Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Esperienze enogastronomiche a Bologna e dintorni

Viaggio alla scoperta di una delle capitali della gastronomia italiana, fra eccellenze culinarie e esperienze all’insegna del gusto.

07 ottobre 2022

2 minuti

Bologna è una delle capitali della gastronomia italiana, qui sono state create alcune delle eccellenze culinarie del paese: pasta fresca, ragù, mortadella… Ecco le esperienze enogastronomiche che il territorio bolognese offre ai visitatori.

1. Mercati e botteghe artigianali

Banco di salumi e formaggi al mercato

Nel cuore del centro storico di Bologna si cela una tradizione artigianale, mercantile e commerciale risalente al Medioevo. Lasciandosi alle spalle l’elegante piazza Maggiore, ci si inoltra nei vicoli stretti e odorosi dell’antico mercato di origine medievale e in questa zona si trovano attività artigianali; botteghe nelle quali spesso, di generazione in generazione, le famiglie si sono tramandate il mestiere. Perdetevi tra i vicoli dell’antico mercato o visitate la più moderna “food court” nata nel vecchio Mercato delle Erbe.

2. Scuola di pasta fresca

Una donna prepara dei tortellini a mano in un laboratorio di pasta fresca

Non c’è niente di più bolognese che imparare a “tirare” la sfoglia e preparare la pasta fresca dalle sfogline, le signore che custodiscono la tradizione culinaria della città. Tortellini, tortelloni, lasagne, tagliatelle.. imparare l’arte della pasta e poterla riprodurre a casa propria non ha prezzo.

3. Tra i vigneti delle colline bolognesi

Un uomo ben vestito con una fila di botti alle sue spalle assaggia un vino rosso in una cantina

Lasciati conquistare dai vini tipici del territorio grazie ad un tour in una cantina sulle famose colline di Bologna. Insieme a un esperto percorrerai i sentieri interni ai vigneti per scoprire i segreti delle cantine di vinificazione fino alla bellissima bottaia. Grazie ai diversi tour enogastronomici organizzati sulle famose colline bolognesi potrai visitare le cantine e le vigne, e al termine degustare i vini più rappresentativi dell'Emilia Romagna e i gustosi prodotti tipici.

4. Gelato artigianale

Quattro donne preparano il gelato nel laboratorio di una gelateria

Bologna è una delle capitali mondiali del gelato artigianale. I bolognesi sono golosi ma non accettano un prodotto qualunque: apprezzano la qualità ed è anche per questo che in città sono diffusissime le gelaterie artigianali. Passeggiando sotto i portici ne noterete tante, perché il gelato è un prodotto che si consuma tutto l'anno. Scoprite la storia di questa tradizione visitando il Gelato Museum Carpigiani, realizzato dall'omonima industria produttrice di 'macchine per fare gelati' divenuto un marchio famoso in tutto il mondo. E a fine visita degustate un buon gelato o addirittura imparate a farlo!

5. Trattorie e osterie

Primo piano delle mani di due persone che preparano dei tortellini, sullo sfondo il tavolo con file di tortellini da chiudere e alcuni tortellini già pronti

La gloriosa tradizione culinaria di Bologna si esprime al meglio nelle tantissime trattorie ed osterie della città. La città ha mantenuto un’anima autentica e ha preservato al meglio la qualità gastronomica nei suoi ristoranti, che sono ancora per lo più a gestione familiare. E’ proprio la fama di Bologna come città del cibo per eccellenza che ha permesso a questa destinazione di diventare una delle mete più desiderate dai foodies di tutto il mondo. 

6. Visita i produttori

File di forme di Parmigiano poste a stagionare su degli scaffali in una cantina

Vale la pena dedicare una giornata (o anche mezza giornata) per visitare i produttori di eccellenze tipiche nei dintorni di Bologna. Parmigiano Reggiano, prosciutto, mortadella, aceto balsamico . I tantissimi food tour che partono la mattina e rientrano in città nel pomeriggio sono un must della visita a Bologna!

7. Fico Eataly World

Una sala di Fico Eataly World piena di gente

Aperto nel 2017, FICO Eataly World è il più grande parco agroalimentare del mondo. Un'esperienza unica che racchiude in 10 ettari la meraviglia della biodiversità italiana attraverso 2 ettari di campi e stalle all'aria aperta con più di 200 animali, 2000 coltivazioni e 8 ettari coperti che ospitano: 40 fabbriche; oltre 40 luoghi ristoro; botteghe e mercato; aree dedicate allo sport, ai bimbi, alla lettura e ai servizi; 6 aule didattiche, 6 grandi giostre educative; un centro congressi e una Fondazione con 4 università.