Salta il menu

Teatro Romano Antica Cales

Panoramica

L’antica Cales, posta su un piano esteso circondato dai corsi d’acqua Rio de’ Lanzi e Rio Pezzasecca, nei pressi della città odierna di Calvi Risorta, fu fondata dagli Ausoni e dal 334 a.C. fu colonia romana, con funzione di controllo della zona settentrionale della Campania antica e delle vie di accesso al Lazio e al Sannio.
Nei lavori di ampliamento degli anni Novanta delle aree di parcheggio in prossimità dell’Autostrada del Sole, e durante le indagini condotte in anni recenti per impedire il saccheggio dei clandestini all’interno delle necropoli circostanti, sono emerse testimonianze della fase protostorica, arcaica e preromana dell’abitato, nonché importanti corredi funerari di età arcaica.
Restano ancora visibili le interessanti evidenze archeologiche di quella città antica, pur se tagliata in due dal tracciato dell’autostrada: la cinta muraria con sei porte, alcuni tratti della quale risalenti al V secolo a.C. e realizzati in opera quadrata, ed il cosiddetto Ponte delle Monache, scavato nel banco tufaceo per facilitare il passaggio della strada diretta verso l’ager Falernus, presso la quale è stata recentemente esplorata un’area a servizio di un santuario urbano con stipe votiva.
Di notevole importanza sono: l’Anfiteatro, databile al I secolo a.C. e successivamente rinnovato in epoca imperiale; il complesso delle Terme centrali, risalente al I secolo a.C. e conservante parte della decorazione in stucco; le Terme settentrionali, costruite tra il I e il II secolo d.C., i cui resti si trovano lungo il cardo maximus (asse viario principale) della città antica, coincidente con il tracciato della via Latina che collegava Teanum con Capua.
Sopravvivono poi i ruderi di un castellum aquae e di un edificio templare su podio di epoca imperiale, presumibilmente il Capitolium del Foro. Ma una delle testimonianze più significative è il teatro, il cui primo impianto sembra risalire al II secolo a.C., come confermerebbe la presenza di alcuni muri in opus incertum individuati nelle parodoi (ingressi laterali all’orchestra). Tale edificio è stato oggetto di rifacimenti in epoca augustea (I secolo a.C. - I secolo d.C.), con l’ampliamento del proscaenium e la realizzazione alle sue spalle di un bacino monumentale, individuato durante gli scavi e il restauro condotti negli ultimi anni, e di interventi sulla cavea, costruita su gallerie a doppia arcata in opus reticulatum e reso accessibile da scale interne ed esterne a doppia rampa sulla facciata.
Teatro Romano Antica Cales
81042 Calvi Risorta CE, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Enogastronomia
storia del pomodoro san marzano campania

La regione Campania attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Siti storici
Bagni della Regina Giovanna

Ai Bagni della regina Giovanna per un tuffo in un angolo di paradiso

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Enogastronomia
napoli-pizza-una-lunga-storia-d-amore

Napoli e la pizza, una lunga storia d’amore

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Mare
4 motivi per scegliere la costiera amalfitana d inverno

La Costiera Amalfitana d’inverno: 4 eccellenti motivi per sceglierla

Enogastronomia
mozzarella di bufala

La pizza Margherita secondo Franco Pepe

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

Mare
A Punta Campanella ammaliati dalle sirene di Ulisse

A Punta Campanella ammaliati dalle sirene di Ulisse

Enogastronomia
Tour enologico alla scoperta dei vini della Campania

Tour enologico alla scoperta dei vini della Campania

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.