Salta il menu

Santuario di Nostra Signora di Bonaria

Panoramica

Tra i simboli dell’identità cagliaritana

Sorge in cima a un colle, nel capoluogo dell’isola, e custodisce un passato illustre: è la Basilica di Bonaria, il santuario cattolico più importante dell’intera Sardegna.

Il tempio cristiano è preceduto da una lunghissima scalinata, che digrada dal colle quasi fino al mare del porto turistico cagliaritano di su Siccu. Secondo la leggenda nel 1370, travolta da una tempesta, una nave si liberò di una pesante cassa che raggiunse la riva, di fronte al colle di Bonaria. Il carico conteneva una statua lignea della Madonna con in braccio il Bambino e in mano una candela, rimasta miracolosamente accesa. La scultura è custodita nell’altare del piccolo santuario, primo esempio sardo di architettura gotico-catalana, che sorge accanto alla Basilica ed è unito a essa da un arco.

La Basilica si affaccia su un luminoso piazzale, è dedicata alla Vergine e ha avuto una lunga genesi: iniziata nel 1704, consacrata da Pio XI nel 1926, fu danneggiata dalla guerra e più volte restaurata. Al suo interno, nelle dieci cappelle e nel transetto potete ammirare tele, statue, bassorilievi e un raro organo a canne.

Accanto alla basilica vi imbatterete nel cimitero monumentale, vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.

Orari

Lunedì - Venerdì
07:00 am-11:30 am
04:30 pm-07:00 pm
Sabato
07:00 am-12:00 pm
04:30 pm-08:00 pm
Domenica
07:30 am-12:30 pm
04:30 pm-08:00 pm
Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Piazza Bonaria, 2, 09125 Cagliari CA, Italia
Chiama +39070301747 Sito Web

Ti potrebbe interessare

Arte e cultura
cagliari

La vista migliore su Cagliari: 12 punti panoramici che regalano uno spettacolo imperdibile

Sport
Cagliari: tra verde e sport

Cagliari: tra verde e sport

Città d'arte
Cagliari, una storia millenaria e una natura che sorprende

Cagliari, una storia millenaria e una natura che sorprende

UNESCO
Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Barumini e i suoi nuraghi, l’altro lato della Sardegna

Siti storici
La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

La Sardegna degli antichi Romani, tra terme, anfiteatri e antiche colonie

Arte e cultura
Poltu Quatu, Sardegna

Sardegna, terra di mare smeraldo, nuraghi e tradizioni millenarie

Siti storici
La Sardegna archeologica

La Sardegna archeologica

Borghi
Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Infinite ragioni per trasferirsi in Sardegna: agevolazioni fiscali per vivere in un borgo

Mare
Dune di Porto Pino

Sardegna caraibica: le Spiagge e le Dune di Porto Pino

Borghi
I Murales di Orgosolo

I Murales di Orgosolo

Mare
Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Dalla Costa Paradiso a Palau, tra spiagge e cultura

Siti storici
Sulcis - Nuraghe Sirai

Le Domus de Janas in Sardegna: alla scoperta delle tombe scavate nella roccia

Enogastronomia
Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Profumo di pane e tradizioni: l’arte della panificazione in Sardegna

Enogastronomia
Pecorino Sardo

Il pecorino sardo

Natura
I paesaggi della Sardegna

I paesaggi della Sardegna

Enogastronomia
Sardegna, paradiso di emozioni e di sapori del Mediterraneo

Sardegna, paradiso di emozioni e di sapori del Mediterraneo

Natura
Sardegna Wildlife

Sardegna Wildlife

Tour e esperienze
Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Il Trenino Verde della Sardegna: la riscossa della lentezza

Siti storici
Tomba dei Giganti

Le Tombe dei Giganti: in Sardegna, tra archeologia e spiritualità

Enogastronomia
il pane carasau e la sardegna

Alla scoperta del simbolo della Sardegna: il pane carasau

Ops! C'è stato un problema con la condivisione. Accetta i cookie di profilazione per condividere la pagina.