Salta il menu

Dipignano

Panoramica

Dipignano, è un borgo tutto da scoprire in provincia di Cosenza, nell'alta Valle del Crati, in Calabria. Sorge sulla dorsale collinare della catena appenninica Paolana. Il suo territorio, tra aspri dirupi, strapiombi e dolci declivi, ci offre un panorama incredibile di bellezza e suggestione.

La storia e l’arte di un paese senza tempo

Numerosi palazzi nobiliari e chiese di grande interesse artistico donano al centro storico di Dipignano un fascino senza tempo. Una significativa testimonianza dell’architettura sacra del Quattrocento è la Chiesa della Madonna delle Grazie, con il convento francescano dedicato al culto del S.S. Ecce Homo. La chiesa, recentemente restaurata in stile gotico-romano, risale al 1500 come testimonia la magnifica facciata con porticato ad archi in tufo e l’imponente campanile. L’interno, riccamente decorato da dipinti e statue di ogni epoca, ci conduce nella cripta, attualmente allestita come piccolo museo di arte sacra, dove è visibile un’area sepolcrale con loculi scavati nella roccia. 

Da non perdere il Santuario della Madonna della Catena, eretto a Basilica Minore nel 1966 da Paolo VI, decorato con marmi ed affreschi. Al suo interno troneggia sull’altare il quadro della Madonna della Catena. Il culto sembra risalire al decimo secolo, quando Cosenza e i paesi limitrofi furono devastati dai saraceni. Lo schiavo incatenato ai piedi della Vergine, infatti, esprime la richiesta di libertà dalla schiavitù nella quale versavano tanto i cristiani quanto i musulmani.

Una passeggiata tra artigianato e enogastronomia 

Dipignano è nota soprattutto per la lavorazione del rame: i suoi Maestri Ramai, fin dal 1300, girarono in lungo e in largo la penisola per portare la loro arte ovunque fosse richiesta. 

È un’esperienza stupenda percorrere le strette vie e ascoltare il battere ritmato e preciso del martello che, dolcemente, dà la forma al nobile metallo. 

La lavorazione del rame fu talmente importante che viene illustrata e testimoniata nel museo ad essa dedicato, dove pentole, calderoni e altri utensili fanno pregevole mostra di sé. E proprio pentole e calderoni ci introducono al ricco patrimonio enogastronomico di questa terra: la lavorazione del pane, tradizione antichissima a Dipignano; l’olio e il vino, “strappati” alla montagna dai lembi di terra in una agricoltura che possiamo definire “eroica”; i castagneti in quota, che arricchiscono con i loro frutti la cucina tipica di questo borgo di dolcezza, di natura e di semplicità.

Dipignano

87045 Dipignano CS, Italia

Sito Web

Ti potrebbe interessare

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.