Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Enogastronomia

I dolci tipici di Natale del sud Italia: delizie da gustare una per una

Natale è il momento migliore per scoprire tradizioni italiane che non si possono assaporare in altri periodi dell’anno. Scopriamo i dolci natalizi del sud Italia.

06 dicembre 2022

4 minuti

L’Italia è rinomata in tutto il mondo per la sua buona cucina. Nel periodo natalizio, le tavole italiane diventano ancora più ricche e variegate grazie ai dolci tipici di Natale che vengono preparati solo in questi momenti di festa.

Non si può dire di aver vissuto a fondo l’Italia senza aver scoperto le tradizioni legate al Natale, diverse e uniche a seconda della regione. Dai torroncini agli struffoli, dalle castagnedde ai mostaccioli, i dolci di Natale tradizionali mostrano la vera essenza del Paese e il profondo legame col suo passato. È il momento di scoprire i dolci natalizi del sud Italia prima di iniziare a pianificare la prossima vacanza. 

Dolci di Natale siciliani: sapori ricchi e ingredienti genuini

dolci di natale siciliani

I dolci tipici natalizi siciliani riflettono gli ingredienti genuini di questo territorio, come gli agrumi, il miele e le mandorle. Il re delle festività è il Buccellato siciliano, una ciambella di pasta frolla decorata con frutti canditi, ricoperta di miele e farcita con fichi, mandorle, noci, pinoli, scorza d’arancia e spezie. Con una variante della ricetta si realizzano i buccellatini, ripieni di mandorle, fichi secchi e scorze di agrumi. Miele e mandorle sono alla base anche del torrone siciliano, la cui origine sarebbe da ricercare nelle influenze della cultura araba.

A Natale potete chiudere il pasto con i Nucatoli, biscotti ripieni di mandorle, cacao amaro e cannella e decorati con glassa bianca.

Dolci di Natale calabresi: ingredienti semplici, sapore unico

dolci tipici calabresi

Celebrare il Natale in Calabria significa fare scorpacciate di dolci natalizi tipici calabresi che si basano su pochi e semplici ingredienti: uvetta, frutta secca, agrumi, fichi, vincotto e miele.
Gli immancabili sulle tavole sono i mostaccioli calabresi, simili in tutto e per tutto alla versione campana e a quella pugliese.

Per assaggiare qualcosa di davvero unico scegliete la pitta 'mpigliata, originaria di San Giovanni in Fiore e diffusa in tutta la provincia di Cosenza, è una sfoglia farcita con frutta secca e miele, nell'area di Catanzaro troverete la variante pitta 'nchiusa, e a Reggio Calabria la pitta di San Martino.

Dolci di Natale pugliesi: a base di mandorle (e non solo)

dolci di natale pugliesi

Se volete scoprire il lato dolce della Puglia nel periodo natalizio vi suggeriamo di iniziare da due prelibatezze che nascono dagli stessi ingredienti: pasta fritta, anice, miele e zucchero.
I porcedduzzi sono degli gnocchetti che ricordano gli struffoli napoletani, mentre le carteddate pugliesi si presentano a forma di rosa ricoperta di codette di zucchero colorate.

Impossibile non innamorarsi dei dolci pasta di mandorle pugliesi, dal tronchetto natalizio a quelli a forma di pesce tipici della tradizione leccese. E se amate le mandorle, ricordatevi di assaggiare anche le castagnedde, ricche di cacao e cannella.

Dolci di Natale napoletani e campani: fritti e non, sono tutti una bontà

dolci tipici di natale napoletani

Pronti a fare scorpacciata di dolci tipici natalizi napoletani e campani? Iniziate dagli struffoli napoletani, piccole palline di impasto fritte nell'olio e ricoperte di miele e frutta candita, sono una delizia a cui è difficile resistere, così come i mustaccioli, biscotti a base di mosto d'uva e miele ricoperti di glassa al cioccolato.

La regina, però, è senza dubbio la pastiera napoletana, la cui origine si fonde alla leggenda della nascita della stessa Napoli: farina, ricotta, uova, grano tenero, acqua di fiori d'arancio e spezie la rendono un dolce complesso da realizzare ma immancabile sulle tavole di tutta la Campania durante le festività.

E che dire dei roccocò? Biscotti duri nati grazie alle Monache del Real Convento della Maddalena, danno il meglio quando vengono intinti in un vino liquoroso.

Dolci di Natale lucani: fritti e tanto golosi

dolci di natale lucani

Le crespelle di Natale lucane sono un dolce tanto semplice quanto gustoso, degne rappresentanti della tradizione natalizia della Basilicata. Servono solo farina, uova e zucchero per realizzarle e devono essere ricoperte di miele o zucchero a velo dopo la frittura.

Sono fritti anche i panzerotti di castagne lucani, farciti di crema di castagne, e lo stesso vale per i calzoncelli di natale. Più leggere, ma ugualmente deliziose, sono le Ostie di Agnone, dolce tipico della tradizione agnonese: due cialde di ostia che circondano un cremoso mix di mandorle, noci, miele e cioccolato.

Dolci di Natale sardi: rustici e genuini

dolci di natale sardi

Mandorle, cannella e mosto cotto sono alla base dei dolci tipici natalizi sardi, a cominciare dal pane di sapa, immancabile sulle tavole sarde già dal mese di novembre. Questa delizia che emana profumo di mosto cotto e cannella è preparata ovunque, ma da zona a zona potreste trovarla in qualche variante.

Se non amate il mosto, preparatevi a fare incetta di papassini sardi, biscottini rustici e croccanti a base di uva passa: uno tira l'altro.

Dolci di Natale molisani: una vera delizia

dolci di natale molisani

I dolci tipici natalizi molisani hanno più di un punto in comune con quelli della tradizione campana e pugliese.

In Molise non sarà difficile trovare i mostaccioli su ogni tavola imbandita nel periodo natalizio, così come sempre presente è la cicerchiata molisana, molto simile agli struffoli napoletani.
Vi suggeriamo di assaggiare anche i caragnoli, strisce di pasta arrotondata, avvolta ad elica e fritta prima di essere ricoperta di zucchero a velo o miele. In ogni caso, una vera delizia.

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.