Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

Come usare al meglio i mezzi pubblici quando si è in vacanza

4 minuti

Biglietto singolo, abbonamento giornaliero o carnet: come usare mezzi pubblici in vacanza? È una domanda che ci facciamo ogni volta che visitiamo una nuova città e vogliamo spostarci coi mezzi pubblici, risparmiando. Una risposta secca non c’è, dipende tutto da noi e dal nostro stile di viaggio ma cercare di orientarsi non è impossibile. Ecco un test che vi aiuterà nel, a volte arduo, compito di destreggiarsi tra i mezzi pubblici in vacanza in Italia.

1. Come organizzate le vostre giornate quando siete in vacanza in città?

Se vi lasciate ispirare dagli eventi senza un programma fisso, vi suggeriamo di affidarvi al biglietto singolo, magari scegliendo un carnet di biglietti da usare all’occorrenza. Se, invece, pianificate in anticipo le cose da vedere, giorno per giorno, potete stimare in anticipo per quanti spostamenti usare i mezzi pubblici e arrivare già preparati, valutando gli abbonamenti giornalieri, settimanali o le opzioni che molte città italiane offrono per 24, 48 o 72 ore.

2. Dove si trova il vostro alloggio per la vacanza?

Se soggiornate in periferia o lontano dal centro storico dovete mettere in conto almeno 2 biglietti al giorno a persona, 1 per raggiungere il centro e i principali siti di interesse e 1 per rientrare in albergo o in appartamento a fine giornata. Un alloggio in centro, invece, vi permetterà di ridurre gli spostamenti coi mezzi pubblici, facendovi preferire i biglietti singoli da usare in caso di necessità.

3. Quale città avete scelto per la vostra vacanza?

Le dimensioni, quando si tratta di scegliere tra biglietti singoli o abbonamenti ai mezzi pubblici, fanno la differenza!
Splendide città d’arte come Firenze, Bologna, Verona o Pisa possono essere scoperte a piedi con estrema facilità. In questi casi è sempre bene avere in tasca almeno uno o due biglietti singoli da usare se siete troppo stanchi o se vi siete allontanati troppo dal vostro alloggio.

In città come Roma, Milano o Torino, invece, potrebbe essere necessario prendere i mezzi pubblici più volte al giorno per raggiungere i luoghi che volete visitare. E in questo caso conviene acquistare un biglietto giornaliero, un carnet di biglietti singoli o puntare agli abbonamenti settimanali? Vediamo qualche esempio.

4. Biglietto singolo o abbonamento? Il caso di Roma

Il biglietto singolo ha un costo di 1,50 € e una validità di 100 minuti dalla prima timbratura. In quel lasso di tempo potete spostarvi senza limiti usando gli autobus ed effettuare una sola corsa in metropolitana, anche su più linee, ma senza uscire dai tornelli. Una buona opzione, se vi fermate a Roma per una settimana e contate di usare i mezzi pubblici almeno 3 volte al giorno, è la Carta Integrata Settimanale a 24 euro: usando i biglietti singoli spendereste 31,5 euro!

Il biglietto giornaliero, valido per 24 ore dalla prima timbratura e per un numero illimitato di viaggi nel territorio di Roma Capitale, ha un costo di 7 euro. Per risultare vantaggioso rispetto alle altre proposte, però, dovrebbe essere usato per almeno 5 viaggi in un giorno. E lo stesso vale per il biglietto Roma 48H a 12,50 euro e per il biglietto Roma 72H a 18 euro. Se la vostra permanenza in città durerà più di 4 giorni, la Carta Integrata Settimanale resterà l'opzione più conveniente per voi.

Per maggiori informazioni: www.atac.roma.it

5. Scoprire Milano con il biglietto valido per 72 ore

A Milano, invece, il biglietto singolo costa 2 euro e vi permette di muovervi liberamente sui mezzi della città per 90 minuti dalla prima convalida. Il biglietto giornaliero, al costo di 7 euro, risulta conveniente se si intendono compiere almeno 4 viaggi nell'arco di 24 ore entro i confini del Comune.

Se avete in programma di soggiornare in città per 3 giorni potete scegliere il biglietto valido per 72 ore al costo di 12 euro, conveniente se pensate di spostarvi anche soltanto due volte al giorno. L'abbonamento settimanale, valido sia per Milano che per i comuni limitrofi, conviene davvero soltanto se arrivate in città all'inizio della settimana, visto che ha una validità dal lunedì alla domenica di una stessa settimana indipendentemente dal giorno di acquisto.

Per maggiori informazioni: www.atm.it

6. Una settimana a Torino col MultiDaily 7

A Torino vi suggeriamo di puntare direttamente al biglietto giornaliero al costo di 3 euro. Il biglietto singolo, valido per 100 minuti dal momento della convalida, vi costerà 1,70 euro e già con due viaggi avrete risparmiato acquistando il giornaliero. E se soggiornerete a Torino per 7 giorni, scegliete l'abbonamento MultiDaily 7 a 17,50 euro: facendo soltanto due corse al giorno spenderete 1,25 euro per ciascuna corsa!

Per maggiori informazioni: www.gtt.to.it

 

Qualunque sia la città italiana che deciderete di scoprire e di vivere durante la vostra vacanza, vi basteranno 5 minuti di tempo all’inizio del viaggio per raccogliere tutte le informazioni sul trasporto pubblico e capire come ottimizzare i vostri spostamenti. Seguite il nostro consiglio e potrete godervi l’esplorazione e la visita dei grandi capolavori italiani senza alcuna preoccupazione e senza spese non necessarie.