Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Shopping e mercatini

ALTO ADIGE

A Brunico c'è il mercatino di Natale più bello della Val Pusteria

Se deciderete di visitare il <strong>mercatino di Natale di Brunico</strong>, preparatevi all’idea di essere distratti dalla bellezza che circonda <strong>il più atteso mercatino della Val Pusteria.</strong> 

Dai palazzi medievali della città vecchia che fanno da set all’evento alla piazza del Municipio, la via Centrale e il parco Tschurtschenthaler che ospitano gli stand con il meglio dell’artigianato e della gastronomia locale. E poi ancora i canti e le luminarie, e perfino la spettacolare corona di montagne che circonda la valle. A Brunico, tutto si fa magia.

1. Una città a tinte pastello

È Natale a Brunico quando al tramonto le belle facciate dei palazzi dalle tinte pastello cominciano a risplendere di lucine. La via Centrale, tra le porte medievali Ragen e delle Orsoline, tra le più belle vie dello shopping in Alto Adige, si anima di suoni, colori e profumi di un bel mercatino natalizio in una cittadina che ha un’anima commerciale ben spiccata, anche grazie alla sua posizione geografica, posta com’è nel centro della val Pusteria alla confluenza di altre due valli, la val Aurina e la val Badia.

Oggi a Brunico si trovano oggetti di artigianato artistico locale insieme a decorazioni per la casa, tessuti, statuine per il presepe, ninnoli, giocattoli di legno, oltre a delicatessen culinarie. Vicino a piazza del Municipio viene allestita una tenda con una mostra di oggetti di artigianato realizzati a mano e una pista di pattinaggio. In occasione del mercatino, la città organizza per i suoi ospiti visite guidate gratuite al centro storico.

2. La sfilata dei demoni mascherati

Tra il 5 e il 7 dicembre tra le bancarelle e le installazioni del mercatino di Natale di Brunico va in scena la sfilata dei Krampus, gli scatenati demoni della mitologia germanica che indossano maschere spaventose, abiti laceri, pelli di capra e campanacci e si aggirano tra le bancarelle o nei posti più impensabili a caccia di bambini cattivi. Si tratta di una tradizione popolare che potrebbe aver origine nelle scorribande dei giovani che, nei periodi di carestia, andavano a saccheggiare i paesi vicini.

3. Gulash e Zelten, le tentazioni della tavola locale

Gli aromi che si levano dagli stand del mercatino di Brunico saranno decisivi per farvi provare tutte le specialità alla gustosa cucina della val Pusteria: troverete il gulash nella ciotola di pane o con la polenta, hamburger di carne locale, la rosticciata di speck e patate, le immancabili salsicce con i crauti.

Ancora gli spatzle conditi con varie salse, la zuppa d’orzo, e, per finire in dolcezza le frittelle con la marmellata, la frittata dolce con i mirtilli rossi e lo Zelten, tipico dolce natalizio dell’Alto Adige con frutta candita, mandorle e noci che si cuoce tradizionalmente il 21 dicembre: lo preparavano soprattutto le giovani donne che lo offrivano in dono ai fidanzati.