Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Magazine

9 giardini del Nord Italia da non perdere

Scopri la bellezza dei giardini del Nord Italia tra labirinti, ville ed orti botanici

In Italia la bellezza è dietro l’angolo! Tra le mura cittadine, custoditi nel cuore dei centri storici, a 2000 metri di altezza tra le montagne a picco sul mare o tra le colline del Nord Italia, si trovano giardini tutti da vivere. Orti botanici per chi ama le specie vegetali, ville principesche, romantici giardini all’italiana, boschi e labirinti ludici offrono la possibilità di scoprire luoghi incantevoli.

1. Il Labirinto della Masone | Emilia Romagna

Labirinto della Masone - Fontanellato, Emilia Romagna. Photo by: Franco Maria Ricci

Un luogo magico in cui perdersi per una giornata all’aria aperta

Il Labirinto della Masone è il più grande labirinto esistente al mondo, otto ettari di estensione in cui si snodano 3 chilometri di siepi di bambù di oltre 20 specie diverse. Luogo ideale per chi cerca un’esperienza a tutto tondo, lo spazio offre ai suoi visitatori possibilità di pernotto in suite di lusso e una vera esperienza di ristorazione stellata firmata da Massimo Spigaroli. Questa magica struttura ospita in alcuni periodi dell’anno mostre  d’arte moderna e contemporanea ed eventi pubblici e privati. Lasciati ispirare dalle architetture espositive del parco e immergiti in un luogo unico al mondo.

2. Parco del Castello di Miramare | Friuli Venezia Giulia

Parco del Castello di Miramare - Trieste, Friuli Venezia Giulia

Per una giornata tra natura, cultura e storia

Affacciato sul mare e circondato da un ampio giardino, il Castello di Miramare con il suo parco è l’ideale per una piacevole giornata romantica. La bellissima residenza risale alla metà dell’800  ed è caratterizzata dalla presenza di un giardino di 22 ettari di superficie che si snodano tra spazi erbosi, laghetti, sentieri, sculture curiose, serre con vetrate e gazebi dove riposare. Il parco è parte di un ampio spazio formato dal Castello di Miramare, dalle Scuderie e dal Castelletto, luoghi storici aperti al pubblico nei quali durante tutto l’anno è possibile visitare mostre e partecipare a eventi. Bookshop e caffetteria sono il dettaglio che completa un’esperienza a tutto tondo.

3. Villa della Pergola | Liguria

Villa della Pergola - Alassio, Liguria. Photo by: Dario Fusaro

La meraviglia botanica della Riviera Ligure

Affacciata sul mare, Villa della Pergola è circondata da 22.000 mq di giardino in cui perdersi tra la ricchezza della flora mediterranea e le innumerevoli piante esotiche sempreverdi. Il giardino ospita la collezione di Agapanthus più grande d’Europa e oltre 30 varietà di glicini che rendono questo luogo incredibilmente romantico. Il parco è un percorso sensoriale fatto di profumicolori e suoni della natura. Un piccolo museo, all’interno della villa, racconta la storia del luogo, fonte di ispirazione per numerosi artisti, come lo scrittore e pittore Carlo Levi che immortalò Alassio in alcune delle sue tele. La struttura organizza laboratori didattici e workshop per scoprire tutti i segreti della vegetazione mediterranea e della flora esotica. Con suites di lusso elegantemente arredate e il suo ristorante 1 Stella Michelin, Villa della Pergola è meta consigliata per un weekend romantico immersi nel verde e nella cultura.

4. Isola del Garda | Lombardia

Una gita fuoriporta in una villa fiabesca dal giardino incantato 

Ricordate il palazzo della Regina di Cuori del romanzo “Alice nel paese delle Meraviglie”? È dietro l’angolo! L’Isola del Garda è la meta ideale per una gita fuoriporta, per una domenica nella natura, alla scoperta, in totale sicurezza, del paradiso nel paradiso! L’Isola del Garda regala ai visitatori un’esperienza fiabesca, un luogo magico dominato da una villa principesca dei primi del ‘900, circondata da un giardino di piante da collezione e siepi modellate come figure incantate. Piante di limoni, melograni, ulivi , giuggiole, fichi d’india, kaki incorniciano la scena di questo splendido luogo. Completa la favola un parco segreto dalla natura selvaggia e suggestiva aperto da poco al grande pubblico. 

