Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Shopping e mercatini

ALTO ADIGE

A Bressanone, un mercatino di Natale dalle tradizioni millenarie

13 settembre 2022

Passeggiare nel centro storico di Bressanone è sempre un piacere, ma farlo nel periodo dell’Avvento diventa un incanto. Nello scenario della magnifica piazza del Duomo e nei vicoli porticati del centro, le casette di legno e di luce di uno dei mercatini di Natale più belli dell’Alto Adige, trasfigurano una città dove antichissime tradizioni legate all’Avvento sono ancora vive tra la popolazione

1. Il più nobile dei mercatini di Natale

Nella più antica e nobile città del Tirolo, trovate un delizioso mercatino di Natale che si snoda da piazza Duomo dove viene illuminato un albero di Natale posto nella grande aiuola decorata come una grande corona d’Avvento con le quattro fiaccole che vengono accese nelle quattro domeniche che precedono il 25 dicembre. 

Negli stand del mercatino è possibile acquistare sculture in legno e statuine per il presepe, oggetti di terracotta, sfere di vetro dipinte a mano, stoffe, giacche di panno, articoli in pelle, le immancabili pantofole di feltro o le babbucce di lana, cosmetici naturali, tutti rigorosamente prodotti o lavorati in Alto Adige

Non mancano poi specialità gastronomiche tipiche della valle d’Isarco, dai canederli allo speck, dalle prugne di Barbiano alle castagne alle erbe medicinali. 

E poi naturalmente le candele di cera d’api, un classico del mercatino di Bressanone, dove il 7 dicembre si celebra Sant’Ambrogio, patrono di apicoltori e dei cerai: per l’occasione ai visitatori viene offerta la possibilità di realizzare con le proprie mani una candela in cera d’api.

Invece il 4 dicembre, giorno dedicato a Santa Barbara, vengono distribuiti i Barbarazweige, i rami di Santa Barbara. Secondo un’usanza locale, il 4 dicembre ogni famiglia taglia un ramo di ciliegio e lo tiene in casa in un vaso con l’acqua: se il ramo fiorisce a Natale è un ottimo auspicio di felicità. 

Se siete mattinieri, qui potete partecipare durante tutti i giorni dell’Avvento ad un rito collettivo che si celebra ininterrottamente dal 1606: alle 6.15 le campane del Duomo chiamano i fedeli alla messa mattutina della 6.30 (qui chiamata “rorata”), a lume di candela, con cori e canti. Alle messe pre-natalizie partecipano centinaia di persone prima di andare in ufficio o a scuola: dopo la funzione la tradizione vuole che si faccia colazione insieme con amici e parenti.  

2. La collezione di presepi storici di Bressanone

Nelle gallerie dell'Hofburg, il sontuoso palazzo vescovile di Bressanone dove venivano ospitati  gli imperatori tedeschi, tra i tanti tesori d’arte, è conservata una delle collezioni di presepi più importanti del mondo. Si tratta di una serie di natività provenienti da tutta Europa di grande valore, a partire dai due grandi presepi fatti realizzare dal principe vescovo Franz Graf von Lodron con circa 5 mila figure. In mostra presepi in avorio, terracotta, legno, cartapesta provenienti anche da Napoli e dalla Sicilia.