Salta il menu

Cala Luna

Panoramica

Cala Luna, la spiaggia più spettacolare del Mediterraneo

Qui il mare ha mille sfumature, pareti rocciose e scogliere, un laghetto, incantevoli spiaggette, la fitta macchia mediterranea. Uno scenario variegato che fa di Cala Luna una delle spiagge più belle dell’intero Mar Mediterraneo.

È la perla del Golfo di Orosei, sulla costa orientale, ai confini tra Barbagia e Ogliastra, autentico simbolo della Sardegna. La natura è selvaggia, incontaminata. Vi stregherà.


Siamo sulla luna!

Nel dialetto di Nuoro, luna è elune. Così chiamavano Cala Luna i pastori che in passato la raggiungevano a piedi dal paese di Baunei, un percorso che richiedeva otto ore di cammino. Ai loro occhi era come andare sulla luna. Inoltre la caletta ha la caratteristica forma di mezzaluna.

Siamo sulla foce del rio Illune, un torrente che nei secoli ha scavato un canyon, una gola lungo la quale scorre l’acqua che a sua volta alimenta un laghetto, subito alle spalle della spiaggia. Attorno, gli oleandri in fiore e la profumata vegetazione della macchia mediterranea. C’è anche un bar.

In questo scenario si apre Cala Luna, ben protetta dai venti: 800 metri di ghiaia calcarea e sabbia che sembra borotalco, intagliata tra le falesie che circoscrivono l’insenatura. 5 grotte consentono di riposare all’ombra, nei momenti più caldi della giornata. Il luogo ha attratto molti registi, che lo hanno eletto a set. Tra tutti, Lina Wertmüller, che vi ha ambientato Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto.


Tutti in acqua

Il fondale di Cala Luna è molto basso per i primi metri, quindi adatto anche ai bambini, ma poi diventa all’improvviso profondo, ideale per snorkeling o immersioni. Sarete in compagnia di numerosi pesci, che nuotano in branco o solitari. Non mancano polipi e stelle marine. In zona, molti centri specializzati organizzano gite acquatiche guidate o noleggiano attrezzature da immersione.

Raggiungere Cala Luna a piedi è complicato, lungo, piuttosto difficile. Il consiglio è prenotare una minicrociera di un giorno.
Si parte in genere da Cala Gonone. La Grotta del Bue Marino era un tempo habitat della foca monaca, chiamata appunto bue marino per il verso caratteristico che emette; al suo interno, si raggiungono laghetti d’acqua dolce, alimentati da fiumi sotterranei. Poi c’è la Grotta del Miracolo, che non tradisce il nome. Le stalattiti si diramano in tutte le direzioni, realizzando una spettacolare cattedrale geologica. Quindi potrete ammirare Cala Mariolu e Cala Biriola. Le piscine di Venere sono accessibili soltanto via mare, non perdete questa tappa. La spiaggia è di ciottoli e sabbia a grani grossi; il mare è di un turchese così perfetto, grazie alle sorgenti che sgorgano dalla scogliera e dai fondali, che le imbarcazioni sembrano sospese nell’aria. Tuffatevi e nuotate.


Trekking, climbing, arrampicate

I più esperti si arrampicano sulle pareti rocciose a strapiombo sul mare smeraldino, in panoramiche sessioni di climbing.

Per scoprire Cala Luna via terra, invece, vi aspetta un trekking, a tratti anche impegnativo, lungo 3 sentieri. Quello meglio segnalato parte da Cala Fuili, per gli altri meglio affidarsi ad esperte guide locali. Cala Fuili e Cala Luna distano 7 chilometri. Alcuni grottini offrono ombra e riposo. Meglio partire la mattina presto, anche per apprezzare i cromatismi affascinanti delle rocce, accesi dai primi raggi del sole.


In mountain bike

Noleggiare una mountain bike è semplice e offre l’occasione di visitare le zone interne. Pedalando, passerete dai cuiles, gli antichi rifugi dei pastori, costruzioni in pietra calcarea. Poi, sull’altopiano a 200 metri di altitudine, incrocerete capanne e strutture romaniche un tempo adibite a magazzini, con macine e frammenti di giare. Un’affascinante escursione da alternare alla vita di mare, per entrare nella storia e nella cultura della regione.

Cala Luna

Cala Luna, Provincia di Nuoro, Italia

Ti potrebbe interessare

Sport
jogging in autunno sardegna

Jogging in autunno è la bellezza di correre fronte acqua: il segreto dello sport in Sardegna

Mare
Torre di Porto Giunco

Villasimius

Tour e esperienze
Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Mare
Dune di Porto Pino

Sardegna caraibica: le Spiagge e le Dune di Porto Pino

Spiritualità
Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Il cammino delle 100 Torri in Sardegna, un'esperienza intensa alla ricerca di viste mozzafiato e spiritualità

Natura
Sardegna Wildlife

Sardegna Wildlife

Sport
Canyoning-Sardegna

Sardegna, dove il canyoning va dalla montagna al mare

Natura
I paesaggi della Sardegna

I paesaggi della Sardegna

Mare
Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Borghi
I Murales di Orgosolo

I Murales di Orgosolo

Siti storici
La Sardegna archeologica

La Sardegna archeologica

Siti storici
Sulcis - Nuraghe Sirai

Le Domus de Janas in Sardegna: alla scoperta delle tombe scavate nella roccia

Arte e cultura
Poltu Quatu, Sardegna

Sardegna, terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

UNESCO
Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Relax e benessere
sardegna digital detox

Sardegna: meta ideale per una pausa all’insegna del digital detox

Natura
Da Arzachena alla Costa Smeralda, tra lusso e mondanità

Da Arzachena alla Costa Smeralda, tra lusso e mondanità

Siti storici
Fenici e Punici alla conquista della Sardegna: un affascinante tour archeologico

Fenici e Punici alla conquista della Sardegna: un affascinante tour archeologico

Enogastronomia
Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Enogastronomia
storia del pecorino sardo

La regione Sardegna attraverso la pizza di Gino Sorbillo

Enogastronomia
il pane carasau e la sardegna

Alla scoperta del simbolo della Sardegna: il pane carasau

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.