5. La Venaria Reale | Piemonte

Reggia di Venaria Reale - Venaria Reale, Piemonte. Photo by: Dario Fusaro

Un mix di arte, natura, cultura e buon cibo

Più che un giardino un museo! Dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, la Venaria Reale è una scelta ideale per chi ama l’arte e la cultura, la natura e il buon cibo, l'antico e il moderno. Nei maestosi giardini della Reggia prendono vita reperti archeologici in contrasto con la bellezza di opere contemporanee d’eccezione, se sei amante dell’arte rimarrai stupito dalle diverse mostre che la Venaria Reale ospita ogni anno. L’offerta gastronomica è d’eccellenza con il ristorante stellato by Alfredo Russo 1 Stella Michelin e due caffetterie immerse nel parco, tappa ideale per spuntini e merende. Il bookshop dedicato alla Reggia è luogo suggerito per adulti e bambini bisognosi di cultura e intrattenimento.. Al fine di migliorare l’esperienza dei visitatori è possibile scaricare l’app dedicata “MuseOn” come guida ufficiale, oppure è possibile provare il tour digitale della Reggia su Google Arts&Culture. Questo luogo ha un alto livello di accessibilità, è consigliato per le famiglie e anche per chi viene accompagnato da un amico a 4 zampe.

6. Arboreto di Arco | Trentino

Arboreto di Arco - Arco, Trentino. Photo by: Costantino Bonomi

Un’esperienza ideale per grandi e piccini

Grazie al clima mite garantito dal lago di Garda, l’Arboreto ospita una ricca vegetazione sempreverde, in parte originaria di zone subtropicali e asiatiche. Una sapiente distribuzione delle quasi 200 specie di alberi e arbusti restituisce in modo suggestivo l’idea degli ambienti originari della vegetazione. In esso si possono incontrare ambienti diversi: un piccolo bosco di aghifoglie, uno stagno circondato da bambù con tartarughe e pesci rossi, un’oasi di palme, un ambiente mediterraneo con melograni e ciliegi portoghesi, un ambiente arido e uno tropicale. Il giardino è l’ideale per le famiglie che amano il verde: l’ingresso è gratuito ed è disponibile un’area pic-nic .

7. Il Giardino dei Signori | Alto Adige

Il giardino dei Signori - Bressanone, Alto Adige. Photo by: Alez Filz

Un’esperienza ideale per grandi e piccini

Legato storicamente al maestoso Palazzo Vescovile, Il Giardino dei Signori è luogo delizioso dove è possibile vivere un momento di pieno relax curiosando tra una grande varietà botanica: piante ornamentali, officinali commestibili, erbe aromatiche e ortaggi, erbe medicinali e afrodisiache. Un posto ideale per una passeggiata romantica o di relax e di evasione nel centro della città.

8. Giardino Botanico Chanousia | Valle D’Aosta

Giardino Botanico Chanousia - Colle del piccolo San Bernardo, Valle d'Aosta. Photo by: Paola Soffranio

Un’esperienza unica tra montagne innevate

Presso l’Ospizio del Piccolo San Bernardo, posizionato a 2170  metri di altitudine nel cuore delle Alpi , si trova il più antico giardino botanico d’Europa. È il Giardino Botanico Alpino Chanousia nato nel 1880. 9 aree diverse dal sapore alpino: le rupi  silicee, il macereto siliceo, le rupi calcaree, il macereto calcareo, la prateria alpina naturale, il megaforbieto, l’ambiente di greto, la torbiera con annesso laghetto e il prato umido fanno di questo luogo il posto ideale per lunghe passeggiate dal profumo di montagna. Il Giardino Chanousia è la tappa ideale per gli amanti dell’altitudine e delle piante e offre ai visitatori la sorpresa della scoperta e la bellezza del paesaggio circostante. 

9. Labirinto Borges | Veneto

Labirinto di Borges - Venezia

Un percorso outdoor tra spiritualità e natura nel cuore di Venezia

Più di 3000 piante e un’unica  uscita. Il Labirinto di Borges è un omaggio alla città di Venezia e allo scrittore Jorge Luis Borges. Il giardino è composto da 3250 piante di bosso che riproducono il nome del poeta, un labirinto in cui non è difficile trovare l’uscita perché il vero smarrimento è quello interiore. Lungo il percorso si trovano oggetti curiosi cari allo scrittore argentino: le clessidre, gli specchi, la tigre, il bastone, la sabbia, e un enorme punto interrogativo. Il percorso, fruibile anche agli ipovedenti, è l’ideale per una passeggiata romantica in totale sicurezza, per un percorso “metafisico” e per un’immersione nella spiritualità tra natura e cultura.