Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Emilia Romagna

L’Emilia Romagna in bici tra mare, entroterra e Sangiovese

Dal mare ai fiumi, dalle oasi naturali alle campagne dell’entroterra, cinque percorsi ciclabili in Emilia Romagna per pedalare nel verde a ritmi slow.

L’Emilia Romagna offre una <strong>grande varietà di itinerari ciclabili nella natura</strong>: lungo il mare, i fiumi, le oasi naturali e le campagne dell’entroterra. Ecco cinque percorsi ideali per una vacanza slow e verdissima, che sono adatti a tutti e invitano anche a degustare le <strong>eccellenze enogastronomiche</strong> del territorio. Un territorio che vedrà anche il passaggio del Giro d’Italia.

1. Nella natura sovrana delle Foreste Casentinesi

E’ una natura incontaminata e spettacolare lo scenario di questa pedalata nelle foreste boschive casentinesi, che dalla Romagna sconfina in Marche e Toscana. Dal piccolo borgo di Bagno di Romagna, noto per le sue salutari acque termali di cui è consigliabile usufruire, si parte per un bike tour attraverso crinali e valli fluviali, borghi sperduti e boschi di faggi, ponti e mulini, castelli e santuari. Si raggiunge l’apice con la full immersion nel maestoso Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, dove la natura regala uno spettacolo sublime. Sul percorso, a tratti impegnativo perché inframmezzato da salite, discese e mulattiere, meritano una visita il minuscolo borgo di Premilcuore e la scenografica Cascata di Alfero dove nuotano le trote.