Salta il menu

Mole Vanvitelliana

Panoramica

Un isolotto fortificato nel porto della città 

La Mole Vanvitelliana di Ancona prende il suo nome dall’architetto Luigi Vanvitelli che la progettò nel XVIII secolo, ma in città è anche nota come Lazzaretto. Si tratta di un edificio a pianta pentagonale all’interno del porto, con funzione sanitaria e difensiva. Una sorta di isola collegata alla terraferma da tre ponti, mentre il canale che lo separa dal resto della città è chiamato mandracchio

Dopo essere stato utilizzato per secoli come sanatorio pubblico, fortificazione, deposito merci, ospedale militare e persino raffineria di zucchero, nel 1997 venne avviata l’opera di restauro, che ha trasformato l’edificio in una sede privilegiata di mostre, eventi e spettacoli. Qui si trova anche il Museo Tattile Omero, che invita a un inedito modo di sentire l’arte. La mano infatti è libera di percorrere le forme dei corpi classici, apprezzandone perfezione e anatomia. Il percorso è adatto a tutti, incluse le persone non vedenti o ipovedenti. 

I punti di maggiore interesse sono il portale d’ingresso in pietra d’Istria, inquadrato da due lesene e caratterizzato dall’uso del bugnato, e il Tempietto di San Rocco. Si tratta di una piccola chiesa di forma pentagonale situata al centro del cortile del Lazzaretto con colonne di ordine dorico, sovrastate da una cupola cassettonata ad esagoni. La Mole è visitabile dal martedì alla domenica dalle 8 alle 19.15. 

Mole Vanvitelliana

60123 Ancona AN, Italia

Ti potrebbe interessare

Mare
La Spiaggia di Mezzavalle e le sue 10 sorelle sulla Riviera del Conero

La Spiaggia di Mezzavalle e le sue 10 sorelle sulla Riviera del Conero

Spiritualità
Santuario di Loreto

Il Santuario di Loreto

Divertimento
Frasassi Avventura-Marche

Frasassi Avventura, quante emozioni tra bosco e fiume nel cuore delle Marche

Cicloturismo
Le Marche su due ruote: dall’entroterra al mare

Le Marche su due ruote: dall’entroterra al mare

Natura
Il cuore accogliente degli Appennini: i 9 comuni delle Alte Marche

Il cuore accogliente degli Appennini: i 9 comuni delle Alte Marche

UNESCO
Urbino Il Centro Storico

Urbino Il Centro Storico

Enogastronomia
storie-delle-frattaglie

La regione Marche attraverso la pizza di Gabriele Bonci

Arte e cultura
La Festa del Duca a Urbino è l’occasione giusta per respirare l’essenza delle Marche

La Festa del Duca a Urbino è l’occasione giusta per respirare l’essenza delle Marche

Cicloturismo
1323302795

In bicicletta tra le colline marchigiane

Mare
Nelle Marche, a Porto San Giorgio per un tuffo nelle tradizioni

Nelle Marche, a Porto San Giorgio per un tuffo nelle tradizioni

Sport
sport estremi marche

Sport estremi e attività all'aperto nelle Marche, il miglior posto dove scegliere di lavorare a settembre

Cicloturismo
1362182416

Pedalare nelle Marche: un itinerario dall’Appennino alla costa

Cicloturismo
114312304

In sella lungo la Riviera delle Palme

Borghi
Gradara

Gradara

Ospitalità
migliori b e b nelle marche

I migliori B&B nelle Marche, dove riscoprire il ritmo lento dell'estate italiana

Folklore
Il carnevale di Fano: 3 ragioni per non perderlo

Il carnevale di Fano: 3 ragioni per non perderlo

Natura
I paesaggi delle Marche

I paesaggi delle Marche

Enogastronomia
Le Marche, un territorio di prodotti sopraffini tutti da svelare

Le Marche, un territorio di prodotti sopraffini tutti da svelare

Enogastronomia
esperienza in vigna marche

Il gusto pieno dell’autunno si vive nelle Marche con le esperienze in vigna

Cammini
Da Visso a Lago dei Vigi

Da Visso a Lago dei Vigi

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.