Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Shopping e mercatini

ALTO ADIGE

È Bolzano la regina del Natale: ed è suo il mercatino più irresistibile

23 settembre 2022

4 minuti

Se curiosare per i mercatini natalizi per voi è una questione seria, vi consigliamo di sceglierne uno che non teme confronti, ovvero quello di Bolzano.

Nelle settimane che precedono il Natale, infatti, il centro storico della città si trasforma in una magica cittadella di luminarie e addobbi; profumata di dolci speziati incanta i bambini come gli adulti.

Un centinaio di casette di legno disseminate tra le piazze e i vicoli offrono il meglio dell’artigianato dell’Alto Adige, mentre le cantine della Strada del vino accolgono i visitatori per un brindisi speciale.   

1. È tutto “made in Alto Adige”

Con il rito dell’accensione dell’albero in piazza Walther, si apre il mercatino di Natale  più atteso della stagione.
Dalla seconda metà di novembre fino al 6 gennaio, la città altoatesina si veste di luci, colori e suoni che invitano a perdersi tra le bancarelle allestite sia nel Parco del Natale, nei pressi della stazione ferroviaria, sia nel centro storico.

Tutto quello che è esposto nel mercatino deve essere prodotto o trasformato in Alto Adige: addobbi, ninnoli o statue per il presepe, pantofole di feltro, calze o giacche di lana, grappe, birre o succhi di mela, saponi alle erbe o al fieno, specialità gastronomiche dei masi di montagna, sono proposti da artigiani della provincia.

C’è anche un mercatino solidale, il cui ricavato viene devoluto ad organizzazioni che operano nel sociale. Tra uno stand e l’altro, potrete riscaldarvi bevendo un tè caldo, del vin brulé o i vini della valle serviti nella Wine Lounge, accompagnati da frittelle, bretzel o dagli spiedini di frutta tuffati nel cioccolato.

I bambini possono pattinare sul ghiaccio sulla grande pista allestita nella piazza del Municipio,  mentre in piazza Walther trovano una giostra e un trenino elettrico. Attenzione: attorno all’8 dicembre il mercatino è invaso dai Krampus, gli scatenati folletti che improvvisano spettacoli e scenette nei luoghi più imprevedibili!

Non c’è periodo migliore per visitare Bolzano: in occasione del mercatino natalizio vengono proposte visite guidate al centro storico e al museo archeologico di Bolzano che conserva Ötzi, la mummia del Similaun, il corpo di un uomo vissuto oltre 5mila anni fa ritrovato tra i ghiacciai dell’Alto Adige nel 1991.

2. Un evento green

Per l’utilizzo di prodotti regionali e a basso impatto ambientale, la gestione efficace dei rifiuti, le iniziative di risparmio energetico e di mobilità sostenibile, la vendita di acqua in bottiglie di vetro, la stampa di brochure su carta riciclata, il mercatino di Bolzano ha ottenuto la certificazione Green Event.

Un riconoscimento che premia l’impegno della città di Bolzano che dal 2014 lavora a protocolli di sostenibilità con l’Eco-Istituto dell’Alto Adige per fare si che l’evento abbia un’impronta ecologica sempre più leggera. L’organizzazione del mercatino invita a raggiungere Bolzano in treno anziché in automobile.                                                                               

3. Sulle strade del vino dell’Alto-Adige

Se l’atmosfera del mercatino di Bolzano vi ha catturato, potete proseguire andando a scoprire i piccoli mercatini nei dintorni del capoluogo lungo la strada del Vino dell’Alto Adige.

Nei centri vinicoli, in occasione dell’iniziativa Vino e Avvento, trovate le porte aperte di decine di cantine che organizzano degustazioni e visite guidate: potrete entrare in piccole aziende a conduzione familiare dall’atmosfera intima come in grandi realtà imprenditoriali, accomunate dalla passione per il loro territorio.

E scoprire antichi riti che ancora si svolgono nei piccoli centri della valle, come il Klöckel di Sarentino (nei giovedì dell’Avvento), quando gruppi di uomini con maschere e strumenti musicali si aggirano casa per casa cercando regali, un rito che probabilmente ha le sue radici in un mondo pre-cristiano.                                       

4. Avvento e Natale sul Renon con il Trenatale

Dal centro di Bolzano, una funivia consente di raggiungere in 12 minuti la località di Soprabolzano (1200 m.) dove è possibile visitare nei week-end altri mercatini nel magnifico scenario dell’altopiano del Renon, che è un balcone affacciato su alcune delle cime più spettacolari delle Dolomiti, dall’Alpe di Siusi allo Sciliar, dal Catinaccio al Latemar.

A Soprabolzano il mercatino si chiama Trenatale perché gli stand di legno riprendono la forma dei vagoni di un treno. Da Soprabolzano, con la cremagliera si può proseguire per raggiungere il paese di Collalbo dove gironzolare tra altre bancarelle e assistere a concerti di canti natalizi, letture di fiabe o lasciarsi guidare in carrozza nel paesaggio innevato.                                                                                             

Per saperne di più: www.mercatinodinatalebz.it