Salta il menu

Foyer del Teatro Nuovo

Panoramica

Nel 1904, per rinnovare l’antica tradizione musicale della cittadina e ovviare alla mancanza di un teatro moderno, il comune di Mirandola decise di erigere un teatro a gestione sociale. L’edificio, progettato dall’ingegnere bolognese Lorenzo Colliva, venne inaugurato nel 1905 con l’opera di Ponchielli "La Gioconda".

In passato, nonostante fosse in completo disuso, la cittadina aveva già un vecchio teatro, detto Greco, realizzato da Ercole III duca d’Este su ispirazione del conte Greco. Secondo il progetto originale dell’architetto Vincenzo Maestri, il teatro Greco presentava a tre ordini di palchi, cavo a ferro di cavallo, sala decorata e apparati scenici in stile tardo settecentesco.
Le vicende musicali del vecchio teatro, pur essendo giunte a noi solo in forma frammentaria, segnalano che dall’ultimo quarto del XIX secolo vi regnava una preludio di decadenza, che trovò la sua conclusione con l’inaugurazione del teatro Nuovo.

La struttura si presenta con una facciata che riprende il disegno che poco più di un decennio prima aveva ideato l’architetto Vincenzo Maestri per il teatro Storchi di Modena: due corpi aggettanti separati da un corpo centrale porticato a piano terra e terrazzato al primo piano. Il soffitto della cavea è affrescato con cinque figure di donne che danzano al suono di campanelli, ed i palchi sono decorati con insegne dedicate ai più grandi compositori intervallate da fiori e ritratti di volti femminili.
Inoltre, il teatro è dotato di un ampio retropalco con sette camerini e sale di prova per il coro e per l’orchestra, oltre che di un sottopalco con strutture metalliche che, in tempi più recenti, è stato utilizzato anche come sala di proiezione.
Il foyer del Teatro Nuovo è stato concesso saltuariamente per mostre d’artisti contemporanei in occasione delle locali fiere.

Foyer del Teatro Nuovo
Piazza Della Costituente, 7, 41037 Mirandola MO, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

Relax e benessere
Fughe di coppia nella Wellness Valley dell’Emilia Romagna

Fughe di coppia nella Wellness Valley dell’Emilia Romagna

Enogastronomia
Cappellacci

Emilia Romagna, esperienze da vivere nella terra dei sapori

Cicloturismo
Ravenna

Emilia Romagna, pedalando tra arte e cultura

Relax e benessere
Emilia Romagna, il patrimonio delle terme storiche

Emilia Romagna, il patrimonio delle terme storiche

Divertimento
motor valley

Adrenalina pura tra storia e passione nella Motor Valley

Città d'arte
Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Modena: città d'arte, terra di motori e del gusto

Enogastronomia
Botti Aceto Balsamico

Aceto balsamico di Modena

Musei e monumenti
Una sala del Museo Ferrari - Maranello, Emilia Romagna. Photo by: ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo, licenza CC BY-NC-SA <https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/deed.it>

Musei Ferrari: da Modena a Maranello, in viaggio con le “rosse”

Sport
Sestola, terra di discesisti e scalatori in sella

Sestola, terra di discesisti e scalatori in sella

Sport
Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Neve, sport e divertimento in Emilia Romagna: cosa fare, dove sciare

Musei e monumenti
Museo Enzo Ferrari

Museo Enzo Ferrari

Arte e cultura
luigi ghirri emilia romagna

In Emilia Romagna si celebra la fotografia di Luigi Ghirri: gli eventi da non perdere

UNESCO
A Modena, fra capolavori artistici e gastronomici

A Modena, fra capolavori artistici e gastronomici

Natura
I paesaggi dell'Emilia Romagna

I paesaggi dell'Emilia Romagna

Enogastronomia
Emilia-Romagna, dove la gastronomia è un impero dei sensi

Emilia-Romagna, dove la gastronomia è un impero dei sensi

Enogastronomia
Parmigiano

Parmigiano Reggiano: l’eccellenza

Enogastronomia
Photo by: Marco Fortini

Emilia Romagna: viaggio alla scoperta del tortello

Natura
Cimone

6 tappe tra i segreti della natura bolognese

Relax e benessere
In Emilia Romagna il benessere termale ha i sapori del territorio

In Emilia Romagna il benessere termale ha i sapori del territorio

Sport
Cerreto Laghi, sciare tra natura e romantici corsi d’acqua

Cerreto Laghi, sciare tra natura e romantici corsi d’acqua

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.