Salta il menu

Museo Regionale Pepoli

Panoramica

Il Museo è intitolato al suo fondatore, il conte Agostino Pepoli, che lo costituì tra il 1906 e il 1908. Si trova nell’ex convento dei padri carmelitani, di fianco al santuario dell’Annunziata, nascosto in un bel chiostro, costruito anch’esso nel XIV secolo e rimaneggiato nei secoli successivi. Raccoglie manufatti in corallo, oro, argento, maiolica del XVII e XVIII secolo e alcuni pezzi di raro interesse. Al pianterreno, si possono ammirare le sculture religiose siciliane di marmo (da non perdere il San Giacomo Maggiore di Antonello Gagini, capolavoro di gusto classicistico-rinascimentale), una vecchia ghigliottina del periodo borbonico, la grande bandiera del “Lombardo”, una delle due navi a vapore che trasportarono i Mille di Garibaldi da Quarto a Marsala. Un imponente scalone, con marmi policromi, conduce al primo piano che ospita la Pinacoteca. Qui è d’obbligo soffermarsi davanti al magnifico polittico del XV secolo raffigurante la Madonna in trono con il Bambino che incorona S. Caterina. Significative la sezione delle arti decorative con la splendida collezione di opere di corallo di manifattura locale tra cui la lampada pensile in rame dorato di fra Matteo Bavera, corallo e smalti datata 1633, il Crocifisso ricavato da un unico pezzo di corallo, e la collezione di statuine di presepe in terracotta, avorio, alabastro e corallo. C’è anche la sezione archeologica che riunisce oggetti dalla preistoria all’epoca romana.

Museo Regionale Pepoli
Via Conte Agostino Pepoli, 180, 91100 Trapani TP, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

UNESCO
Val di Noto, il Barocco

Val di Noto, il Barocco

Cicloturismo
1125981609

Da Milazzo a Bagheria: in bici lungo la costa settentrionale della Sicilia

UNESCO
La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

Arte e cultura
Una giornata a Caltagirone

Una giornata a Caltagirone, tra le città UNESCO del Val di Noto, per imparare a fare una testa di moro

Arte e cultura
A Messina, in Piazza Duomo,  c'è il più grande e complesso orologio astronomico del mondo

A Messina, in Piazza Duomo, c'è il più grande e complesso orologio astronomico del mondo

Borghi
Castelmola

Castelmola, una finestra sul mare a due passi da Taormina

UNESCO
Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

UNESCO
Necropolis of Pantalica

Siracusa, la Necropoli di Pantalica Patrimonio dell'Umanità

Siti storici
Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

Sport
Climbing - San Vito lo Capo - Sicilia

In Sicilia, dove le falesie si tuffano in mare

UNESCO
894433170

Monte Etna

Natura
Isola dei Conigli

Isola dei Conigli, la spiaggia più bella del mondo è a Lampedusa

Enogastronomia
A Palermo, sua maestà il pane con la milza

A Palermo, sua maestà il pane con la milza

Città d'arte
Cosa vedere a Palermo in due giorni

Cosa vedere a Palermo in due giorni

Sostenibilità
porti turistici in sicilia

I porti turistici green della Sicilia: sostenibilità a marchio Bandiera Blu

Natura
Il tramonto è il miglior momento per visitare il parco dell'Etna e sentire il cuore del vulcano

Il tramonto è il miglior momento per visitare il parco dell'Etna e sentire il cuore del vulcano

Natura
Arance rosse di sicilia frutto

Arance rosse di Sicilia, più che un frutto una delizia

UNESCO
1224783848

Eolie, le sette isole dei vulcani nella Sicilia settentrionale

Cicloturismo
1387605316

Girotondo dell’Etna su due ruote

Natura
I paesaggi della Sicilia

I paesaggi della Sicilia

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.