Salta il menu

Per le ultime informazioni sulle restrizioni di viaggio relative al COVID-19 in Italia. Fai click qui.

Con mare da sogno e un patrimonio artistico impareggiabile, Catania ammalia e conquista

Lasciati conquistare dall’energia magnetica di una città dalla lunga e travagliata storia, fatti travolgere dalla sua vitalità e ammaliare dalla sua arte, architettura ed enogastronomia. Una visita a Catania non può che trasformarsi in un'esperienza indimenticabile.

  • In evidenza
Divertimento
Etnaland, Sicilia - Photo by Maîtrebulls, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Etnaland

Etnaland: il parco divertimenti all’ombra del vulcano Il grande vulcano siciliano guarda all’alto quel tempio del divertimento che ha regalato all’isola uno dei suoi più ambiziosi progetti. Etnaland, dal canto suo, lo celebra già nel nome e ne coglie probabilmente una certa affinità nella capacità di ipnotizzare e stupire. Sì, perché il parco, dalla sua apertura continua ad ampliare la sua offerta, conquistando un pubblico sempre più vasto. Venite a scoprirlo con noi? Un po’ per gioco, un po’ per imparare Con una superficie complessiva di 280 mila metri quadri Etnaland sorge a Belpasso, a una manciata di chilometri da Catania: al suo interno un’infinità di attrazioni adatte a ogni gusto ed età, incluso un gettonatissimo parco acquatico, alle quali si aggiunge un’incredibile area didattica che catturerà l’attenzione dei vostri figli, a partire dal Parco della Preistoria e dal percorso botanico. In principio era uno zoo In quest’area, nel 1976, si trovava l’azienda agricola La Pergola, che apparteneva al padre dell’attuale direttore del parco, Francesco Russello. Quando nei primi anni 80, a Palermo, fallì un circo, Russello pensò di acquisirne gli animali e di creare un primo spazio naturalistico che fu chiamato Il Parco Zoo di Sicilia, al quale in seguito fu aggiunto Il Parco della Preistoria. Eravamo ancora lontani dalla creazione dell’area a tema più grande del Meridione, ma sapete cosa accadde a quel punto? Quando si accorse del successo che otteneva la sua intuizione, acquistò diversi impianti tipici dei parchi acquatici e, nel 2001, presentò al pubblico la prima versione di Etnaland. Gli investimenti nel tempo si sono moltiplicati e sono state aggiunte attrazioni non sempre presenti in questo tipo di strutture, ma dal nome evocativo. Vi dicono niente, Cocodrile Rapids, Jungle Splash e Dragon River? Fate un tuffo all’Acquapark Dal 2012 per Etnaland è stata una corsa a offrire un’esperienza sempre più adrenalinica ed emozionante. L’Acquapark è stato completato nella sua concezione iniziale nel 2014, anche se è stato inaugurato nell’anno dell’apertura. Comprende oltre 25 attrazioni per un totale di 8.500 metri quadrati di piscine e oggi ha anche un primato: è quello con il maggior numero di attrazioni ed estensioni in tutta Europa. Ha superato persino l’enorme Siam Park in Spagna. Per i più piccoli e per le famiglie Etnaland vanta una trentina di attrazioni per i piccolissimi: se avete dei bambini impazziranno per le colorate mongolfiere girevoli Billow Balloon, le macchinine di Guardia e Ladri e Brave Kart, le sedie volanti di Twistarello e Ciclopina's Tower, torre di caduta libera in versione mini. I battelli elettrici Love Lagoon, il carosello Gran Carillon e la simpatica torre Babele sono invece attrazioni per tutta la famiglia. Uno sguardo all’Etna Non dimenticate che il parco in cui vi trovate, che d’estate tiene i cancelli aperti anche al crepuscolo per prolungare il divertimento sotto un manto di stelle, si trova alle pendici dell’Etna, il vulcano riconosciuto Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Uno sguardo all’insù per ammirare la meraviglia della Muntagna, come dicono i catanesi, è d’obbligo. Ma anche un’escursione alla volta dei suoi crateri sommitali vale decisamente la pena.
Città

Mare da sogno e un patrimonio artistico impareggiabile

Incastonata come una preziosa gemma tra il brullo vulcanico dell’Etna e l’azzurro del Mar Ionio, Catania è una metropoli dalle mille sfaccettature. Una città che sa conquistare grazie alla ricchezza delle sue architetture barocche e del suo patrimonio storico e artistico, ma anche per lo spirito di una Sicilia giovane ed energica.

Scopri di più