Salta il menu

Parco archeologico dei Campi Flegrei

Panoramica

L’imponente Stadio di Antonino Pio, situato a occidente di Puteoli, è collocato su un’altura naturale, con la sezione settentrionale prospiciente Via Domitiana (attualmente via Luciano), mentre quella meridionale è scenograficamente rivolta verso il Golfo di Pozzuoli. A quanto riportano le testimonianze storiche, la sua edificazione è stata promossa dall’imperatore Antonino Pio per rendere omaggio allo spirito filellenico del suo predecessore Adriano, il quale, deceduto a Baia nel 138 d.C., era stato originariamente sepolto nei pressi di una delle ville di Cicerone a Pozzuoli; in seguito, Antonino Pio, dopo aver superato le resistenze del Senato, fece trasferire le spoglie a Roma e istituì a Pozzuoli, nel luogo della prima sepoltura, una manifestazione sportiva chiamata con il nome greco di Eusebeia. Lo Stadio presenta una forma rettangolare di circa 300 metri x 70, con un lato più corto curvo (sphendone) e un’altra parte, destinata alla partenza degli atleti, caratterizzata da un leggero andamento curvilineo. Sulla stessa sezione, durante l’ultimo decennio del secolo scorso, sono state effettuate diverse campagne di scavo grazie ai finanziamenti regionali, che hanno permesso di scoprire un varco monumentale a doppia cortina, originariamente coperto da una volta in muratura. Tale ingresso immetteva gli atleti direttamente alla pista ed era formato da più archi realizzati con blocchi di pietra vulcanica locale (nota come piperno), ricoperti da un intonaco bianco. Di questi archi rimangono oggi in piedi solo i pilastri, mentre i conci, ritrovati in disfacimento, sono stati ricollocati nella loro posizione originale grazie a recenti lavori di recupero. Gli spettatori, invece, erano ammessi dalla sezione settentrionale attraverso alcuni avancorpi, di cui è stato individuato solamente quello ad Est, intervallati da aree verdi. Proseguendo in questo percorso, si raggiungeva un corridoio con pavimentazione in cocciopesto e volta composta. Da qui, con l’aiuto di diverse rampe (vomitoria), il pubblico poteva accedere ai vari settori della cavea. Come nella maggior parte degli edifici antichi per spettacoli, anche la cavea dello Stadio di Antonino Pio era suddivisa in tre sezioni, che corrispondevano a differenti categorie di spettatori. La parte più bassa della cavea (ima), riservata ai personaggi più importanti, era separata dalla pista da una barriera (balteus) e aveva due ordini di sedute in blocchi di piperno. Della parte intermedia e di quella superiore (media e summa) non rimangono tracce delle gradinate, anche se alcuni indizi sembrano suggerire che non fossero realizzate in piperno.

Parco archeologico dei Campi Flegrei
Str. Duomo, 80078 Pozzuoli NA, Italia
Sito Web

Ti potrebbe interessare

Isole
Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Procida, crocevia di esperienze per tutti i sensi

Arte e cultura
Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Campania, mare da cartolina e sapori da capogiro

Tour e esperienze
reggia di caserta vista dall'alto

Napoli-Caserta, un viaggio da re

Città d'arte
Castel dell'Ovo - Napoli, Campania

Napoli, incantevole città di mare e cultura

Città d'arte
Cosa vedere a Napoli in due giorni

Cosa vedere a Napoli in due giorni

Siti storici
Le catacombe di Napoli

Le catacombe di Napoli

Borghi
Procida

Procida: l’isola incantata di case acquerello e mare turchese

UNESCO
L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

L’incantevole centro storico di Napoli patrimonio mondiale UNESCO

UNESCO
941237456

Alla scoperta dell'Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

Sport
Tempio di Hera, Paestum

Campania, emozionanti voli panoramici sopra il parco archeologico di Paestum o sul Vesuvio

Natura
Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Parchi della Campania: il turismo sostenibile delle aree protette della regione

Montagna
Vista di Napoli e del Vesuvio dall'alto

In montagna partendo da Napoli: ecco dove andare

Città d'arte
Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Itinerario di 10.000 passi per visitare il centro di Napoli

Divertimento
Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Stazione zoologica Anton Dohrn, l’acquario del Mare Nostrum

Isole
I sentieri di Ischia

I sentieri di Ischia

Isole
Le Fumarole

Le Fumarole: che spettacolo la spiaggia fumante di Ischia

Relax e benessere
Terme Ischia

Ischia: i parchi termali

Natura
I paesaggi della Campania

I paesaggi della Campania

Enogastronomia
lo street food a napoli hero

Lo street food a Napoli è la quintessenza delle meraviglie per il palato

Enogastronomia
In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

In Campania, dove la cultura del cibo è uno stile di vita

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.