Salta il menu

Oratorio di San Desiderio

Panoramica

L’Oratorio di San Desiderio è quel che resta della chiesa del convento benedettino, consacrata nel 1084. Nel 1440 Papa Eugenio IV abolì il convento e l’edificio fu donato alla Compagnia dei Rossi o dei Disciplinati dei Servi di Maria, che lo trasformarono in una struttura in grado di offrire soccorso ai pellegrini e ai viaggiatori. Nel 1516 il luogo fu adibito di nuovo a monastero clarisse e rimase attivo fino a quando Pietro Leopoldo e il Vescovo di Pistoia Scipione de’ Ricci lo soppressero (1780-91). In seguito, il cavalier Giulio Amati acquistò l’immobile, ma lo vendette poi a tre privati cittadini. Nel Novecento, l’edificio fu trasformato in un magazzino di legname, ma nel 1910 Alessandrina Gelli, vedova Rospigliosi, lo donò al demanio dello Stato, che nel 1938 lo consegnò al Ministero dell’Educazione Nazionale, affinché venisse preservato e reso visitabile al pubblico.
La struttura si presenta come una spoglia aula rettangolare con copertura a capanna, dove, sul lato terminale, spicca l’affresco cinquecentesco, opera di Sebastiano Vini. Tale affresco, intitolato “La crocifissione di San Desiderio e dei diecimila martiri”, ritrae in realtà Acacio e i diecimila martiri, i quali, guidati da lui, si convertirono al Cristianesimo e furono crocifissi sul monte Ararat in Armenia, su ordine dei romani. Nell’opera di Sebastiano Vini, si fondono elementi di diverse provenienze, tra cui il colorismo veneto, l’impaginazione narrativa del Nord e la devozione fortemente sentita. Sulle pareti della struttura sono presenti due affreschi staccati, che ritraggono Sant’Agnese e Maria Maddalena, entrambi attribuiti alla scuola pistoiese degli ultimi anni del XIV secolo. Infine, prima del 1786, l’aula ospitava un coro ligneo intarsiato, realizzato nel 1519 da Piero Mati, padre di Giovanni, autore insieme a Bartolomeo della Residenza, conservato nella sala Maggiore del Palazzo Comunale.

Oratorio di San Desiderio
Via Laudesi, 53, 51100 Pistoia PT, Italia
Chiama +39055265171

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
Prato, dove l'arte ti abbraccia a ogni passo

Prato, dove l'arte ti abbraccia a ogni passo

UNESCO
Le Ville dei Medici in Toscana

Le Ville dei Medici in Toscana

Enogastronomia
Photo by: Flavia Cori

Street Food alla toscana

Cicloturismo
Photo by Alice Russolo

Toscana con vista: percorsi in bicicletta tra panorami mozzafiato

Spiritualità
Weekend in Val d'Orcia: 10 chiese e monasteri imperdibili

Weekend in Val d'Orcia: 10 chiese e monasteri imperdibili

UNESCO
157437595

Montecatini Terme, storico centro termale in Toscana

Borghi
Montepulciano

Montepulciano

Spiritualità
La via Francigena toscana, dove il tempo sembra essersi fermato

La via Francigena toscana, dove il tempo sembra essersi fermato

UNESCO
Pienza, la città ideale di nome e di fatto

Pienza, la città ideale di nome e di fatto

Enogastronomia
Photo by: Thomas Williams and Meagen Collins

Le specialità DOP e IGP della Toscana

UNESCO
San Gimignano, un viaggio nel fascino del Medioevo e nella magia della Natura

San Gimignano, un viaggio nel fascino del Medioevo e nella magia della Natura

Siti storici
San Gimignano

San Gimignano, la città delle 14 torri

UNESCO
Siena e il fascino discreto del suo centro storico

Siena e il fascino discreto del suo centro storico

Tour e esperienze
Toscana in auto tra natura, arte e sapori unici

Toscana in auto tra natura, arte e sapori unici

Tour e esperienze
857440936

8 esperienze per vivere Firenze in modo alternativo

Shopping e mercati
A passeggio per Firenze, tra arte moderna, moda e artigianato

A passeggio per Firenze, tra arte moderna, moda e artigianato

Enogastronomia
Viaggio gourmet in Toscana alla scoperta della sua biodiversità

Viaggio gourmet in Toscana alla scoperta della sua biodiversità

Città d'arte
479035945

Cosa vedere a Firenze in due giorni

Arte e cultura
Caffè storici di Firenze

Caffè storici di Firenze

Arte e cultura
Città d’arte, paesaggi da sogno e buon cibo: la Toscana è il sogno di ogni turista

Città d’arte, paesaggi da sogno e buon cibo: la Toscana è il sogno di ogni turista

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.