Salta il menu

Parco archeologico di Occhiolà

Panoramica

A non grande distanza dal Museo Civico di Grammichele si trova il suggestivo Parco Archeologico di Occhiolà, istituito nel 1997. Le rovine dell’antico borgo, distrutto dal devastante terremoto del 1693 che investì l’intera Sicilia orientale, sono lì a testimoniare la fine della città di Occhiolà. Il principe Carlo Maria Carafa Branciforti, signore di Occhiolà, si rese conto che ricostruire una nuova città sulle macerie di quella sventrata sarebbe stato impossibile, e decise quindi di trasferire il centro urbano su una zona pianeggiante, chiamandola Grammichele. Sui colli di Occhiolà, dal momento di quell’evento, si è conservata intatta una stratificazione archeologica che comprende diverse epoche, a partire dall’età preistorica sino al 1693. Il Parco Archeologico di Occhiolà ha strutturato al proprio interno vari itinerari di visita differenziati, anche per coloro con disabilità, che rendono fruibile e integrano tutti i beni archeologici, storici, ambientali e paesaggistici. Inoltre, nelle aree di accoglienza, ristoro e documentazione, è possibile partecipare a spettacoli di animazione, mostre temporanee, assaggiare la gastronomia locale e rivivere le tradizioni culturali. Infine, su prenotazione, si possono effettuare dei campi scuola archeologici.

Parco archeologico di Occhiolà
95042 Grammichele CT, Italia
Chiama +390933944855 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Cicloturismo
1125981609

Da Milazzo a Bagheria: in bici lungo la costa settentrionale della Sicilia

UNESCO
Necropolis of Pantalica

Siracusa, la Necropoli di Pantalica Patrimonio dell'Umanità

Arte e cultura
Una giornata a Caltagirone

Una giornata a Caltagirone, tra le città UNESCO del Val di Noto, per imparare a fare una testa di moro

Siti storici
Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

Le città barocche del Val di Noto: quando l’arte sposa la bellezza

UNESCO
Val di Noto, il Barocco

Val di Noto, il Barocco

UNESCO
La Valle dei Templi di Agrigento, meraviglia archeologica in un contesto da sogno

La Valle dei Templi di Agrigento, meraviglia archeologica in un contesto da sogno

Enogastronomia
Pistacchio di Bronte

Il pistacchio di Bronte

UNESCO
894433170

Monte Etna

Città d'arte
467663396

Catania, città del barocco dall’energia grintosa

Natura
Arance rosse di sicilia frutto

Arance rosse di Sicilia, più che un frutto una delizia

Tour e esperienze
giro dell etna

Sul vulcano con il treno, ecco il giro dell'Etna in Ferrovia Circumetnea

Cicloturismo
1387605316

Girotondo dell’Etna su due ruote

Arte e cultura
Isola Bella, Taormina - Messina, Sicilia

Sicilia, isola dall'estate eterna, della cultura e dell'archeologia

Borghi
Castelmola

Castelmola, una finestra sul mare a due passi da Taormina

Arte e cultura
A Messina, in Piazza Duomo,  c'è il più grande e complesso orologio astronomico del mondo

A Messina, in Piazza Duomo, c'è il più grande e complesso orologio astronomico del mondo

UNESCO
Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

UNESCO
La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

La Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

Enogastronomia
A Palermo, sua maestà il pane con la milza

A Palermo, sua maestà il pane con la milza

Enogastronomia
Cucina siciliana: l'estratto di pomodoro u strattu

Cucina siciliana: l'estratto di pomodoro u strattu

Sport
Partecipanti alla maratona a Castelbuono

Giro Podistico di Castelbuono 2023, la maratonina dei 10 giri per la Festa di Sant'Anna, sua patrona

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.