Salta il menu

Scicli

Panoramica

Vi portiamo nel Comune di Scicli, circa 26mila abitanti in provincia di Ragusa, Regione Siciliana.

Storia

Tra i colli di San Matteo, della Croce e del Rosario, nasce Scicli, dall’arabo “sikla”, che significa recipiente per mungere, oppure da siclis, siculi. La prima presenza umana risale all’età del Rame, poi sono state ritrovate tracce dell’insediamento greco, dei cartaginesi, fino all’arrivo dei romani nel III secolo a.C., che fanno di Scicli una città decumana, e infine dei bizantini nel VII secolo d.C..Con l’avvento degli arabi, la città si consolida e vive il primo periodo d’oro. La dominazione araba resiste fino alla fine dell’XI secolo quando si insediano i Normanni, che introducono in Sicilia il sistema feudale e dominano sull’isola per circa un secolo.

Cosa vedere

Tra le vie di Scicli già si ammira l’arte del barocco siciliano. Da piazza Busacca, a via Nazionale, passando per via Mormino Penna: ogni angolo è decorato da mensole figurate e ringhiere a petto d’oca, come il palazzo del Municipio o palazzo Beneventano, fonte di ispirazione per migliaia di turisti e fotografi. Da visitare la chiesa monumentale di San Giovanni Evangelista del XIV secolo e la chiesa di San Matteo, simbolo della città, collocata in cima all’omonimo colle dal quale è possibile percorrere una passeggiata panoramica, fino ad arrivare ai ruderi dell’antico castello.

L’anno sciclitano è ricco di eventi. A partire dal mese di febbraio con il Carnaluvari ra Stratanova, l’evento cittadino dedicato al carnevale che si tiene nel quartiere di Stratanova. A seguire, la tradizionale Sagra delle Teste di Turco, dedicata al tipico dolce sciclitano che si tiene in occasione della Festa delle Madonna delle Milizie, patrona della città, l'ultimo sabato di maggio. In estate invece va di scena la Taranta Sicily Fest tra la musica e il ritmo delle canzoni popolari. Infine, altra sagra da segnare in agenda è quella del Cucciddatu Scaniatu - organizzata dalla Parrocchia SS. Salvatore in occasione dei festeggiamenti del santo - prodotto da forno tipico, a forma di ciambella e a base di farina, caciocavallo, pepe nero e salsiccia. 

Cosa mangiare

La cucina sciclitana è senza dubbio ricca di sapori, come del resto quella siciliana. Un perfetto mix tra specialità di mare e terra. Tra i piatti tipici troviamo la pasta con i cavoli, i ravioli o i cavatelli al sugo, il caturro, ovvero la polenta siciliana, le mpanate (di chiara origine spagnola, da empanadas), panzerotti a base di carne di pollo o tacchino e patate cotte al forno, e le scacce, una sorta di pizza ripiena, prettamente con pomodoro melanzane e cipolla. 

Dove parcheggiare

All’interno della città ci sono molti parcheggi, per lo più gratuiti.

Scicli

97018 Scicli RG, Italia

Ti potrebbe interessare

UNESCO
Val di Noto, il Barocco

Val di Noto, il Barocco

Arte e cultura
Isola Bella, Taormina - Messina, Sicilia

Sicilia, isola dall'estate eterna, della cultura e dell'archeologia

Siti storici
Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

Enogastronomia
Cioccolato di Modica

Il cioccolato di Modica

Cicloturismo
1125981609

Da Milazzo a Bagheria: in bici lungo la costa settentrionale della Sicilia

Sport
Partecipanti alla maratona a Castelbuono

Giro Podistico di Castelbuono 2023, la maratonina dei 10 giri per la Festa di Sant'Anna, sua patrona

Borghi
castelbuono south working

A Castelbuono per scoprire l'essenza del south working in un borgo siciliano

Borghi
Trasferirsi in un borgo in Sicilia: ai pensionati agevolazioni fiscali per vivere alla grande

Trasferirsi in un borgo in Sicilia: ai pensionati agevolazioni fiscali per vivere alla grande

UNESCO
894433170

Monte Etna

Natura
Isola dei Conigli

Isola dei Conigli, la spiaggia più bella del mondo è a Lampedusa

Enogastronomia
storia del pistacchio

La regione Sicilia attraverso la pizza di Franco Pepe

Enogastronomia
A Palermo, sua maestà il pane con la milza

A Palermo, sua maestà il pane con la milza

Città d'arte
Cosa vedere a Palermo in due giorni

Cosa vedere a Palermo in due giorni

Enogastronomia
In Sicilia alla scoperta dei sigilli della biodiversità contadina

In Sicilia alla scoperta dei sigilli della biodiversità contadina

Sostenibilità
porti turistici in sicilia

I porti turistici green della Sicilia: sostenibilità a marchio Bandiera Blu

Mare
In Sicilia, tour tra le spiagge da sogno

In Sicilia, tour tra le spiagge da sogno

UNESCO
La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

Natura
Il tramonto è il miglior momento per visitare il parco dell'Etna e sentire il cuore del vulcano

Il tramonto è il miglior momento per visitare il parco dell'Etna e sentire il cuore del vulcano

Natura
Arance rosse di sicilia frutto

Arance rosse di Sicilia, più che un frutto una delizia

UNESCO
1224783848

Eolie, le sette isole dei vulcani nella Sicilia settentrionale

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.