Salta il menu

Museo Archeologico Nazionale "G. Asproni"

Panoramica

Nel 2002 è stato inaugurato il museo che ha sede nel centro storico di Nuoro, situato nel palazzo ottocentesco appartenuto a Giorgio Asproni, uomo politico e intellettuale sardo del XIX secolo. L’esposizione è composta da materiali archeologici che prima erano custoditi nel Museo speleo archeologico, dalle acquisizioni effettuate dalla Soprintendenza e da donazioni di cittadini privati. I visitatori possono ammirare il ricco patrimonio paleontologico e archeologico proveniente dalla provincia, dalle tracce di vertebrati del Monte Tuttavista e della Grotta Corbeddu alla collezione di oggetti di vita quotidiana del Neolitico. Vi sono inoltre vari materiali delle culture dell’Età del Rame, del vaso Campaniforme e della cultura di Bonnanaro, insieme allo scheletro di Sisaia, rinvenuto nella grotta omonima. Gli articoli dell’epoca nuragica, del Bronzo e del Ferro sono stati ritrovati nei siti di Su Tempiesu ad Orune e Sa Sedda ’e Sos Carros ad Oliena, ed è presente anche una ricostruzione della fonte sacra di Oliena. Il percorso si conclude con la sezione dedicata all’età medievale e con alcuni oggetti provenienti dal Castello della Fava di Posada. Il museo è attualmente interessato da un ambizioso progetto di valorizzazione architettonica che si avvarrà di innovativi strumenti multimediali per mettere a punto un percorso di visita in cui le spiegazioni didattiche si sposeranno con metodologie di comunicazione avanzate, visualizzazioni immersive e ricostruzioni architettoniche in 3D.

Orari

Lunedì
Chiuso
Martedì - Sabato
09:00 am-03:30 pm
Domenica
Chiuso
Museo Archeologico Nazionale "G. Asproni"
Via Mannu, 1, 08100 Nuoro NU, Italia
Chiama +39078431688 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Borghi
I Murales di Orgosolo

I Murales di Orgosolo

Arte e cultura
Poltu Quatu, Sardegna

Sardegna, terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

Siti storici
La Sardegna archeologica

La Sardegna archeologica

Tour e esperienze
Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Siti storici
Sulcis - Nuraghe Sirai

Le Domus de Janas in Sardegna: alla scoperta delle tombe scavate nella roccia

UNESCO
Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Siti storici
La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

Arte e cultura
cagliari

La vista migliore su Cagliari: 12 punti panoramici che regalano uno spettacolo imperdibile

Spiritualità
Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Enogastronomia
Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Sport
jogging in autunno sardegna

Jogging in autunno è la bellezza di correre fronte acqua: il segreto dello sport in Sardegna

Enogastronomia
storia del pecorino sardo

La regione Sardegna attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Natura
Sardegna Wildlife

Sardegna Wildlife

Enogastronomia
il pane carasau e la sardegna

Alla scoperta del simbolo della Sardegna: il pane carasau

Mare
Dune di Porto Pino

Sardegna caraibica: la spiaggia Le Dune di Porto Pino

Sport
Canyoning-Sardegna

Sardegna, dove il canyoning va dalla montagna al mare

Relax e benessere
sardegna digital detox

Sardegna: meta ideale per una pausa all’insegna del digital detox

Enogastronomia
Pecorino Sardo

Il pecorino sardo

Siti storici
Menhir e dolmen, le antiche civiltà della pietra in Sardegna

Menhir e dolmen, le antiche civiltà della pietra in Sardegna

Mare
Torre di Porto Giunco

Villasimius

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.