Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Nomadi digitali, benvenuti in Italia

Lavorare in smart working in Italia se residenti all’estero è possibile, grazie al nuovo emendamento che facilita l’ingresso dei nomadi digitali provenienti dai Paesi extra UE.

26 ottobre 2022

3 minuti

Se rientrate in questa categoria, la possibilità allettante, e inedita, è di lavorare da remoto per un anno intero: da città o piccoli paesi, da località sul mare o sui monti, da ogni luogo della penisola.

A voi la scelta: il lavoro non vi sarà mai parso tanto dolce e ispirato.

1. Dove lavorare in smart working in Europa? L’Italia è un paese che ispira

nomadi digitali paese che ispira

Siete professionisti residenti in un Paese extra-europeo, magari avete già viaggiato più volte in Italia e ve ne siete innamorati. Ora, avete la possibilità di lavorarci in smart working.

Che sia in autonomia o per un’impresa, il nuovo emendamento consente di ottenere facilmente il permesso di soggiorno per passare un anno in Italia, lavorando.

Paesaggi, natura, storia, cultura, città d’arte: scegliete una destinazione, accendete il computer e lasciatevi trasportare dallo stile di vita tutto italiano.

2. Tutto quello che si deve sapere della Legge sui nomadi digitali extra UE

nomadi digitali legge nomadi

Si tratta di un emendamento al DDL di conversione del decreto legge n. 4/2022 (Sostegni ter).

Al di là dei termini specifici: l’emendamento è rivolto a tutti i lavoratori di Paesi al di fuori dell’Unione Europea impegnati in mansioni fortemente professionali e digitali, e a tutti i cittadini di un Paese terzo. Requisito fondamentale: svolgere attività lavorativa altamente qualificata attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici che consentono di lavorare da remoto in via autonoma, ovvero per un’impresa anche non residente nel territorio dello Stato italiano.

L’emendamento garantisce un visto d’ingresso in Italia, che consentirà di ottenere automaticamente il permesso di soggiorno della durata non superiore a un anno.
Per usufruire dell’agevolazione d’ingresso, basta scegliere il luogo preferito dove passare l’anno e stipulare un’assicurazione sanitaria che copra tutti i possibili rischi. Una volta operativi in Italia, dovrete poi adempiere a tutte le disposizioni di carattere fiscale e contributivo previste, e il gioco è fatto.

3. Una destinazione per ogni professione: lo smart working in Italia è la bellezza di vivere italiano

nomadi digitali bellezza di vivere in italia

Proprio così, chiedete e in Italia vi sarà dato: esiste una destinazione adatta ad ogni tipo di lavoro.

Se siete, per esempio, intellettuali, scrittori o traduttori è molto probabile che sarete attratti da luoghi intimi e segreti. Se alzando gli occhi dal computer cercate la visione aperta del mare, affittate una casa lungo la costa: Tirreno, Ionio e Adriatico vi aspettano. Scoprirete il fascino del mare d’inverno.
E se state completando l’ultimo romanzo, l’ispirazione può arrivare anche da un borgo antico, dove tutto scorre lento e la semplicità della vita è piacevolmente confortevole. Gli abitanti sapranno intrattenervi con racconti sempre nuovi.

Se il vostro lavoro richiede silenzio e concentrazione e amate il verde e i paesaggi montani, potete scegliere un piccolo paese in pietra sulle Alpi, per schiarirvi la mente con corroboranti passeggiate nella natura.

Per professionisti e amanti dell’arte, le mete ideali sono Roma o Firenze, perché in un anno, mettendovi d’impegno, riuscirete a visitare tutti i musei. Dopo una giornata lavorativa, abbandonate computer e cellulare e lasciatevi travolgere dai capolavori.

Per gli ingegneri, designer o grafici che desiderano vivere lo spirito urbano, la risposta si chiama Milano. La metropoli giusta che fa vivere tutte le sere il rito dell’aperitivo, passeggiare per le strade sempre affollate della movida, avvolti in un clima internazionale che mai verrà a noia. Ottima anche per conoscere gente nuova e colleghi con cui confrontarvi.

Professionisti del tech o di tutti quei lavori che impediscono lo scambio umano: il sud vi chiama.
Ancor di più se arrivate da una località dove il sole è un evento da festeggiare, tanto è raro. Nell’arco di un anno coglierete il bello di ogni stagione e dimenticherete il freddo.
Molto caldo in estate, poi il tepore di un variopinto autunno, l’inverno mai troppo rigido, la primavera che esplode ed è già ora di indossare il costume da bagno.

Ovunque vogliate andare, potrete viaggiare lungo la penisola in cerca del vostro luogo del cuore.
Ciò che è certo è che a tavola non sarete mai insoddisfatti e che i vostri occhi saranno quotidianamente riempiti di bellezza.
Lavorare non è mai stato così bello: accogliete lo smart working in Italia!