Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Shopping e mercatini

ALTO ADIGE

Vipiteno, e il suo mercatino di Natale che sembra un fiaba

Se quel che cercate è <strong>l’atmosfera ovattata di un mercatino di Natale di montagna raccolto</strong> l’indirizzo che fa per voi è quello della piazza di <strong>Vipiteno</strong>, dove il suono delle campane della Torre dei Dodici scandisce le giornate dell’Avvento.
Non sono semplici rintocchi, ma il suono di un carillon da 25 elementi: alle ore 17 scandisce la fine della giornata e invita a passeggiare tra le casette ricolme di doni e dolci tentazioni. 

1. Vipiteno, la città dell’argento dei Fugger

Una trentina di stand, tutti allestiti nella Stadtplatz, quanto basta per trovare un paniere completo dei classici prodotti sudtirolesi: candele, addobbi in vetro, presepi e statuine di legno, oggetti di legno cirmolo, essenze di pino mugo e abete rosso, pantofole in feltro e calze di lana, oltre ai prodotti alimentari come formaggi di alpeggio, grappe, tisane, bevande calde e dolciumi, tutti rigorosamente locali, come garantito dal marchio Green Event.

A Vipiteno non può mancare il Bergwerksgröstl: era il sostanzioso piatto dei minatori della zona, a base di patate, carne e cipolle preparato in padella, quello che ci vuole dopo un'intensa giornata sulla neve.

Questo piatto ci racconta che l’attività prevalente di Vipiteno e della sua valle è stata per lungo tempo quella delle miniere di argento che hanno fatto la fortuna dei Fugger, la famiglia di banchieri più potenti dell’Europa del XVI secolo, tanto che finanziarono l’elezione di Carlo V a imperatore del Sacro Romano Impero.

Vipiteno è nota ancora oggi come “città dei Fugger”: alcuni sontuosi palazzi del centro testimoniano del periodo d’oro, anzi, d’argento, della città.

Se è il suono delle campane che vi ha portato fin quassù (siamo a 1000 metri), andate a fare una passeggiata nel bosco dei suoni al parco nord di Vipiteno dove trovate installazioni sonore tra gli alberi in un’area attrezzata anche per i bambini con un parco giochi e un posto al caldo per rifocillarsi.
L’incanto delle montagne innevate si sperimenta anche di notte partecipando alle fiaccolate, con vin brulé, organizzate dall’ufficio turistico.

2. La sfilata dei diavoli di San Niccolò

La notte più movimentata di Vipiteno è quella del 5 dicembre, quando si svolge la tradizionale sfilata di San Nicolò, una delle più spettacolari dell’Alto Adige. I protagonisti dell’evento sono i diavoli, o come dicono qui i Tuifl, versione locale dei Krampus, che aiutano il santo a distribuire i regali per i bambini buoni, mettendo invece in riga con le fruste quelli cattivi. Un evento del folclore locale ricco di partecipazione.

Per saperne di più: www.mercatinodinatale-vipiteno.it