Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Divertimento

Emilia Romagna

Mirabilandia: in Emilia Romagna il primo parco divertimenti d’Italia

18 luglio 2022

2 minuti

Per trascorrere qualche ora di pura evasione all’interno di un parco divertimenti, non importa che siate genitori o figli: varcati i cancelli si annullano le differenze e inizia lo spasso. Se siete mai stati a Mirabilandia sapete di cosa stiamo parlando se invece state programmando di andarci lo scoprirete presto.

Certezza in tema di distrazioni giocose e adrenalina, Mirabilandia sorge a 10 km da Ravenna, in direzione Rimini e offre attrazioni e aree tematiche dispiegate in ben 850mila metri quadri di estensione capaci di soddisfare tutti. 0 - 99.

1. Avventura o relax: a voi la scelta

Mirabilandia ha aperto per la prima volta i suoi cancelli nel 1992.

Il Parco di Savio si divide tra un’area con giochi dedicati ai più spericolati e un’area acquatica. Nella prima parte potrete scegliere tra diverse epoche e argomenti: si va dall’età preistorica al Far West, dal sogno americano fino al motociclismo. La seconda sezione, invece, è un tripudio di spiagge artificiali, piscine e acquascivoli che, soprattutto nella bella stagione, fanno la felicità di tutti.

L’intera struttura si sviluppa intorno a tre piccoli laghi, uno centrale e due secondari, dove nidificano diverse specie di uccelli migratori.Situato nei pressi della Pineta di Classe, area naturale protetta inserita nel Parco regionale del Delta del Po, a Mirabilandia è anche il contesto paesaggistico a chiedervi di restare più di un giorno. Nei dintorni, infatti, a piedi o in bicicletta, si incontrano sentieri carichi di laghetti, palme, pini, querce e prati fioriti, popolati da oche canadesi e diverse specie di uccelli migratori.

2. Sei aree a tema, 40 attrazioni

Il Parco Divertimenti più grande d’Italia ospita attrazioni che permettono di sfidare i propri limiti alla ricerca del record assoluto senza dimenticare spot per famiglie e bambini: sei aree tematiche, una quarantina di attrazioni, una rosa piuttosto varia di spettacoli e poi anche ristoranti, bar e negozi. All’interno e tra i suoi viali, insomma, potrete trascorrere una o più giornate, senza annoiarvi mai.

La storia di Mirabilandia è diversa da quella degli altri parchi divertimento, perché l’idea originaria era quella di creare uno spazio che si rivolgesse prevalentemente ai giovani, rimandando l’immagine iconica della Riviera Romagnola e del suo bacino di utenza estivo. Per questo mega progetto furono addirittura realizzate nuove infrastrutture stradali, ma all’inizio per il parco non fu facile raggiungere i numeri di fatturato previsti.

Con l’inaugurazione dell’area acquatica nel 2003 Mirabiliandia ha aggiunto un twist alla sua offerta, diventando ufficialemtne meta d’elezione per i più giovani in vacanza nella riviera romagnola. 

3. Tra aneddoti e curiosità

Se, invece, siete dei vari esperti sul parco, vi sfidiamo con qualche aneddoto. Lo sapevate che in passato ha concesso l’utilizzo del proprio marchio e delle proprie mascotte a un lunapark brasiliano dal nome Mirabilandia Pernambuco? Attenzione però, non si tratta di una succursale italiana del progetto italiano.

Nel 2018, invece, è stata inaugurata una collaborazione che ha fatto la gioia di tutti gli amanti delle moto. Mirabilandia, infatti, ha creato la Ducati World con attrazioni e simulatori, che oggi sono gratuiti.