Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Poliambulatorio Medical Thermae

Panoramica

Terme di Sant’Andrea, relax e benessere in collina, tra fonti portentose e castelli medievali

Appollaiato sulla sommità di una collina di querce e castagni e affacciato sul Parco fluviale regionale del Taro, Sant’Andrea Bagni, frazione del comune di Medesano, in provincia di Parma, è una località termale nota fin dall’Ottocento per le proprietà medicamentose offerte dalle sue acque.

Immerse in un incantevole scenario naturale alle pendici degli Appennini, le Terme di Sant’Andrea sono un’oasi di relax.

 

Un patrimonio naturale prezioso, scoperto per caso

Individuate per pura casualità da un consorzio di tecnici belgi, francesi e inglesi, che all’epoca cercava petrolio in territorio emiliano, sono ben 8 le fonti che alimentano, attraverso un viaggio sotterraneo di quasi un chilometro, la stazione termale di Sant’Andrea Bagni.

Un patrimonio naturale che compensa, con la varietà di sali minerali che arricchiscono le singole composizioni e le molteplici indicazioni terapeutiche, una tradizione termale relativamente recente.

 

L’efficacia terapeutica di ben 8 acque curative in un unico bacino idrotermale

In uno stabilimento dal sapore retrò, dotato di un grande salone in stile liberty, le terme di Sant’Andrea raccolgono in uno stesso bacino le otto acque curative, destinate alla cura e alla prevenzione di patologie infiammatorie croniche e di malattie dermatologiche. Le cure comprendono inalazioni, irrigazioni nasali, balneoterapia, bagni all’ozono, idromassaggio, cure idropiniche e fisioterapia in acqua.

Aperte da marzo a dicembre, alle Terme di Sant’Andrea potrete sperimentare anche una serie di trattamenti per la remise en forme: massaggi al bagno turco, linfodrenaggio, piani nutrizionali e visite specialistiche personalizzate, con trattamenti di medicina estetica e anti age, oltre a corsi di acquagym, palestra e percorsi vascolari.

 

Tour in collina, tra fortificazioni e castelli medievali

L’esplorazione dei dintorni di Sant’Andrea Bagni è altamente consigliabile: siamo al centro di un circuito difensivo di antiche rocche e castelli risalenti al tardo Medioevo: potete partire dal castello Pallavicino di Varano de’ Melegari, che si erge su uno scoglio di pietra arenaria, raggiungendo poi il castello Rossi di Carona, a Fornovo sul Taro, fino a raggiungere lo scenografico castello di Torrechiara a Langhirano e il maniero di Felino, ancora cinto da un profondo fossato e protetto da monumentali bastioni, oggi sede del Museo del salame di Felino.

 

Il parco fluviale del Taro, paradiso del turismo verde e sostenibile

I cicloturisti e gli appassionati del trekking o della mountain bike si troveranno bene nel Parco regionale fluviale del Taro: un paradiso naturalistico ricchissimo di biodiversità, che costeggia per 20 chilometri il corso del fiume Taro ed è attraversato da ciclovie e sentieri attrezzati anche per il birdwatching; il tutto, a pochi passi dalla corte medievale di Giarola, sede dei musei della pasta e del pomodoro, che fanno parte integrante del grande circuito dei musei del cibo di Parma.

Recensioni
Recensioni
()

Ti potrebbe interessare