Salta il menu

Pineta San Vitale

Panoramica

Era intorno all’anno Mille, quando i monaci di San Vitale – la preziosa abbazia mosaicata di Ravenna – piantarono a poca distanza dalla città un’estesa pineta, utilizzata sia non solo per il legname ma anche per l’allevamento di pecore e vacche: gli animali pascolavano all’ombra del bosco, eliminando gli arbusti e facilitando così la raccolta dei pinoli. L’attuale pineta di San Vitale è il residuo di quella antica foresta, più volte rigenerata, che terminato lo sfruttamento da parte dell’uomo ha preso a poco a poco un aspetto più naturale. È estesa lungo la strada Romea per oltre 1000 ettari di superficie, lambendo le zone umide di Valle Mandriole e Punte Alberete (a ovest) e la Pialassa della Baiona (a est); quest’ultima è ancora punteggiata di padelloni o bilancioni, i tipici capanni da pesca locali (in un capanno trovò rifugio Giuseppe Garibaldi nel 1849 nella sua fuga verso nord). L’albero prevalente è il pino domestico, anche se vi crescono arbusti come il biancospino e il crespino; in alcuni punti sono presenti zone allagate, come a Punte Alberete. 

Tutta l’area per la sua importanza naturalistica è compresa nel perimetro del parco regionale Delta del Po Emilia Romagna; la si può esplorare gratuitamente parcheggiando a Punte Alberete e poi proseguendo a piedi, oppure recandosi a cavallo o in bicicletta.

 

Pineta San Vitale

Via Romea Nord, 48123 Ravenna RA, Italia

Sito Web

Ti potrebbe interessare

Cicloturismo
L’Emilia Romagna in bici tra mare, entroterra e Sangiovese

L’Emilia Romagna in bici tra mare, entroterra e Sangiovese

Laghi
Le Valli di Comacchio

Le Valli di Comacchio

Natura
Cimone

6 tappe tra i segreti della natura bolognese

Natura
Bologna, i luoghi verdi da non perdere

Bologna, i luoghi verdi da non perdere

UNESCO
Ravenna con i suoi monumenti paleocristiani, perfetto mix di arte, cultura e divertimento

Ravenna con i suoi monumenti paleocristiani, perfetto mix di arte, cultura e divertimento

Arte e cultura
Presepe della Marineria, Cesenatico - Emilia-Romagna

Emilia-Romagna, dove ospitalità, divertimento e buona cucina vi sedurranno

Relax e benessere
Fughe di coppia nella Wellness Valley dell’Emilia Romagna

Fughe di coppia nella Wellness Valley dell’Emilia Romagna

Cicloturismo
Ravenna

Emilia Romagna, pedalando tra arte e cultura

Relax e benessere
Emilia Romagna, il patrimonio delle terme storiche

Emilia Romagna, il patrimonio delle terme storiche

Relax e benessere
Terme di Riolo, sull’appennino, tra fanghi sorgivi e i tesori del territorio

Terme di Riolo, sull’appennino, tra fanghi sorgivi e i tesori del territorio

Spiritualità
Ghetto ebraico in Romagna

Itinerario ebraico: in Romagna tra ghetti e sinagoghe

Divertimento
Mirabilandia: in Emilia Romagna il primo parco divertimenti d’Italia

Mirabilandia: in Emilia Romagna il primo parco divertimenti d’Italia

Spiritualità
emilia romagna slow travel

L’Emilia Romagna inaugura un nuovo Cammino per il pellegrinaggio Slow Travel

Città d'arte
Piazza Maggiore e Basilica di San Petronio - Bologna, Emilia-Romagna

Bologna: giovane, colta e generosa

Sport
Sestola, terra di discesisti e scalatori in sella

Sestola, terra di discesisti e scalatori in sella

Sport
Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Natura
I paesaggi dell'Emilia Romagna

I paesaggi dell'Emilia Romagna

Enogastronomia
L’anguilla delle Valli di Comacchio

L’anguilla delle Valli di Comacchio

Divertimento
motor valley

Adrenalina pura tra storia e passione nella Motor Valley

Città d'arte
Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.