Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Natura

Veneto

Parco archeologico Livelet

Parco Archeologico Didattico Livelet: tra le palafitte, ritorno alla Preistoria

04 ottobre 2022

2 minuti

Chi l’ha detto che non si può viaggiare nel tempo? Non è solo la fantasia che può trasportarci tra le epoche, perché a volte ci capitano avventure speciali e ci si ritrova nel passato.

C’è un luogo in Italia, dove potete tornare addirittura alla Preistoria, con tanto di villaggio primitivo costruito su palafitte. Sulle sponde di un romantico lago di Lago, al Parco Archeologico Didattico Livelet della provincia di Treviso, troverete la riproduzione perfetta di quell’epoca.  

1. Più della fantasia, l’archeologia

Non pensiate però a un parco divertimenti a tema realizzato grazie all’utilizzo di roboanti e sorprendenti effetti scenografici e tecnologici. Al contrario, il Parco Archeologico Didattico Livelet è stato costruito in seguito ai ritrovamenti archeologici nell’area di un villaggio antichissimo. È quello stesso villaggio che è stato poi ricreato nei dettagli, per provare a regalare ai visitatori un’immersione totale in un mondo ormai scomparso. 

2. Come “moderni” uomini primitivi

La maggior parte delle palafitte, che sono state ricostruite in modo piuttosto rigoroso che nulla lascia al caso, si visitano a gruppi, accompagnati da guide in grado di spiegare come si viveva nell’era preistorica

Scoprirete che il villaggio è costituito da tre palafitte che risalgono a un periodo che va dalla fine del Neolitico alla prima Età del Bronzo. Quello che sicuramente vi incuriosirà, però, sono soprattutto gli oggetti che ricordano quelli originali, realizzati con le stesse tecniche e i materiali dell’epoca. Il contesto nel quale sono inseriti, poi, è quasi reale, per cui sarà facile entrare in questo micromondo ormai lontano. Siete pronti a sentirvi “moderni” uomini primitivi? 

3. Meglio nella bella stagione

Il parco si trova nel comune di Revine Lago, in provincia di Treviso, in un territorio circoscritto ma carico di attrazioni naturalistiche. Finita la visita, dunque, potrete soddisfare altre curiosità, allungando la visita e prevedendo delle passeggiate nella natura: nel Parco dei Laghi della Vallata, poco lontano da Vittorio Veneto, per esempio. O prendendo parte a tour a tema storico o soddisfacendo il palato con unesperienza enogastronomica locale

Il periodo consigliato per il giro è in primavera, in estate e in autunno ed  è particolarmente indicato per i ragazzi che apprendono nozioni storiche che sui libri appaiono sempre troppo noiose. Imparare osservando, però, è una regola che vale anche per gli adulti che pur avendo già imparato la lezione a scuola, non sono ovviamente mai stati direttamente sul “campo”. 

4. Dal birdwatching al barbecue

Oltre ai ragazzi, alle scolaresche e ai centri estivi, in quello che è un vero e proprio progetto a cielo aperto, sono previste diverse attività come i laboratori. In più, essendo in un’area interessante anche a livello naturalistico, chi lo desidera può praticare birdwatching, esplorando il territorio e scoprendo tutti i segreti di flora e fauna partendo da un punto privilegiato. E poi c’è chi, semplicemente, vuole staccare la spina e trascorrere qualche ora in compagnia, divertendosi. In questo caso, si può accedere all’area picnic e barbecue.

5. Quando e come

Il Livelet è aperto la domenica, mentre dal lunedì al sabato è possibile varcarne i cancelli solo su prenotazione. 

Per saperne di più
www.parcolivelet.it/contatti/