania, ad acquistarla al fine di esporvi i numerosi reperti rinvenuti nella zona a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso. Il Museo è stato aperto al pubblico il 17 aprile 1999.

Villa Arbusto
Corso Angelo Rizzoli, 194, 80076 Lacco Ameno NA, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Natura
I paesaggi della Campania

I paesaggi della Campania

Enogastronomia
In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

Città d'arte
Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Montagna
Vista di Napoli e del Vesuvio dall'alto

In montagna partendo da Napoli: ecco dove andare

Isole
Le Fumarole

Le Fumarole: che spettacolo la spiaggia fumante di Ischia

Enogastronomia
lo street food a napoli hero

Lo street food a Napoli è la quintessenza delle meraviglie per il palato

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.