Salta il menu

AREE ARCHEOLOGICHE DI SUSA

Panoramica

L’area compresa tra l’Arco di Augusto, gli Archi dell’acquedotto (con un fondamento basale scolpito da coppelle di epoca protostorica, un pozzo e limiti di edifici risalenti all’età romana) e la spianata del Castello della Contessa Adelaide rappresenta un insieme storico-monumentale di grande importanza, legato alla romanizzazione del territorio alpino (13 a.C.), alla cinta muraria tardoantica della capitale della Provincia delle Alpi Cozie e all’incastellamento medievale (XI secolo), primo sbocco dei Savoia verso la pianura padana. Da segnalare inoltre la piazza Savoia, dove sono visibili i resti del tempio del foro, emersi durante i lavori di sistemazione della piazza (2005-2008): su questa prospetta la Porta del Paradiso, unica porta urbica di epoca romana ancora conservata, da cui ha inizio un percorso di visita che si estende al centro storico. Il Castello, con la sua struttura attuale, risulta dall’accostamento di più edifici a partire dal medioevo e fino al XVIII secolo. Nel cortile, le indagini archeologiche hanno portato in luce una serie di strutture riferibili al primo palazzo del governatore della provincia romana delle Alpi Cozie (Praetorium), che occupava il settore più alto della città, poi modificato e rafforzato tra la fine del III e il IV secolo d.C. Tra le strutture più antiche (I secolo d.C.) è presente un ingresso monumentale con una scalinata in pietra, che doveva consentire il superamento del dislivello tra la strada antica (appena oltrepassato l’arco onorario dedicato ad Augusto nel 9/8 a.C., monumento simbolo della città) e la parte aulica dell’edificio. Quest’ultima è parzialmente emersa nel corso dei recenti lavori di ristrutturazione al di sotto dei pavimenti moderni: sono stati identificati alcuni frammenti di mosaico oppure di malta, a loro volta inseriti su ambienti di sostruzione con volte a botte, che rimangono immutati da secoli e che costituiscono le cantine del castello. Inoltre, è presente un settore di scavo a cielo aperto, raggiungibile dalla porta tardo-antica ripristinata durante gli scavi del Soprintendente Carlo Carducci (1938-1947), in cui sono visibili alcuni ambienti del pretorio, tra cui una cisterna ed una latrina tardo-antiche. Questo è collegato al sistema di fortificazione tardo-romana/medievale e al tratto terminale dell’acquedotto che vi arriva da ovest (le cosiddette “Terme Graziane”). Il sito dell’Anfiteatro romano di Segusio si trova a sud del centro storico, tra la strada S. Francesco e la strada della Consolata. Di dimensioni ridotte (circa m 60 x 53), conserva il muro perimetrale dell’arena, con i carceres ed un corridoio perimetrale voltato, e parte delle gradinate in pietra, fortemente restaurate. È genericamente datato al II secolo d.C.

AREE ARCHEOLOGICHE DI SUSA
Via degli Archi, 10059 Susa TO, Italia
Chiama +390122622447 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Teatro
Teatro Regio - Torino, Piemonte

Il Teatro Regio di Torino: tesoro sabaudo dal design d’avanguardia

UNESCO
Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Torino e le sontuose residenze dei Savoia

Cicloturismo
Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Torino a pedali, alla lenta scoperta di una città di charme

Arte e cultura
Reggia di Venaria Reale - Venaria Reale, Piemonte. Photo by: Dario Fusaro

Arte e natura nel giardino sabaudo: la Venaria Reale

Arte e cultura
Mole Antonelliana - Torino, Piemonte

Piemonte, la regione che non annoia mai tra natura e storia

Arte e cultura
torino sostenibilita

Torino trasforma la sostenibilità in arte

UNESCO
Ivrea, la città Industriale con l'attenzione al benessere cittadino

Ivrea, la città Industriale con l'attenzione al benessere cittadino

Città d'arte
Cosa vedere a Torino in due giorni

Cosa vedere a Torino in due giorni

Enogastronomia
storia delle nocciole

La regione Piemonte attraverso la pizza di Roberto Caporuscio

Montagna
La Val di Susa e i suoi paesi

La Val di Susa e i suoi paesi

Cicloturismo
Val di Susa - Piemonte

Piemonte su due ruote: il Bike Park di Sauze d’Oulx

Natura
I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

I vigneti terrazzati di Carema: paesaggio unico e un vino imperdibile

Cicloturismo
Palazzina di Caccia di Stupinigi

Un percorso e mille mondi diversi. La meraviglia di attraversare il Piemonte in bicicletta

Montagna
Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Sulle Alpi Torinesi: Vialattea e Bardonecchia

Montagna
Montagne innevate vicino Torino

In montagna vicino a Torino: ecco dove andare

Divertimento
Bioparco Zoom: un'esperienza immersiva tra gli animali di Africa e Asia

Bioparco Zoom: un'esperienza immersiva tra gli animali di Africa e Asia

Cammini
Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Sentiero CAI Piemonte: Settimo Vittone – Montalto Dora

Cicloturismo
Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Pedalare nel cuore antico del Piemonte

Tour e esperienze
671925914

Piemonte, in cammino tra sacralità e natura

Enogastronomia
Cioccolato

Torino e la tradizione del cioccolato

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.