Salta il menu

Biblioteca Pubblica Statale Annessa al Monumento Nazionale di Montevergine

Panoramica

Tra le dieci biblioteche statali annesse ai Monumenti nazionali, la Biblioteca di Montevergine è una di quelle in cui si respirano le più antiche origini. La sua fondazione risale a san Guglielmo da Vercelli, patrono d’Irpinia, che nei primi decenni del XII secolo diede vita alla nuova famiglia monastica e allo scriptorium che sorse sulla sommità del monte Partenio. Fin dall’inizio, la biblioteca ha fornito ai religiosi un ambiente adatto allo studio e alla ricerca. Nel corso dei secoli è stata successivamente spostata nel palazzo abbaziale di Loreto di Mercogliano, dove si trova tuttora. Dopo le soppressioni delle corporazioni religiose, nel XIX secolo, il Santuario è stato dichiarato Monumento nazionale e la biblioteca è divenuta proprietà dello Stato, poi trasformata in un istituto periferico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Attualmente, la Biblioteca si occupa soprattutto di materiale religioso e possiede circa 200.000 volumi a stampa e 449 periodici, oltre a 35 incunaboli, 1016 edizioni del Cinquecento, materiale audio, video, un ricco fondo musicale, 24 codici, manoscritti figurati, 7000 pergamene e 100.000 documenti sciolti. Tra questi ultimi sono degni di nota la Legenda de vita ed obitu Sancti Guilielmi, un manoscritto latino del XIII secolo, e il Breviarum ordinis cistercensium, un lezionario monastico cistercense del XIV secolo. Inoltre, presso la Biblioteca si possono trovare numerose platee del XVIII secolo, commissionate da un agrimensore beneventano, Bartolomeo Cocchi, per censire i possedimenti della Congregazione di Montevergine.

Orari

Lunedì, mercoledì e venerdì: ore 08.15-15.15, Martedì e giovedì: ore 08.15-17.00

La biblioteca resta chiusa tutti i sabati e le domeniche, i giorni festivi e il 14 febbraio, in occasione della festa del Santo Patrono di Mercogliano, San Modestino

Biblioteca Pubblica Statale Annessa al Monumento Nazionale di Montevergine
Via Domenico Antonio Vaccaro, 1, 83013 Mercogliano AV, Italia
Chiama +390825787191 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Ospitalità
agriturismi green in campania

7 agriturismi in Campania per il perfetto connubio di ecosostenibilità e gusto

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Città d'arte
Procida, la cultura non isola

Procida, la cultura non isola

Spiritualità
Campania, una via Francigena ricca di storia

Campania, una via Francigena ricca di storia

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

UNESCO
Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

Il Cilento, tra spiagge incontaminate, natura selvaggia e borghi accoglienti

UNESCO
614626686

Costiera Amalfitana, un ipnotico affaccio sul mare blu cobalto

UNESCO
La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

La Reggia di Caserta, sontuoso trionfo del barocco italiano

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Enogastronomia
storia del pomodoro san marzano campania

La regione Campania attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Siti storici
Bagni della Regina Giovanna

Ai Bagni della regina Giovanna per un tuffo in un angolo di paradiso

Enogastronomia
napoli-pizza-una-lunga-storia-d-amore

Napoli e la pizza, una lunga storia d’amore

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.